Acof onoranze funebri
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

Addio di Draghi, sindaco di Modena: 'Populismo contro interesse Paese'

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Noi continueremo a impegnarci per il bene della comunità facendo ogni sforzo per salvare il Paese e tenerlo ancorato all’Europa'


Addio di Draghi, sindaco di Modena: 'Populismo contro interesse Paese'

Nel giorno delle dimissioni del premier Draghi il sindaco di Modena Giancarlo Muzzarelli interviene con un comunicato stampa nel quale attacca duramente i partiti che hanno scelto di non votare la fiducia in Senato. Ecco il suo intervento integrale.

Populismo contro interesse del Paese, contro l’interesse di famiglie e imprese. È la fotografia di questa crisi di governo assurda e irresponsabile, nata dall’avventurismo di forze politiche alla ricerca affannosa di bloccare il crollo nei loro consensi che emergeva dai sondaggi.
Nel suo intervento in Senato Draghi ha ricordato la mobilitazione di questi giorni da parte di cittadini, associazioni, territori a favore della prosecuzione del Governo per realizzare quel programma che lui ha delineato perfettamente per i prossimi sei mesi a partire, proprio, dalle richieste contenute anche nell’appello di oltre 2mila sindaci che avevo sottoscritto.

Penso, in particolare, al provvedimento che sarebbe stato in programma per i primi di agosto per attenuare l’impatto su cittadini e imprese dell’aumento dei costi dell’energia e poi per rafforzare il potere d’acquisto, soprattutto delle fasce più deboli della popolazione di fronte a un’inflazione che colpisce soprattutto i più fragili.
Ma ci sono anche i progetti per ridurre il carico fiscale sui lavoratori, a partire dai salari più bassi, il rinnovo dei contratti collettivi, il salario minimo (tema in discussione a livello europeo), i miglioramenti del reddito di cittadinanza indispensabili contro la povertà, per favorire che ha più bisogno e ridurre gli effetti negativi sul mercato del lavoro.
A questi si aggiungono gli interventi per ridefinire la politica energetica, riformare gli enti locali, migliorare la gestione delle risorse idriche, intervenire sulle criticità emerse nella cessione dei crediti fiscali del bonus edilizia.
Che ne sarà di tutto ciò con un governo che in questi mesi potrà occuparsi solo degli affari correnti?
E non possiamo dimenticare, naturalmente, la necessità di sostenere l’Ucraina, rimanendo saldamente ancorati all’Unione europea e all’alleanza atlantica senza farsi suggestionare dai tentativi di interferenze nella nostra società da parte della Russia o di altre autocrazie.
Dopo che Draghi aveva contribuito a riconciliare il Paese con l’Europa delle opportunità e dei valori.
Ma la sfida più importante, che oggi rischia di rimanere incompiuta, è quella delle prospettive del Pnrr: delle riforme necessarie per ottenere i prossimi finanziamenti, degli interventi indispensabili per proseguire con il programma degli investimenti, dei provvedimenti in mancanza dei quali rischiamo di vanificare gli sforzi fatti fino a ora.
Lo avevamo chiesto esplicitamente noi sindaci e Draghi in Senato ci aveva risposto assicurando gli strumenti necessari per superare eventuali problemi di attuazione consapevole che la rinascita dell’Italia può partire solo dalla rinascita delle nostre città.
Ora però tutto ciò lascia il posto a una campagna elettorale voluta dal populismo e dell’irresponsabilità di alcune forze politiche che hanno preferito il salto nel buio.
Noi continueremo a impegnarci per il bene della comunità facendo ogni sforzo per salvare il Paese e tenerlo ancorato all’Europa.

Gian Carlo Muzzarelli - sindaco di Modena



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi cosìtanto tempo che..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Quelli di Prima - Articoli più letti
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06