La Pressa Modenese redazione@lapressa.it Quotidiano di approfondimento Politico ed Economico a Modena
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliPolitica

'Ius soli', da Pd e sinistra modenese pressing sul Senato: 'Approvate la legge, la partita non è ancora persa'

Data: / Categoria: Politica
Autore:
La Pressa Modenese

Il segreterio provinciale PD Bursi lancia l'ultimo appello, e oggi in Consiglio Comunale ritorna il documento di Art. UNO Movimento Democratico e Progressista – Per Me Modena – Partito Democratico rivolto ai senatori modenesi


 'Ius soli', da Pd e sinistra modenese pressing sul Senato: 'Approvate la legge, la partita non è ancora persa'

Lo aveva detto qualche giorno fa, proprio in casa PD, alla festa provinciale dell'Unità, il procuratore Nazionale Franco Roberti: 'Ci sono leggi più importanti da approvare in Parlamento, al termine della legislatura, rispetto allo Ius Soli ridotta di fatto ad una legge di bandiera'. 

E oggi che le possibilità che la legge venga discussa e approvata in Senato prima del termine della legislatura, si sono ridotte al lumicino, se non a zero, e alla luce delle parole del Capogruppo PD in Senato Zanda che ha confermato la mancata calendarizzazione, il PD a livello locale, così come i gruppi di centro-sinistra (maggioranza in consiglio comunale Art. 1 Mdp, Per Me Modena e Partito Democratico), hanno rilanciato la sfida, con un Ordine del Giorno in calendario (questo si), nella seduta di oggi del Consiglio Comunale. Un documento presentato a giugno e che, alla luce del recente blocco dell'Iter della legge in Senato, rischia di essere, in termini di opportunità, datato e fuori tempo massimo. L'Ordine del giorno si sostanzia in un invito rivolto ai senatori modenesi Stefano Vaccari, Carlo Giovanardi e Cecilia Guerra ad attivarsi affinché la riforma della cittadinanza sia approvata 'al più presto'.

Un richiesta che rischia di mettere in luce una volta in più le divisioni, per non dire le contraddizioni, interne al PD, che in Parlamento non riesce a garantire su questo tema una maggioranza tale da non compromettere la tenuta del Governo (un voto di fiducia avrebbe esposto l'esecutivo ad un rischio troppo grande, soprattutto in questa fase terminale della legislatura), e che a livello locale insiste come se nulla fosse successo. Evidenziando così non solo le stesse divisioni che ci sono sul tema all'interno del PD, ma prestando di fatto il fianco agli attacchi di chi accusa il partito di condurre ormai una battaglia che alla luce dello stop ufficializzato dell'iter della legge in Senato, rischia di essere appunto di bandiera o di retroguardia. Oltre che elettoralmente controproducente, visto che la battaglia sullo Ius Soli, tra gli italiani, ha riscosso tutt'altro che apprezzamento, anche all'interno del PD.

In questo senso sono più che che chiarificatrici le parole con cui il Segretario provinciale PD Lucia Bursi lancia  e motiva l'ultimo, estremo appello, affinché si trovi una soluzione per approvare lo 'Ius soli' prima della fine della legislatura.
'Come Pd modenese, dopo aver lavorato per anni a questo risultato, a cominciare dalla campagna “L’Italia sono anch’io” - afferma il segretario Bursi - chiediamo ai vertici del partito di non dare per persa la partita. C’è ancora uno scampolo di legislatura in cui poter lavorare, per spiegare e cercare di convincere anche coloro che sono scettici o temono un contraccolpo nell’opinione pubblica. E’ vero che la recente indagine Demos testimonia di come sia ampia la fetta di popolazione che si sente insicura di fronte all’ondata migratoria, ma è anche vero che l’Italia sta ottenendo risultati importanti, a partire dall’impegno rivendicato dallo stesso ministro Minniti, sempre a Modena alla nostra Festa, nel governo del fenomeno, risultati che ci vengono riconosciuti anche dall’Europa e confermati dal calo della intensità degli sbarchi. Approvare la nuova cittadinanza significa dare riconoscimento ai diritti di un milione di bambini e giovani che sono cresciuti tra i nostri figli e che sono già italiani nei fatti. In prospettiva, è una legge che assicura integrazione e maggiore coesione sociale. Per queste ragioni, dobbiamo cercare di sfruttare questi ultimi mesi di legislatura per continuare a lavorare nella direzione della tutela dei diritti”.



Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione poli..   Continua >>


Profilo Facebook di Redazione La Pressa Profilo Google+ di Redazione La Pressa Profilo Twitter di Redazione La Pressa Profilo Linkedin di Redazione La Pressa Profilo Instagram di Redazione La Pressa Indirizzo Email di Redazione La Pressa 


Articoli Correlati


Giovani Pd, il segretario modenese dice addio: 'Tradito e umiliato da ..
Politica
24 Giugno 2017 - 10:00- Visite:41944
Addio al Pd, la purezza dolorosa dei 20 anni che deride i salumieri ..
Politica
24 Giugno 2017 - 13:53- Visite:18093
Poletti fa il vuoto alla festa, ma promette un pieno di lavoro
Politica
26 Agosto 2017 - 00:20- Visite:9475
Politica - Articoli Recenti
'Sindaco, guarda quanti siamo, ..
Un chiaro messaggio all'amministrazione comunale da oltre 500 cittadini che..
21 Settembre 2017 - 22:45- Visite:106
Una marea di bici per dire no alle case:..
Via Vaciglio e via Morane paralizzate dalle bici contro i 550 nuovi ..
21 Settembre 2017 - 21:57- Visite:771
Una Mossa per incentivare la mobilità ..
Da Amo un progetto che ha l'obiettivo di promuovere e sviluppare modalità..
21 Settembre 2017 - 20:50- Visite:87

Politica - Articoli più letti


Giovani Pd, il segretario modenese dice ..
'Fra continue lotte intestine tra bande (e non correnti politiche), ..
24 Giugno 2017 - 10:00- Visite:41944
Frasi da incubo da storico consigliere ..
Sergio Celloni, primo dei non eletti di Forza Italia in Consiglio comunale ..
11 Settembre 2017 - 00:18- Visite:35919
Addio al Pd, la purezza dolorosa dei 20 ..
La lettera con cui il segretario cittadino dei Giovani Pd lascia il partito..
24 Giugno 2017 - 13:53- Visite:18093
Contattaci
Contattaci
Contattaci