La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
notiziarioSport

Il Modena torna alla vittoria: 2 a 0 al Cosenza

La Pressa
Logo LaPressa.it

Nel finale Modena controlla la partita agevolmente fino al fischio finale per tre punti meritati e la conseguente corsa sotto la curva


Il Modena torna alla vittoria: 2 a 0 al Cosenza
Il Modena torna al successo al Braglia, con due reti al Cosenza nel finale, ma quanta fatica e quanta paura; serve un finale di gara intenso per piegare un Cosenza coriaceo, con due reti negli ultimi minuti di gioco.

Tesser sceglie il 4-3-2-1 ma con alcune modifiche agli interpreti. Davanti a Gagno, linea a quatto Oukhadda, Cittadini, Pergreffi e Renzetti, preferito a Ponsi, che non è neanche in panchina per un problema negli ultimi minuti; in mezzo il tiro Armellino Gerli, Gargiulo, mentre davanti torna titolare Tremolada che con Falcinelli supporta Diaw.

Il Modena comincia con buon piglio, e al 7’ n un bell’assist di Gargiulo favorisce il tentativo al volo di Arnellino che però calcia male. Diaw recrimina per un rigore a 16’, ma l’arbitro lascia correre.

Il Cosenza si organizza e prende il misure al Modena, che rallenta il passo, e finisce per giocare al piccolo trotto, favorendo gli ospiti; il primo tempo si trascina a bassi ritmi, che favoriscono il Modena che si trova sempre davanti la difesa schierata del Cosenza; il primo tempo termina addirittura senza recupero.

Nella ripresa si riparte con gli stessi undici, il Modena prova a cambiare passo e ritmo; al 48’ bel cross di Renzetti per la testa di Diaw che manda la palla sulla parte alta della traversa.

Nonostante lo squillo, il Modena però non riesce a concretizzare, e al 60’ Tesser effettua addirittura un triplo cambio: fuori i tre tenori davanti, Falcinelli, Tremolada e Diaw, e dentro Bonfanti, Strizzolo e Giovanni; gialli in campo con il doppio centravanti per provare a sfondare.

Ma la prima clamorosa palla gol capita al Cosenza: mischia in area del Modena e l’uomo Gagno compie due interventi strepitosi in rapida successione su Meroni, prima con le mani e poi con il piede di richiamo da terra, salvando il risultato.  

Il Braglia prende fiato e il pericolo scampato sembra dare la sveglia al Modena, che si riversa nella metà campo del Cosenza con costanza ma con poca lucidità. Al 66’ Bonfanti da ottima posizione, dentro all’area di rigore non sfrutta un assist di Giovannini e calcia clamorosamente a lato; al 78’ pericolosa conclusione di Armellino ma la palla esce in calcio d’angolo. Il Modena ci prova e il Braglia comincia a spingere.

Dentro Magnino per Armellino ma la partita non si sblocca e il tempo passa inesorabile; all’83’, Gerli riceve un pallone dal lato corto dell’area di rigore, entra in area e calcia con violenza sul primo palo insaccando il gol del vantaggio alle spalle di di  Micai; il Braglia esplode, ma non c’è il tempo di festeggiare, che il Modena subito raddoppia. Palla al centro, il Cosenza avvia l’azione ma cincischia nel giro palla, arriva Giovannini che sradica la sfera dai piedi di due avversari vincendo due tackle in rapida successione, si invola verso l’area e calcia di prepotenza: il pallone si insacca in rete complice una deviazione di un avversario.

L’uno-due del Modena chiude la gara e il Braglia festeggia in tripudio. Nel finale nonostante cinque minuti di recupero, non succede più nulla; il Modena controlla la partita agevolmente fino al fischio finale per tre punti meritati e la conseguente corsa sotto la curva.

I gialli salgono a quota 28, a 1 solo punto dalla zona playoff, occupata dalla Ternana a cui i gialli faranno visita nel prossimo impegno sabato 28 alle 14.00.
Corrado Roscelli
Foto ModenaFc.com


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Corrado Roscelli
Corrado Roscelli
Come on rise up, schiena dritta, testa alta e sguardo verso l'infinito. Lo sport è una lezione di vita...   Continua >>


Articoli Correlati
Volley Superlega, Modena batte Siena
Sport
05 Febbraio 2023 - 01:03
'Modena, così il porta a porta è naufragato'
Politica
04 Febbraio 2023 - 17:46

Sport - Articoli Recenti
Volley Superlega, Modena batte Siena
Arrivano tre punti nell'anticipo della settima giornata di ritorno di Superlega per il ..
05 Febbraio 2023 - 01:03
Il Sassuolo supera anche l'Atalanta, ..
L’Atalanta chiude in attacco ma il punteggio non cambia e negli ultimi istanti di recupero..
05 Febbraio 2023 - 00:59
Malore allo stadio, partita di serie ..
Nel tentativo di soccorrerlo, un altro tifoso è caduto dagli spalti, riportando lesioni non..
04 Febbraio 2023 - 19:30
Modena, la vittoria col Cagliari è ..
Gara gagliarda, fatta di corsa, lotta, attenzione e applicazione difensiva
04 Febbraio 2023 - 10:04
Sport - Articoli più letti
Follia super green pass per i 12enni:..
'Auspichiamo i ragazzi possano condividere le emozioni assieme ai loro compagni, ..
28 Gennaio 2022 - 16:44
La campionessa di volley: 'Ho una ..
Volley Bergamo ha annunciato l'assenza della schiacciatrice 38enne di Conegliano al consueto..
20 Agosto 2021 - 11:17
E dopo il Modena calcio toccherà al ..
In difesa di Stoytchev. Ngapeth non è un bell'esempio per i giovani della pallavolo che lo ..
18 Aprile 2018 - 14:41
Sassuolo, calciatore Obiang 'ha avuto..
Il medico a La Verità: 'Non ha contratto il Coronavirus. Il tampone era negativo ed era ..
22 Agosto 2021 - 22:40