CAF Italia Pratiche on-line
Acof onoranze funebri
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
CAF Italia Pratiche on-line
notiziarioLa Provincia

Covid in Appennino modenese, invece di restrizioni serve prevenzione

La Pressa
Logo LaPressa.it

Contagio non significa direttamente malattia, oltre al fatto che, con ogni probabilità, non ci sono veri e propri focolai sul territorio frignanese


Covid in Appennino modenese, invece di restrizioni serve prevenzione

A pensar male si farà peccato ma, diceva Andreotti, ci si prende. E forse non sarà un caso che la richiesta di misure più restrittive a Pavullo siano venute da personaggi in vista nel mondo imprenditoriale e sociale, ma soprattutto della politica locale.

Eppure il tutto stride con la notizia, questa sì tremenda, dell’aumento della povertà, quella che doveva essere stata abolita dal Governo Conte I e che invece i lockdown hanno rimpolpato. E il territorio montano non è stato immune da questo fenomeno e, mi perdoneranno i lettori più allarmisti, la situazione è un po’ più grave rispetto ai 48 contagiati registrati nella giornata di lunedì.

E’ più grave perché contagio non significa direttamente malattia, oltre al fatto che, con ogni probabilità, non ci sono veri e propri focolai sul territorio frignanese, ma si tratta di contagi nei nuclei famigliari.

Inoltre, per chi si fosse visto il servizio della TGR su Pavullo, l’ospedale ha sì un reparto Covid all’80% della sua disponibilità, ma si tratta di casi a bassa/media intensità come dichiarato dal direttore del nosocomio Gabriele Romani.

Andrebbe inoltre ricordato, che Pavullo ha il polo scolastico più grande del Frignano, che comprende anche scuole superiori, è un comune di transito, ha moltissimi pendolari tra residenti che vanno a lavorare in altri comuni e viceversa, ragion per cui, che ci sia un maggior flusso del contagio è di per sé “normale”. A tal proposito va pure fatto notare che, seppur i trasporti siano stati potenziati, la misura non è sufficiente, un un ambito territoriale dalla viabilità non certo agevole.

Aggiungiamoci il fatto di avere una copertura di rete internet, nel 2020, assolutamente deficitaria nelle aree periferiche e avremo il quadro del perché una proposta di restrizioni ulteriori, magari con chiusura scuole e didattica a distanza, sia una proposta improponibile per quello che è il contenimento della pandemia.

Qui non si vuole difendere un presunto immobilismo o, un altrettanto presunto invito alla calma da parte di chi occupa la poltrona di primo cittadino nel capoluogo del frignano; tuttavia a fronte di una evidente mancanza di strategia da Roma in giù, con anche ritardi a livello locale (leggi alla voce delle nuove terapie intensive in ritardo di quattro mesi al Policlinico), il leitmotiv è sempre e comunque quello di colpevolizzare i cittadini, o di spostare l’attenzione laddove oggettivamente colpe non ce ne sono.

Detto dei trasporti pubblici deficitari, che senso ha proporre ordinanze di chiusure delle scuole (così si sente dire per paese) a fronte di aziende che tutto sommato continuano ad andare avanti, con conseguenti permessi Covid per genitori che, ulteriormente impacciati dall’ansia comune, non si potrebbero fidare di lasciare i figli ai nonni (categoria a rischio) o a baby sitter prive di tracciamento?

Ma soprattutto, e torniamo al punto iniziale, con le Caritas che vedono aumentare le richieste di bisognosi, soprattutto di casa nostra, non sarebbe semmai il caso di creare, o almeno di pensare ad opportunità per far sì che il vero contagio, cioè la povertà e la solitudine dilagante, non deflagrino in una vera e propria crisi sociale? Dal virus si può guarire in tempi relativamente brevi, nella migliore delle ipotesi, ma dall’emarginazione e dall’indigenza ci vuole un po’ più di tempo, e non è detto che ci sia il lieto fine.

Anziché pensare a restringere, sarebbe il caso invece di lavorare sulla prevenzione (che non si fa chiudendo) e sulla creazione di opportunità lavorative. Sai mai che vengano fuori idee buone, magari che siano pure imitate ai piani alti…

Stefano Bonacorsi



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Stefano Bonacorsi
Stefano Bonacorsi

Modenese nel senso di montanaro, laureato in giurisprudenza, imprenditore artigiano, corrispondente, blogger e, più raramente, performer. Di fede cristiana, mi piace dire che sono ..   Continua >>


 

Acof onoranze funebri
Articoli Correlati
'Altro che Tachipirina, ecco come bisogna curare a casa il Covid'
Parola d'Autore
31 Gennaio 2021 - 14:37- Visite:322646
Vaccini, eventi avversi: in Italia ad oggi 328 segnalazioni di morte
Societa'
11 Giugno 2021 - 07:00- Visite:142609
Morti nelle Rsa per Covid, in Emilia Romagna dati peggiori d'Italia
Societa'
19 Aprile 2020 - 18:05- Visite:139402
Covid, 4700 contagi al concerto per possessori di Green Pass inglese
Oltre Modena
26 Agosto 2021 - 14:33- Visite:125648
Vaccini, sesto rapporto Aifa: in Italia 423 segnalazioni di morte
Societa'
14 Luglio 2021 - 07:19- Visite:114651
Dati Iss: il Covid uccide anche i vaccinati: in un mese 509 decessi
Societa'
27 Settembre 2021 - 21:18- Visite:107667

La Provincia - Articoli Recenti
Covid, 7 morti a Modena: avevano dai ..
Su 2264 nuovi positivi, i sintomatici sono 326, gli asintomatici sono 1938
24 Gennaio 2022 - 17:34- Visite:2775
Covid, 2410 contagi a Modena. Due ..
I sintomatici sono 417, gli asintomatici sono 1993. Ventitrè le persone ricoverate in ..
23 Gennaio 2022 - 16:13- Visite:2869
Medici Lama Mocogno e Polinago in ..
L'Ausl ha attivato un servizio di segreteria per raccogliere le richieste dei pazienti ..
21 Gennaio 2022 - 18:05- Visite:766
Covid, 3568 contagi in un giorno a ..
In provincia di Modena, su 3568 nuovi positivi, i sintomatici sono 400, gli asintomatici ..
21 Gennaio 2022 - 17:23- Visite:3435
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:192398
Nonantola, sfrattata e con una gamba ..
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43- Visite:162199
Vignola, il coronavirus ha ucciso ..
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48- Visite:44724
Rintracciata la mamma scomparsa col ..
Ora i carabinieri procederanno come previsto dalla legge per sottrazione di minore, sempre ..
29 Settembre 2019 - 10:57- Visite:40182