Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Società Dolce: fare insieme
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
articoliSocieta'

La Pressa, un racconto senza padrini e senza padroni

La Pressa
Logo LaPressa.it

Un quotidiano on line per offrire una lettura altra e per dare spazio a tutte le voci


La Pressa, un racconto senza padrini e senza padroni

La Pressa. Abbiamo deciso di ritornare, non per chiudere un racconto ma per aprirne un altro. Altri.

'Salire sulla montagna più vicina. Appoggiare lo zaino, guardare il panorama e uscire di scena a testa alta'. L'esperienza del quotidiano modenese Prima Pagina si chiudeva il 31 ottobre 2016 con queste parole e queste restano intatte. Vittime non ce ne sono state. Ma la realtà resta. E se ne va orgogliosi, almeno di quella in particolare: tanto da dedicare una sezione (Quelli di prima) al giornale che è stato. Non solo, con 'Sfogliando' ecco i Pdf reinseriti (grazie per questo all'ex editore per la concessione): per ricostruire quello che venne violentemente cancellato dal web, per vincere, anche noi nel nostro piccolo, la famosa minaccia di Serse al re di Sparta.

Ecco. Però lapressa.it che inauguriamo oggi non è Prima Pagina. E' un progetto nuovo. Perché a un certo punto bisogna pur scendere dalla montagna, perché il panorama per quanto bello lo si conosce ormai a memoria.

E in questa discesa si è deciso di ricominciare con uno strumento che sanasse la scelta dell'ex editore di quel quotidiano cartaceo di chiudere improvvisamente, in 10 giorni senza veri segnali di preavviso, le pubblicazioni. Ma tanto altro si potrà dire anche su questo. E diremo. Si è deciso di ricominciare da lì, dalla volontà di raccontare Modena, l'Emilia Romagna e i principali fatti nazionali con le lenti trasparenti della libertà di pensiero e di critica. La Pressa farà questo, focalizzandosi sull'approfondimento politico ed economico. Senza preconcetti e senza desideri di rivalsa. Racconterà di una Modena stupenda e conservatrice. Di una Modena fatta di gesti buoni e silenziosi e di storture e rapporti sclerotizzati tra una fetta di mondo economico e una precisa fetta di mondo politico. Di una Modena fatta di nomine a senso unico, che esclude i fuori-schema, ma capace di una umanità dolce e commovente. Guarderà agli ultimi, ai perdenti, agli 'sbagliati'. Chiunque essi siano. Sperando di riuscire ad individuarli.

Farà questo La Pressa. In modo libero, unendo una larga rete di persone, professionisti, giornalisti, opinionisti 'Con noi' (altri che vorrano partecipare possono farlo contattandoci a redazione@lapressa.it), senza dimenticare la cronaca quotidiana, la cultura, lo sport, l'ironia del Galeotto, i video, le opinioni Dal pulpito e i fatti da ogni singolo Comune della Provincia.

O tenterà di farlo. Perché scendere da quella montagna non è stato facile per nessuno e qualche ferita è rimasta. Si stava bene là e si poteva pensare ad altro. A livello personale ad esempio (prima persona che più utilizzerò su questo giornale) non avrei ripreso quello zaino se non avessi avuto il sostegno professionale di alcune persone. Su tutte la presidente Cinzia Franchini, l'unica nel coro degli a volte ipocriti a volte sinceri, ma sterili, lamenti per 'la chiusura di una voce' a essersi impegnata concretamente con Gianni Galeotti e me per riaccenderla. Quella voce. E poi i colleghi giornalisti di Prima Pagina, in particolare Luca Gardinale per l'amicizia. Peraltro quasi tutti quei colleghi collaboreranno con la Pressa, perché il legame maturato in redazione non è mai venuto meno. Con nessuno di loro. Nemmeno uno. E questo, visto il contesto, è di per sè straordinario. Poi Michela Rastelli per il senso di 'noi' che trasmette. E gli altri giornalisti locali e non che hanno aderito a questo progetto. Paride Puglia per la sua fanciullezza. Michele Maddi che con precisione, pazienza e professionalità ha reso tangibile sul web una idea.

