Mega rave party a Modena, ecco la notte dentro al capannone
Ozonoterapia 1
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
rubrichePressa Tube

Mega rave party a Modena, ecco la notte dentro al capannone

La Pressa
Logo LaPressa.it

Nel villaggio con palco musicale, gazebo camper e tende allestito all'interno del capannone abbandonato a Modena nord. Le forze dell'ordine presidiano la zona. Si attende lo sgombero presumibilmente lunedi. Dentro c'è di tutto. Compresi camper dedicati allo spaccio. Il resto è condivisione a offerta libera


Guarda i nostri video in anteprima, Iscriviti al nostro canale YouTube !
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

E' ormai mezzanotte e nel capannone abbandonato di Modena Nord invaso da musica e luci, il grande rave party continua, anzi entra nel vivo. Centinaia di ragazzi continuano ad entrare ed uscire dall'edificio,  dall'interno all'esterno dove sono posteggiati mezzi, auto, furgoni, camper, tanti camper, oltre alle tende in cui rifugiarsi e magari riposare. Perché dentro, da ormai 24 ore, la musica prosegue, ad altissimo volume, martellante. Sparata dal muro di altoparlanti alimentati da potenti generatori che fanno funzionare anche fari e luci. Roba grossa, roba organizzata e pianificata da tempo, anche se i partecipanti con cui parliamo ci confermano chi chi è arrivato, pur essendo stato informato da chat specifiche due giorni prima sulla zona, ha saputo il luogo solo poco dopo. Lo spazio coperto è molto grande e anche dentro ci sono decine tra camper, auto, tende e gazebo dove si vende di tutto.

Anche da mangiare, da bere e, certamente, da fumare. Un camper specifico - ci indicano - è dedicato a questo genere di vendita. Ma con alcune specifiche. 'Chi si buca o tira coca qua non ha spazio o almeno non è ben visto' - specifica Marco. Hashish è ad altre non meglio specificate sostanze girano tanto in mix con alcool. 
È difficile, di fronte ad una tale quantità di persone e ad un vero e proprio villaggio coperto, non stupirsi pensando che non c'è nulla di legale ed è tutto abusivo. L'aria è pesante nonostante le grandi porte del capannone siano aperte. Diversi generatori al servizio dei camper sono accesi emettendo fumo che in un luogo chiuso, pur grande, fatica a smaltirsi. Droghe e alcol stanno facendo effetto su alcuni ragazzi che dopo avere barcollato finiscono in terra, alcuni vicino a piccoli cumuli di rifiuti che si stanno creando.

'Ci fa piacere che anche coloro che ci guardano da lontano decidano di entrare. Non c'è nessuna preclusione diffidenza preventiva nei confronti di giornalisti o altri che ci osservano e da fuori provano a raccontare. Nessuna, se c'è rispetto reciproco, voglia di conoscersi e di capire cosa sta succedendo' - afferma Marco arrivato sabato pomeriggio ma fino a due giorni fa dichiaratamente inconsapevole che sarebbe finito lì, perché fino ai due giorni antecedenti all'evento in pochi pochissimi lo sanno. Sempre all'interno diversi camper con gazebo annesso vendono anche panini o pizze. Il fumo delle canne è degli scarichi di generatori a lato dei mezzi impregna l'aria. 
 Il suono della musica tecno scandisce come un metronomo il tempo enormemente dilatato di un evento che ha colto tutti di sorpresa e che per ora, nonostante l'annuncio del Ministero degli Interni, non è stato sgomberato. All'interno tanti, tantissimi giovani, ballano e si muovono ondeggiando: la naturalezza con cui si svolge il tutto, nella completa illegalità, contrasta col clamore che fuori, nelle sedi politiche, l'evento ha sollevato. Ognuno, dentro e fuori, sembra essere appagato da ciò che in quel luogo ha raggiunto. Alcuni inveiscono ogni tanto contro le forze dell'ordine ma dentro o fuori per tutto il tempo in cui ci siamo stati non abbiamo visto nessuno litigare. Tutti coloro con cui abbiamo parlato ci hanno confermato che l'evento è stato programmato per concludersi martedì, ma difficilmente le forze dell'ordine lasceranno trascorrere un altro giorno prima di intervenire. 
Lo sgombero, forse, avverrà nella giornata di domani (lunedì), ma è davvero impressionante come in poche ore in questa campagna a pochi passi dalla autostrada, sia stato costruito un vero e proprio villaggio completamente abusivo: c'è chi vende gadget e chi improvvisa la distribuzione di generi alimentari a offerta libera. Una situazione surreale. 
E intanto la musica risuona ancora, la notte è appena iniziata e almeno fino all'alba di allontanarsi non se ne parla.
Gianni Galeotti

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Ozonoterapia 1

Pressa Tube - Articoli Recenti
I lavoratori Mozarc Bellco aprono il Consiglio Comunale di Mirandola: 'Aiutateci a tenere alta l'attenzione'
Nella prima seduta, il sindaco Letizia Budri, dopo avere ripercorso gli incontri ed i tavoli..
11 Luglio 2024 - 01:59
Consiglio Modena, esordio di Negrini: 'La sconfitta forgia gli uomini'
Poi cita Churchill: 'Il politico diventa un uomo delle istituzioni quando inizia a pensare ..
10 Luglio 2024 - 23:27
Venturelli e Zanca assessori e guide di partito: Mezzetti smentito
Evidentemente le parole del nuovo primo cittadino alle orecchie dei suoi assessori contano ..
10 Luglio 2024 - 19:37
Nella ricca Castelnuovo il bidello del paese da mesi dorme su una panchina per strada
'Solo la settimana antecedente le elezioni mi hanno pagato una camera in albergo, ..
04 Luglio 2024 - 11:44
Pressa Tube - Articoli più letti
Esplodono i contagi: è il fallimento totale del Green Pass
Si continua viceversa la caccia al no-vax (il quale per ora continua a non infrangere alcuna..
29 Dicembre 2021 - 12:03
No al green pass, lavoratori uniti: 'Diciamo no al lasciapassare'
'L'articolo 1 della Costituzione oggi viene superato da un decreto che subordina il diritto ..
01 Ottobre 2021 - 21:13
'Green Pass, traditi da Stato e sindacato, appello ai lavoratori: unitevi per i diritti di tutti'
I lavoratori di CNH senza Green Pass, a cui è negata la mensa, hanno ricevuto la ..
23 Settembre 2021 - 13:17
'Non tornerò al lavoro finchè sarà necessario il Green Pass'
La testimonianza di Maria Sole Lanè, referente del gruppo 'La gente come noi' Emilia ..
24 Marzo 2022 - 12:08