La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
notiziarioLa Provincia

Dossieraggio a Carpi, la Lega scarica Vernole: 'Siamo estranei'

Data: / Categoria: La Provincia
Autore:
La Pressa
Logo LaPressa.it

Ieri Vernole in procura, ma Bargi afferma: 'Nessun vertice provinciale della Lega risulta indagato nè, al momento, convocato come persona informata dei fatti'


Dossieraggio a Carpi, la Lega scarica Vernole: 'Siamo estranei'

“Per quanto riguarda la vicenda del presunto dossieraggio anti Bellelli chiariamo che ad oggi nessun vertice provinciale della Lega risulta indagato nè, al momento, convocato come persona informata dei fatti'. Così Guglielmo Golinelli commissario della Lega sezione di Carpi e Stefano Bargi commissario provinciale della Lega intervengono sulla questione del presunto dossieraggio contro il sindaco Alberto Bellelli
In questo modo dunque la Lega provinciale scarica Stefano Vernole (nella lunga nota non viene mai nominato) sul caso Dossieraggio a Carpi, Vernole che è il leader di fatto e riconosciuto unanimamente della Lega modenese (pur senza ruoli ufficiali è lui ad aver scelto ad esempio Stefano Prampolini come candidato sindaco) e che è stato sentito come persona informata dei fatti ieri dal capitano dei Carabinieri Iacovelli e dalla pm Natalini (foto sopra). Carabinieri e procuratore che oggi hanno sentito l'ex assessore Pd (cacciata da Bellelli) Milena Saina.

'Ferma restando la piena fiducia nell'azione della magistratura e la nostra totale disponibilità a qualsiasi tipo di chiarimento, riteniamo che il clamore dedicato a questa vicenda un tentativo del PD di sviare l’attenzione dalla gravissima situazione interna che li caratterizza a poche settimane dalle elezioni, ossia una lotta fratricida per il potere a fronte di un evidente calo di consensi. In particolare il gruppo di Carpi, che sta lavorando in vista delle elezioni, e che si è appena formato, risulta completamente estraneo alla vicenda e lontanissimo da qualsiasi ipotetico contatto con l'ex assessore Morelli o con ambienti vicini al Pd e, dunque, da qualsiasi logica o azione che non attenga il più leale e serio confronto elettorale. Anche livello provinciale, in ogni caso, non vi fu alcun abbocco tra l'assessore e il partito e nessun accordo preliminare su possibili voti incrociati a sostegno di quello o quel candidato”.

“Il dossieraggio e lo screditamento attraverso i social non sono il modo di lavorare della Lega e lo abbiamo dimostrato più volte. Quando, come nel caso del San Filippo Neri di Modena, riteniamo di avere notizie che devono essere segnalate agli organi competenti non esitiamo a farlo, dandone notizia anche ai cittadini”, spiegano Bargi e Golinelli. “Rimandiamo al mittente tutte le accuse arrivate dal Pd: se sono esistite logiche squadriste andrebbero ricercate all’interno del Pd e non fuori, mentre ad oggi l’unico fatto certo, in tutta la vicenda, è l’esposto di Facci relativo ai contenuti del presunto dossier su cui, a questo punto, forse andrebbe fatta un po’ di chiarezza”. Inoltre 'non va dimenticata la vicenda ben più grave che riguarda il Pd ossia l’inchiesta aperta dalla magistratura sugli appalti pubblici nella quale risultano coinvolti strettissimi collaboratori del sindaco (da Morelli a Tartari), persone cioè a cui Bellelli ha affidato direttamente incarichi di rilievo e che ha tenuto accanto a se per tutto il mandato”, contunuano Golinelli e Bargi “fatto che peraltro fa nascere non poche preoccupazioni in relazione alla gestione delle politiche cittadine durante la legislatura appena conclusa”.
“In ogni caso tentare di scaricare sulla Lega il peso delle fratture interne non porterà comunque nulla di buono al Pd”, a contrario “quello che desideriamo ora come gruppo Lega di Carpi è far conoscere ai cittadini le nostre proposte e i nostri programmi, lasciando alla sinistra le sue magagne”.