L’annuncio della chiusura di Prima pagina rappresenta “una pessima notizia per il pluralismo informativo della nostra città” aveva detto il sindaco Giancarlo Muzzarelli sei mesi fa. “Sono disponibile a collaborare per ricercare soluzioni che consentano la continuazione dell’esperienza”. Ecco, nonostante quelle promesse, il sindaco di Modena nulla ha fatto per riaccendere la voce. Stesso dicasi per Francesca Maletti, presidente della Capigruppo che si stracciò le vesti e parlò di 'città più povera'. Mai più sentita la Maletti, fortemente sostenuta dall'ex editore di Prima Pagina (peraltro unica ingerenza in 5 anni e di questo va dato atto). Mai sentita. E va detto. In onestà, in modo neutro. Anzi pochi mesi fa, al momento del rinnovo di tre componenti dell'ufficio stampa di piazza Grande, il direttore generale del Comune Pino Dieci ha addirittura escluso anche solo dal colloquio i giornalisti di Prima Pagina che presentarono la propria candidatura. Piccolo episodio, ma emblema di un sistema sempre meno capace di intercettare consenso e che proprio per questo si chiude sempre più a riccio. Un sistema che si autodifende e, come un animale stremato ma non ancora vinto, aggredisce chi avanza semplici rilievi con le ultime forze rimaste. Vale per la Modena di Muzzarelli e vale per l'Emilia di Stefano Bonaccini, che spesso intervenne con l'ex editore per criticare la linea di Prima Pagina. Entrambi Pd, entrambi convertiti a Renzi, entrambi simbolo del potere che governa da 70 anni il territorio. E va detto. Di nuovo in onestà. Non con occhio critico verso il centrosinistra in quanto tale (semmai verso il tradimento dell'attuale centrosinistra dei valori della sinistra), ma critico verso il monopolio delle idee. Critico verso il pensiero unico. 

Perchè La Pressa farà così. Dirà le cose. Belle o brutte che siano. Opportune o, per quanto vere, per alcuni inopportune. Le dirà con uno sguardo necessariamente di parte. Ma onesto. O, almeno, considerando gli abissi dell'animo umano, il meno disonesto possibile. Con un vantaggio ideale che è anche un limite economico: La Pressa non avrà né padrini né padroni. A servizio solo di chi avrà la pazienza di leggerci.

Tenteremo questo e, se la nostra srl troverà le risorse, abbineremo nei prossimi mesi all'on-line una Pressa settimanale cartacea. E se non riusciremo diremo 'ci abbiamo provato' e riprenderemo sulle spalle con umiltà un altro zainetto. Sempre provando a fare, in buona fede, il mestiere dei giornalisti.

Giuseppe Leonelli


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Giuseppe Leonelli
Giuseppe Leonelli

Direttore responsabile della Pressa.it.
Nato a Pavullo nel 1980, ha collaborato alla Gazzetta di Modena e lavorato al Resto del Carlino nelle redazioni di Modena e Rimini. E' stato ..   Continua >>


 
Email
 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:158793
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:106656
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:67837
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:61250
Primario di Baggiovara: 'Esiste un dramma dei pazienti No Covid'
Societa'
23 Novembre 2020 - 17:35- Visite:52853
Modena, l'allarme Ausl: 'Circolazione virale alta: proteggetevi'
Societa'
15 Novembre 2020 - 18:12- Visite:50612
Societa' - Articoli Recenti
Obbligo vaccino per operatori ..
La Regione ha chiesto di ricevere entro l’inizio della prossima settimana gli elenchi dei ..
02 Aprile 2021 - 19:28- Visite:102
Covid, 343 contagi a Modena e 8 ..
I sintomatici sono 241, gli asintomatici 102. Tredici le persone ricoverate in Reparto, una ..
02 Aprile 2021 - 18:28- Visite:1129
Ad aprile 820.000 dosi in E-R, balzo ..
Le 123.830 previste per la provincia di Modena porteranno a superare le 4000 dosi ..
02 Aprile 2021 - 17:15- Visite:232
Covid, 1830 contagi in Emilia Romagna..
I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 73.249 (+900 rispetto a ieri). Calano ..
02 Aprile 2021 - 16:48- Visite:1659


Societa' - Articoli più letti


'Altro che Tachipirina, ecco come ..
L'ex primario del Pronto soccorso di Modena: 'Antinfiammatori ai primi sintomi e poi, se il ..
31 Gennaio 2021 - 14:37- Visite:183966
Morti nelle Rsa per Covid, in Emilia ..
Lo riporta l'Istituto superiore di sanità nell'ultimo report del 14 aprile sul contagio da ..
19 Aprile 2020 - 18:05- Visite:133913
La pandemia globale di Coronavirus? ..
E' tutto ancora on line. Il John Hopkins Center for Health Security con il World Economic ..
03 Marzo 2020 - 09:43- Visite:85335
Modena in zona rossa: cosa prevede la..
Spostamenti bloccati, permessi solo per emergenza. Chiuse palestre, piscine e centri ..
07 Marzo 2020 - 21:45- Visite:71443