I nostri lettori sono i tuoi futuri clienti
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
I nostri lettori sono i tuoi futuri clienti
articoliChe Cultura

L’eredità di Giuseppe Graziosi affidata alla curatela del Touring Club

La Pressa
Logo LaPressa.it

L’arte plastica necessita di grandi aree espositive ed è strano che la Gipsoteca ne sia esclusa


L’eredità di Giuseppe Graziosi affidata alla curatela del Touring Club

Ai più che frequentano il Palazzo dei Musei, sfugge la presenza della Gipsoteca, forse a causa della posizione un poco defilata, inoltre non è ben pubblicizzata la informazione che per visitarla occorre rivolgersi al personale della reception. A tutto o quasi c’è rimedio, la collezione di opere scultoree, pittoriche e grafiche del Maestro, frutto donativo degli eredi ai Musei Civici del 1984 sarà più visibile in virtù della recente presa in carico del TCI, gli associati gratuitamente ne garantiranno periodicamente l’apertura. Quindi al Touring gli va tributato un sentitissimo ringraziamento, la sua presenza attraverso i soci è a dir poco preziosa, infatti, la loro fattiva collaborazione supplisce alla mancanza cronica di personale.

Eppure esplicito mandato dell’ente pubblico è quello di garantire la massima fruibilità degli enti culturali, oltre a favorire e incentivare la loro promozione, conservarlo e valorizzarlo, attraverso azioni quali mostre, pubblicazioni, convegni, percorsi didattici, ecc.


; azioni da mettere in campo maggiormente se l’istituzione culturale è figlio di un lascito.

La ricca collezione di gessi e calchi scultorei, oggi sacrificata e allocata in spazi inadeguati e insufficienti per dimensioni, l’odierna sistemazione non è invitante e risulta penalizzata per una corretta fruibilità, danneggiandone una maggiore visibilità. Abbisognano di ampi spazi che forniscono loro una ottimale collocazione e illuminazione, requisiti indispensabili per apprezzarla al meglio e farne risaltare le fattezze.

A questo difetto vi sopperisce pienamente l’impronta iconica en plein air per la città, poiché le maggiori opere del Graziosi sono ivi dislocate a segnarne simbolicamente e incisivamente i luoghi.

Pare che scomparso il Maestro, in Modena sia stato celato accuratamente e sepolto molto in profondità, oltre ad aver smarrito del tutto il buon gusto, il senso estetico per l’arredo urbano.

L’arte plastica necessita di grandi aree espositive, e pare abbastanza strano che a seguito della imminente riqualificazione strutturale del Palazzo dei Musei e dell’ex Ospedale Estense, e conseguente espansione e riordino dei vari istituti culturali, la Gipsoteca ne sia esclusa. Oggettivamente lo spazio attuale occupato, non è idoneo, se finalmente esposta l’intera raccolta in spazi consoni per volumi e profondità si mostrerà in tutta potenza.

Tanti non sanno, molti con qualche filo d’argento in testa, sicuramente ricordano che essa è ospitata negli spazi un tempo abitati dalla mitica Sala della Cultura, diventata in seguito la Galleria Civica, oggi confluita assieme al Museo della Figurina e facente parte della privata Fondazione Modena Arti visive.

Questo è un fatto. Ma c’è ben altro dietro la bella e graditissima novità, di celato nell’affidamento della Gipsoteca al TCI, vi è l’ennesimo, felpato, lento e inesorabile continuo passaggio del testimone dell’ente pubblico. Il nostro come è noto, è impegnato con altri due soggetti (Mibact e FCRMo) nel grandioso progetto del Polo Culturale Sant’Agostino – Estense, definito sulla carta di valenza e di rilievo nazionale e internazionale. Bene, cosa fa per garantire una periodica apertura di un suo istituto culturale? Tra l’altro di sua piena spettanza? Tappa il suo sistematico passar di mano, ricorrendo alla collaborazione delle associazioni, (sempre siano lodate) alla prestazione d’opera volontaria e gratuita. E altri volontari, dell’AUSER, insieme ai giovani del Servizio civile, affiancano gli sparuti effettivi del Museo Nazionale delle Gallerie Estensi. La presenza delle associazioni, è encomiabile, importante anche sotto il profilo della partecipazione della comunità alla condivisione e gestione dei beni comuni, e va vista come una risorsa in più, e in quell’ottica rimanere, non può nè sostituire il diretto responsabile, nè fungere come il necessario e regolamentare “organico”, e come tale “scaricare” altrui responsabilità. Per assicurarsi in futuro quel successo a cui si aspira coll’ambizioso progetto, (e di altri non meno rilevanti) la primaria cosa da riprendere a praticare in prima persona al 101x100 dall’amministrazione, è il governo delle politiche culturali, suo preciso mandato,realizzandole anche con il supporto e l’ausilio delle benemerite associazioni. Oltre a ciò, sarà comunque solo il numero adeguato di personale competente, che garantirà il futuro funzionamento dell’intero Polo culturale al di qua e aldilà della piazza.

E’ il caso di iniziare a pensarci.

Franca Giordano


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Franca Giordano
Franca Giordano

Attenta, curiosa e frequentatrice del mondo artistico e culturale della città, lo seguo attivamente e con molto interesse nell’evoluzione dei suoi grandi progetti culturali.<..   Continua >>



Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:189129
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda ..
La Provincia
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:183076
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:109570
Ex primario Pronto soccorso Modena: 'Alle persone sane sconsiglio il ..
Politica
19 Giugno 2021 - 16:44- Visite:78346
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:71075
No al green pass, lavoratori uniti: 'Diciamo no al lasciapassare'
Pressa Tube
01 Ottobre 2021 - 21:13- Visite:66578

Che Cultura - Articoli Recenti
Pesca al cantautore in Emilia... ..
Per certi versi non è un libro, è un disco che suona. E la sua colonna sonora è quella ..
26 Novembre 2021 - 21:18- Visite:147
Bottura ancora al top: confermate le ..
Nella classifica della stelle per regioni la Lombardia mantiene la leadership grazie ai 56 ..
23 Novembre 2021 - 20:35- Visite:632
A Modena con Guicciardi i segreti non..
La prima presentazione si terrà a Modena sabato 4 dicembre presso l'associazione-libreria ..
20 Novembre 2021 - 17:42- Visite:802
Manovra finanziaria, 150 milioni per ..
L’opera lirica è l’unica ambasciatrice rimasta della nostra lingua, della nostra ..
19 Novembre 2021 - 07:55- Visite:438
Che Cultura - Articoli più letti
Gli italiani scoprirono che Muccioli ..
Intervista a Paolo Severi, uno dei protagonisti di SanPa, il documentario di Netflix. ..
17 Gennaio 2021 - 18:17- Visite:29844
Se la locomotiva di Guccini si ..
Guccini si scaglia contro l'opposizione brandendo l'arma più subdola, la bandiera di ..
27 Aprile 2020 - 10:59- Visite:21950
18 settembre 1977: al parco Ferrari ..
Il precedente al quale si aggrappa Muzzarelli per sperare che il primo luglio vada tutto ..
19 Giugno 2017 - 17:10- Visite:17565
La massoneria in Emilia e a Modena
Anche a Modena esiste una presenza Massonica organizzata tramite la Loggia 106 intitolata a ..
25 Giugno 2017 - 22:08- Visite:15584