La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiDossier Cave

'Mega frantoio a San Cesario: ribadiamo il no alla proroga'

La Pressa
Logo LaPressa.it

A parlare è il Comitato Altolà Cave: 'Il permesso di costruire è stato rilasciato nel 2015 e oggi dopo 7 anni di proroghe residenti devono accettarne un'altra'


'Mega frantoio a San Cesario: ribadiamo il no alla proroga'

'Il Comitato ed i cittadini di Altolà non possono rassegnarsi ed accettare la proroga concessa per la realizzazione del mega-frantoio previsto in via Martiri Artioli. Una proroga che fa slittare di ulteriori tre anni il termine previsto per la messa in funzione dell’impianto: dal 30 giugno 2022 al 30 giugno 2025. Il permesso di costruire è stato rilasciato nel lontano 2015 ed oggi dopo 7 anni di proroghe i residenti si ritrovano a doverne accettare un’altra, stavolta giustificata con l’emergenza covid'.
A parlare è il Comitato Altolà Cave di San Cesario.

'Si protraggono così i timori più volte manifestati dal Comitato, primo fra tutti, quello del rischio di inquinamento dell’acqua di falda a seguito dell’insediamento del frantoio. Noi del Comitato e insieme ai residenti di Altolà continueremo a batterci per tutelare la nostra acqua, risorsa preziosa e limitata, e per salvaguardare il nostro territorio da anni martoriato dalle escavazioni di ghiaia - continua il Comitato -.
Chiediamo che il sindaco intervenga per porre fine ad una situazione assurda che si trascina da troppi anni pretendendo dalla proprietà il rispetto della data del 30 giugno quale termine ultimo e perentorio per la messa in funzione del frantoio. Con l’emergenza ormai alle spalle, noi dovremmo accettare una proroga legata al covid fino al 2025? Basterebbe che il nostro sindaco seguisse l’esempio del sindaco di Modena che recentemente ha negato una proroga da emergenza covid alle Fonderie che da tanti anni causavano problemi al quartiere della Madonnina. Il sindaco di Modena può opporsi ad una proroga covid mentre quello di San Cesario no?'



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


Dossier Cave - Articoli Recenti
'Cave, basta usare il territorio come..
'In totale i cavatori pagano 1,6 euro al metro cubo. Queste cifre vanno adeguate. La ghiaia ..
29 Ottobre 2021 - 19:02
'Cave San Cesario, nuovo ..
L'amministrazione recentemente ha autorizzato, 29 marzo 2021, una nuova cava, Ponte Rosso 2,..
24 Settembre 2021 - 11:59
Cave San Cesario, il Comitato: 'E ..
Il Comitato ?Altolà Caveà ha chiesto tempistiche chiare e la certezza che i frantoi oggi ..
07 Settembre 2021 - 17:15
Dossier Cave - Articoli più letti
Formigine, via libera a piano di ..
Costantino Righi Riva: 'Delibera che ha enormi ricadute sul piano ambientale. Mette a ..
29 Febbraio 2020 - 14:14
Cave, tre aziende si spartiscono il ..
Le tre società cavatrici Frantoio Fondovalle, Granulati Donnini spa e Concave hanno il ..
23 Agosto 2018 - 07:00
Quando la ghiaia si estraeva dai ..
Fino al 1975 la quasi totalità dell'approvvigionamento di ghiaia avveniva dai corsi ..
16 Agosto 2018 - 07:20
Cave nella conoide del Panaro e ..
Per vendere più ghiaia la lobby dei cavatori interviene nel corso del tempo? per ..
04 Agosto 2018 - 10:00