La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliSocieta'

Servizio minori Modena, una storia che merita di essere raccontata

La Pressa
Logo LaPressa.it

Educatori, assistenti Sociali, psicologi che hanno operato in quel periodo dovrebbero riflettere sull'opportunità di dar seguito a questa idea


Servizio minori Modena, una storia che merita di essere raccontata

Premiato da una giuria d'esperti a seguito di un concorso per giovani creativi, il logo col muso di un leone ridicolo, un poco strabico e con una foltissima criniera arancione, per molti anni ha accompagnato e simboleggiato l'esperienza dei Laboratori Socio-Educativi del Comune di Modena, organizzati dal servizio minori e gestiti dai suoi Educatori territoriali in collaborazione con giovani artisti di diverse discipline e rivolti alle ragazzine e ragazzini finalizzati a supportare adeguatamente la p loro crescita.

Ricordo quel periodo, che oltre a quei Laboratori pomeridiani, poteva contare su un'assai più ampia 'serie' di interventi educativi (recupero scolastico, Centri semiresidenziali, Scuola Bottega, Rete Net Garage etc. Scuola d'arte Thalentho, concorsi Il Giovane Holden...) come 'il migliore' in termini di efficienza ed efficacia dell'intera storia dei servizio minori comunale, fin da quando la Giunta Barbolini decise di avocare al Comune la responsabilità di gestirlo, superando la precedente delega all'Assemblea dei Comuni, sotto l'egida dell'allora USL.

La 'ricchezza' delle offerte-interventi che potevano essere messi a disposizione dei minori permetteva di valutare le necessità e le risposte ad esse ... caso per caso e, nello stesso tempo garantiva dei setting operativi che potevano contare sulle positive dinamiche di gruppo. che, proprio in quegli anni, relativamente al nostro Paese, stavano acquistando una credibilità scientifica già conosciuta e sperimentata altrove.

Fu anche il periodo in cui la (illuminata) dirigenza tecnica del servizio, nelle mani della dottoressa Stradi (l'unica meritevole di essere ricordata, fatta eccezione dell'attuale che non ho avuto modo di poter valutare ... anche se parrebbe intenzionata a ripercorrere le esperienze positive del passato) si preoccupò di formare opportunamente gli Educatori, attraverso un impegnativo iter formativo condotto dalla dottoressa Scalari di Venezia, Un iter formativo, mi piace ricordarlo, che ebbe modo di seguire la crescita degli Educatori per la durata di tre anni ... e poi, a mio avviso, fu erroneamente interrotto da una nuova dirigenza, proprio nel momento che si avviava alla conclusione.

Purtroppo, molte di quelle esperienze 'sono andate perdute' così come si sono allontanati dal servizio molti degli Educatori che contribuirono a renderle meritevoli di essere conosciute e ricordate.

All'indomani del mio pensionamento, nel 2012, sulla base di quest'ultimo convincimento, provai ad assumere il compito di scrivere un testo allo scopo di ricordare, dettagliandolo compiutamente e contribuire, in aggiunta a quanto già scritto, a ché non si dimentichi ciò che é stato.

Già presto, però, mi resi conto che si trattava di un impegno considerevole e complesso, molto difficile da portare a termine, specie se in carico ad una sola persona. La ricerca dei documenti e la scrittura cominciarono a dilatarsi nei tempi. Poi venne l'impegno per la Lista Per me Modena, poi ancora le preoccupazioni per la malattia e l'intervento, la convalescenza, l'impegno in Italia Nostra ed in seguito il rinnovato impegno, seppur da lontano, per Modena Volta Pagina. Sta di fatto che il mio impegno cessò.

Ma adesso, nonostante recentemente mi sia arrivato lo stimolo a riprovarci, anche sull'onda del testo di Mauro Francia sulla storia delle scuole dell'infanzia modenesi, mentre mi trovano nelle condizioni di decidere di soprassedere definitivamente ... mi viene da ripensarci.

Le notizie sui casi di malassistenza di cui, gradualmente, apprendiamo la gravità stanno 'destabilizzando' la mia serenità emotiva e mi inducono a credere che non debba essere il caso di lasciar passare nel dimenticatoio la gravità degli avvenimenti, contribuendo col racconto di una 'storia' che, qui a Modena, ha fatto la sua parte per evitarli.

