La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliChe Cultura

Caso Goldoni, scontro aperto tra Cgil e Si Cobas. Nel mirino la musica

La Pressa
Logo LaPressa.it

La Cgil ha invitato il gruppo musicale 'Banda Popolare dell'Emilia Rossa' del delegato Fiom Paolo Brini a non suonare davanti alla Goldoni


Caso Goldoni, scontro aperto tra Cgil e Si Cobas. Nel mirino la musica

Scontro aperto tra SiCobas e Cgil e a farne le spese è la solidarietà nella vertenza Goldoni. La Cgil ha infatti invitato il gruppo musicale 'Banda Popolare dell'Emilia Rossa' del delegato Fiom Paolo Brini (minoranza Cgil) a non suonare davanti alla Goldoni perché domani andranno a suonare alla manifestazione in piazza Grande a Modena organizzata dal Si Cobas. A renderlo noto è lo stesso gruppo musicale.

'Negli scorsi giorni avevamo pensato di comune accordo con gli amici e compagni Modena City Ramblers di recarci una delle prossime sere davanti ai cancelli della Goldoni, azienda di Carpi che sta vivendo una situazione davvero drammatica in cui i 220 lavoratori sono in presidio permanente da settimane perchè rischiano di perdere il lavoro per colpa di una multinazionale senza scrupoli - afferma la band -.
Ci sembrava giusto e doveroso essere lì davanti per manifestare tutta la nostra solidarietà anche dal punto di vista artistico e musicale oltre che militante in questi giorni di lotta così duri per loro. Nel limite dei nostri mezzi avremmo voluto offrire un sostegno il più concreto possibile nel modo che più ci viene congeniale: con una calorosa strimpellata collettiva. La realizzazione della iniziativa ancora non era stata ufficializzata e resa pubblica perchè giustamente si volevano evitare problemi di assembramento e quindi si stava valutando come poter organizzare la serata nella maniera più consona per permettere da un lato di dare visibilità non tanto al concerto quanto alla vertenza dei lavoratori Goldoni ma dall'altro non creare tensioni sul versante sanitario in questi tempi nefasti di rischio Covid19'.

'Purtroppo la Cgil di Modena ci ha comunicato che siccome sabato 3 ottobre come Banda POPolare dell'Emilia Rossa suoneremo in piazza grande a Modena alla manifestazione del Si Cobas, non potremo andare a suonare davanti alla Goldoni a causa dei problemi di 'tensione politica' che esistono tra le due organizzazioni sindacali in questione. Siamo davvero dispiaciuti di aver ricevuto una comunicazione di questo genere. Per parte nostra abbiamo sempre creduto che l'unità e la solidarietà dei lavoratori debba andare oltre le sigle sindacali di appartenenza, a maggior ragione sul versante artistico, ed è questa la ragione che ci ha spinto sempre a suonare in feste e manifestazioni organizzate dalle sigle politiche e sindacali o dell'associazionismo/centri sociali le più diverse e distanti tra loro, nell'ambito ovviamente della sinistra e del movimento operaio. In tutta sincerità in 10 anni di modesta carriera non ci è mai capitato che qualcuno ci abbia posto problemi sui luoghi in cui avevamo suonato in precedenza come elemento discriminatorio per svolgere un concerto. A onor del vero dobbiamo precisare che abbiamo suonato anche in diverse feste organizzate da varie sedi Cgil in giro per il paese e nessuna di esse ci ha mai posto una simile obiezione'.

Durissima la replica dei SiCobas: 'L'apparato della Cgil modenese, tutt'uno con i suoi vertici nazionali, rappresenta il baluardo più ostinato e oltranzista degli interessi dei padroni e del sistema delle cooperative nel capoluogo europeo del settore-carni e della filiera alimentare'.



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


Che Cultura - Articoli Recenti
Pavullo, ad agosto grande musica ..
Prima edizione del Festival dei Monti Risonanti, rassegna internazionale il cui direttore ..
30 Luglio 2022 - 11:44
Note e Arte nel Romanico quinto ..
Alle ore 17 presso la Chiesa Parrocchiale di Sant’Andrea Apostolo, a Sant’Andrea Pelago ..
30 Luglio 2022 - 00:16
Poesia e cabaret di Flavio Oreglio a ..
Domani, sabato 30 luglio, alle 21 in Piazza Montecuccoli, serata all’insegna della poesia ..
29 Luglio 2022 - 10:03
Quando e come la fotografia è ..
Come abbiamo visto molti artisti usarono la fotografia per sostituire il dipinto o per ..
28 Luglio 2022 - 10:56
Che Cultura - Articoli più letti
Gli italiani scoprirono che Muccioli ..
Intervista a Paolo Severi, uno dei protagonisti di SanPa, il documentario di Netflix. ..
17 Gennaio 2021 - 18:17
Se la locomotiva di Guccini si ..
Guccini si scaglia contro l'opposizione brandendo l'arma più subdola, la bandiera di ..
27 Aprile 2020 - 10:59
18 settembre 1977: al parco Ferrari ..
Il precedente al quale si aggrappa Muzzarelli per sperare che il primo luglio vada tutto ..
19 Giugno 2017 - 17:10
Anche Modena piange l'arciduchessa ..
Nella Chiesa di San Vincenzo in centro a Modena si terrà una recita del Santo Rosario
14 Gennaio 2022 - 17:17