I 5 Stelle

Sul caso interviene anche Monica Medici, candidato sindaco M5S a Carpi. “Il MoVimento 5 Stelle non crea, non ha creato e non creerà falsi profili per diffamare qualcuno sui social - afferma la Medici -. Ho letto con stupore (sulla Gazzetta di Modena e in modo totalmente gratuito) l’accostamento del MoVimento 5 Stelle, da sempre sinonimo di assoluta trasparenza, alla creazione di falsi profili che sarebbero stati adottati per rimpallare le notizie. Una pratica a noi sconosciuta e da cui ci discostiamo, tanto più sgradita per il riferimento all'inchiesta appalti. Un tema su cui siamo già intervenuti più volte in nome della legalità e in difesa dei cittadini carpigiani, le vere vittime dell’inchiesta. Tra dossier veri o presunti, rimpalli di responsabilità, assessori esautorati, appoggi di altre forze politiche disconosciuti dagli stessi partiti e Capodanni in fumo, non possiamo non notare che la macchina dell’amministrazione carpigiana è da mesi ferma e a soffrirne sono le carpigiane e i carpigiani. Diffidiamo chiunque dall’accostare il nome del MoVimento 5 Stelle alla creazione di falsi profili – conclude Medici – o ci riserveremo il diritto di adire le vie legali. Ribadiamo che il MoVimento 5 Stelle non ha bisogno di mezzucci deplorevoli quale la creazione di falsi profili per esprimere il pensiero apertamente e senza censure come sempre fatto, sia tra i banchi del Consiglio comunale sia negli incontri con i cittadini. Una volta ritenuto il comportamento dell’amministrazione ‘contra leges’, ci siamo rivolti in Procura, avvisando sempre l’organo collegiale del nostro operato. Attendiamo con fiducia e rispetto gli sviluppi dell’attività investigativa e della magistratura con la profonda convinzione che su Carpi soffierà presto il vento del cambiamento”.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione poli..   Continua >>


Profilo Facebook di Redazione La Pressa Profilo Google+ di Redazione La Pressa Profilo Twitter di Redazione La Pressa Profilo Linkedin di Redazione La Pressa Profilo Instagram di Redazione La Pressa Indirizzo Email di Redazione La Pressa 


Articoli Correlati


Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:83618
Sanità, svolta in Emilia-Romagna: la regione apre ai privati
Politica
10 Luglio 2018 - 14:14- Visite:44211
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo punto nella nuova legislatura'
Pressa Tube
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:27652
Nubifragio si abbatte sulla Festa dell'Unità: cede un tendone
La Nera
06 Settembre 2018 - 20:27- Visite:26547
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0: soci prestatori esigono risposte
Il Punto
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:24787
Crisi Coop Alleanza 3.0, ex leader Legacoop: 'Colpa di manager ..
Parola d'Autore
13 Gennaio 2019 - 18:31- Visite:18639
La Provincia - Articoli Recenti
E' morto Vittorio Zucconi: era nato a ..
Aveva 74 anni, era nella sua casa di Whashington. dagli Stati Uniti era ..
26 Maggio 2019 - 11:36- Visite:632
Ladri e spacciatori: 2 arresti dei ..
Un 31 enne marocchino con numerosi precedenti ed un 61enne italiano, ..
26 Maggio 2019 - 00:40- Visite:223
Fanano, in auto con droga e pistola ..
E' un 24enne operaio albanese regolare. Teneva la pistola con la matricola ..
26 Maggio 2019 - 00:35- Visite:367
Rogo doloso, Comune di Mirandola paga i ..
La decisione è stata presa dalla giunta che si è riunita questa mattina
25 Maggio 2019 - 14:29- Visite:149

Contattaci

La Provincia - Articoli più letti


Nonantola, sfrattata e con una gamba ..
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche..
18 Ottobre 2018 - 10:43- Visite:148967
'Rifiuti Spilamberto, l'ipocrisia della ..
Intervento della capogruppo M5S Anderlini: 'Quanto tempo perso in inutili e..
23 Ottobre 2017 - 10:12- Visite:17189
'Neonato morto: col punto nascite di ..
Parla il ginecologo Locatelli (Forza Italia): 'La paziente con distacco di ..
02 Novembre 2017 - 20:41- Visite:15088

Feed RSS La Pressa

Contattaci

Acof onoranze funebri

Feed RSS La Pressa