Ho già scritto altrove che ritengo che, oltre alle innegabili responsabilità individuali che si stanno accertando, esistono (e ne stiamo acquisendo contezza) anche significative carenze organizzative. Ho già scritto che probabilmente sarebbe stato possibile evitare che certe situazioni potessero verificarsi con un'assetto valutativo plurale e non individuale e se quei servizi fossero stati dotati di occasioni d'osservazione diversi da un ufficio o un ambulatorio.

La nostra città, quelle condizioni le 'ha avute' ... ma oggi non più e ciò potrebbe non garantirci a sufficienza. Già 'invitati' ad esprimersi, i nostri politici di maggioranza tuttora tacciono.

Recentemente, un post Facebook di Marzia Bergamaschi, amica e collega di una vita, sollecitava a farlo quantomeno i 'depositari' della conoscenza della storia del nostro servizio minori. É un invito, essendo fra quest'ultimi, che non mi sento di trascurare. Ad autunno inoltrato, ci riproverò.

Per riuscircj, però, avverto fin d'ora la necessità che si creino almeno due condizioni, senza le quali non immagino un futuro per questo lavoro. La prima é che ci siano altri ex-colleghi che si rendono disponibili a svolgere la loro narrazione.

La seconda condizione è che si possa trovare un 'addetto ai lavori' di scrittura, come può essere un giornalista, che possa sintetizzare in un testo la complessità delle narrazioni che gli verranno fatte.

Pertanto, chiedo ai tanti (Educatori, Assistenti Sociali, Psicologi) che hanno operato in quel periodo di riflettere sull'opportunità di dar seguito a quell'idea, se ritengono che ne possa valer la pena ... e se, come voglio sperare, la valuteranno positivamente, si mettano a disposizione.

Giovanni Finali



Giovanni Finali
Giovanni Finali

Educatore e Formatore, poi Coordinatore degli Educatori professionali del Comune di Modena, ha terminato la carriera presso la stessa Amministrazione in qualità di Istruttore Diret..   Continua >>


 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:129806
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:95109
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:44291
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo punto nella nuova legislatura'
Pressa Tube
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:40952
'Festa Unità: è il vuoto totale, a Modena non esiste centrosinistra'
Parola d'Autore
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:40737
Grandinata devastante su Modena: danni alle auto e alberi abbattuti
La Nera
22 Giugno 2019 - 15:59- Visite:34916
Societa' - Articoli Recenti
Abusiva vendeva rum al Gay Pride: ..
Da una sanzione per vendita abusiva di alcool gli agenti del Nucleo Antievasione della ..
12 Novembre 2019 - 22:25- Visite:37
Campovolo, a Reggio nasce la Rcf ..
Unica struttura al mondo attrezzata per ospitare fino a 100.000 persone durante grandi ..
12 Novembre 2019 - 11:39- Visite:281
Nassirya, Modena ricorda la strage, ..
Cerimonia solenne questa mattina alla presenza delle autorità civili e militari, al ..
12 Novembre 2019 - 10:33- Visite:249
Affidi: il ministro mette sotto ..
Dopo l'ispezione eseguita a Bologna, immediatamente dopo l'avvio dell'inchiesta 'Angeli e ..
12 Novembre 2019 - 07:29- Visite:258


Societa' - Articoli più letti


Lesioni piede diabetico: risultati ..
Le cellule staminali migliorano guarigioni di ulcere e gangrene. Dalla struttura complessa ..
27 Luglio 2019 - 23:36- Visite:38883
Odissea ospedale di Baggiovara: ..
Il drammatico racconto di una mamma. Soltanto la minaccia di informare il sindaco ha ..
25 Luglio 2019 - 07:30- Visite:18436
La mamma 'coraggio' di Bibbiano: ..
La testimonianza e la forza di Valeria, che nel 2013 rimase vedova e ricevette la ..
24 Luglio 2019 - 16:15- Visite:18199
Istat, Modena è la città più cara ..
Modena fa registrare la maggior spesa aggiuntiva per una famiglia tipo: 307 euro su base ..
16 Settembre 2019 - 18:58- Visite:11997