La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliEconomia

Ad Hera, maxi compenso da 952mila euro. La sinistra: 'Intollerabile'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Taruffi (capogruppo Coraggiosa): 'In Hera, anzichè tagliare le bollette, aumentano il compenso dell'amministratore delegato'


Ad Hera, maxi compenso da 952mila euro. La sinistra: 'Intollerabile'
Le attività commerciali e produttive dell'Emilia-Romagna sono in affanno per la crisi legata al coronavirus, 'ma in Hera, anzichè tagliare le bollette, aumentano il compenso dell'amministratore delegato'. L'attacco arriva da Igor Taruffi, capogruppo di 'Emilia-Romagna Coraggiosa' in Regione, che prende di mira il management dell'azienda di multiservizi.
Taruffi cita i dati pubblicati in anteprima da La Pressa che qui riportiamo.
L'ad Stefano Venier nel 2018 ha percepito un compenso pari a 578.269 euro, nel 2019 invece ha incassato complessivamente 952.353 euro.
Il presidente esecutivo Hera Tomaso Tommasi di Vignano (quello che nel 2014 non sentiva il bisogno di tagliarsi il compenso) ne guadagna 562.448 euro, nel 2018 furono 557.955 euro.



Al vicepresidente (nel 2019 era il modenese Giovanni Basile che oggi ha lasciato il posto all'ex assessore di Modena Gabriele Giacobazzi) sono andati 89.233 euro in linea con lo scorso anno. 
Da segnalare tra gli amministratori Hera modenesi anche i 60.545 euro percepiti nel 2019 da Massimo Giusti, non rinnovato, e i 60.404 euro per Marina Vignola, rinnovata fino al 2023.

'Il Cda di Hera ha liquidato il compenso dell'amministratore delegato, passato dai 578.000 euro del 2018 ai 952.000 del 2019. Non entro nel merito dei risultati economici e di fatturato che stanno alla base di questa decisione. Rimane però un punto - sostiene il capogruppo della lista 'Coraggiosa' - possibile che, visto il momento di estrema difficoltà di attività commerciali, attività della ristorazione e più in generale di famiglie e imprese, la risposta di una societa' partecipata al 49% dai Comuni, quindi dal pubblico, anzichè tagliare le bollette sia quella di raddoppiare il compenso dell'amministratore delegato? Io credo davvero di no. Non è possibile. E soprattutto non è tollerabile'. Taruffi sottolinea infatti che 'tra i settori più in sofferenza in questa crisi ci sono le attività commerciali e quelle legate alla ristorazione. I problemi sono tanti a partire dalla necessita' di onorare le rate dei mutui o le mensilità degli affitti. Poi ci sono le spese relative a forniture di acqua, luce, gas e del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti. Il tutto a fronte di settimane di mancati incassi'. Di conseguenza, sostiene Taruffi, 'servono risposte concrete e le più celeri possibili'.

Nella foto da sinistra Venier, Tommasi e Giacobazzi

Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Alea, da Forlì una alternativa all'inceneritore fuori da Hera
Politica
03 Novembre 2017 - 07:30- Visite:15169
Commissione Bibbiano, Forza Italia abbandona l'aula: 'E' una farsa'
Politica
24 Ottobre 2019 - 17:31- Visite:14661
Dossier inceneritore, il bluff del riciclo della plastica
Dossier Inceneritore
27 Ottobre 2017 - 07:02- Visite:14498
Dossier inceneritore, l'inquinamento e l'acquario
Dossier Inceneritore
01 Novembre 2017 - 07:30- Visite:14009
Carnevalata Hera: la tesserina, il rifiutologo, i depliant, le ..
Il Punto
23 Ottobre 2017 - 10:50- Visite:13383
Hera, compenso dell'ad Venier quasi raddoppia in un anno: ora guadagna..
Economia
30 Aprile 2020 - 11:21- Visite:13369
Economia - Articoli Recenti
Tnt-Fedex Modena, l'allarme della ..
'Disorganizzazione e una mala gestione unita ad una non capacità di controllo della filiera..
03 Agosto 2020 - 14:11- Visite:222
Sos Coldiretti Modena: 'Dopo il ..
In particolare nel carpigiano, tra Campogalliano, Soliera e Limidi, e nelle zona tra ..
03 Agosto 2020 - 14:05- Visite:170
Anche Ferrari piegata dal Covid: -42%..
L’utile netto per il periodo è stato pari a 9 milioni, rispetto a 184 milioni nel secondo..
03 Agosto 2020 - 13:51- Visite:216
Unico, la farmacia dei farmacisti: da..
La gestione del debito attraverso il reverse factoring potrà consentire di impiegare le ..
03 Agosto 2020 - 12:35- Visite:182


Economia - Articoli più letti


Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:61227
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:54415
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:31361
Bper, correntisti ex dipendenti ..
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52- Visite:31245