La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliIl Punto

Carpi, caso Aimag: la lezione dei revisori che i politici non capiscono

La Pressa
Logo LaPressa.it

Va bene dire di far crescere Aimag, ma allora basta con spartizioni politiche dei tempi che furono, con poltrone per allocare trombati e accontentare famelici


Carpi, caso Aimag: la lezione dei revisori che i politici non capiscono
Il Consiglio Comunale di Mirandola ha dato il via libera, all’unanimità, alla partecipazione di Aimag alle procedure per tentare l’acquisizione di Unieco Ambiente. Questo nonostante: due pareri negativi dei Revisori dei conti; il parere negativo dei Revisori di Carpi - Comune che detiene la maggioranza relativa di Aimag e il cui sindaco ne presiede il Patto di Sindacato; il parere tecnico negativo del segretario generale; il parere negativo del responsabile finanziario.

Va dato atto, ai consiglieri mirandolesi, di aver avuto un coraggio notevole. Nel caso – ovviamente remotissimo – che le cose andassero in porto e finissero male, sarebbe difficile per loro non trovarsi di fronte a una procedura per danno erariale. Ma è anche vero che il problema, in questo momento, non parrebbe essere lo stato di Unieco Ambiente.  Una società - stando alle cifre rese note - relativamente sana e comunque con bilanci in progresso, con un indebitamento praticamente azzerato e ricavi e margini in crescita. La cui dimensione e il cui valore d’asta stimato – attorno ai 100 milioni di euro – sono però troppo vicini a quelli di Aimag per non far scattare qualche campanello d’allarme agli azionisti e agli osservatori.

Perché è vero che sono anni che i Comuni soci chiedono a Aimag di crescere. Ma è anche vero che prima di crescere è necessario irrobustire le radici. Ovvero: dotarsi della giusta forma societaria; dotarsi del giusto management; predisporre un adeguato piano industriale; trovare i giusti partner; reperire i capitali necessari e infine crescere. Aimag, invece, è ferma al punto zero: la sua attuale esistenza e composizione è talmente legata ai Comuni soci e al loro territorio da risultare - a normativa vigente, per giurisprudenza consolidata e anche a rigor di logica – più una municipalizzata di provincia che una multiutility che possa agire su base sovraregionale. E non si può pensare di competere con società presiedute da manager di livello internazionale - che trattavano con Milosevic l’acquisto di Telekom Serbia mentre D’Alema scaricava bombe - quando la propria governance al massimo ha trattato i bandi per l’acquisto del mercato coperto di Carpi.

Perché – al di là del merito tecnico e finanziario – è questo che i revisori e i diversi operatori stanno cercando di far capire ai politici: va bene dire di far crescere Aimag, va bene pensare in grande, ma allora smettetela con le spartizioni politiche dei bei tempi che furono, con le poltrone per allocare trombati e accontentare famelici, e lasciate che Aimag venga gestita in modo adeguato. Altrimenti è meglio che tutto resti piccolo com’è – limitando i danni fino a quando sarà possibile.

Ora il cerino è in mano ai comuni delle Terre D’argine. Messi all’angolo dai voti favorevoli della Bassa e sotto pressione un po’ da tutti, comprese le associazioni di categoria. Se il sindaco di Soliera (nella foto insieme a quello di Carpi) ha comunque dimostrato, in situazioni analoghe, di poter reggere la pressione e trovare buone mediazioni, lo stesso non si può dire di quello di Carpi, che ha sempre delegato le scelte in merito al suo ex Vice. Finora pare intenzionato a lavarsene le mani trincerandosi dietro i pareri tecnici. Ma è difficile che possa finire così, anche tecnicamente, visto che comunque la sua maggioranza è solo relativa. Mentre è più facile e scontata la scelta di Novi: fare per ultimi e seguire da lontano il gregge.

Magath


Magath Felix
Magath Felix

Dietro allo pseudonimo Magath un noto personaggio modenese che racconterà una Modena senza filtri. La responsabilità di quanto pubblicato da Magath ricade solo sul dirett..   Continua >>


Articoli Correlati
'Commissione Bibbiano, M5S inizia opera di insabbiamento'
Politica
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:75551
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:53322
La mappa dei contagi nel modenese: a Prignano muore donna di 50 anni
Societa'
28 Marzo 2020 - 18:20- Visite:36040
Orrore di Bibbiano, onlus coinvolta è la stessa della Bassa modenese
La Provincia
27 Giugno 2019 - 15:22- Visite:31987
La mappa dei contagi: 11 nuovi casi a Carpi, 14 a Formigine
La Provincia
27 Marzo 2020 - 18:49- Visite:24494
Coronavirus, allerta rossa a Carpi. Il sindaco chiude tutto
Pressa Tube
25 Febbraio 2020 - 14:33- Visite:24481
Il Punto - Articoli Recenti
Strage nelle cra, un mese fa ..
Ieri in consiglio, a un mese di distanza, Muzzarelli ha smentito i numeri da lui stesso dati..
26 Giugno 2020 - 16:45- Visite:980
Bibbiano, la giustizia avanza la ..
Le 24 proposte della commissione di inchiesta sulle criticità del sistema affidi sparite ..
24 Giugno 2020 - 13:00- Visite:732
Modena unica ad aumentare Irpef: ..
Oggi la prima seduta della commissione comunale Covid 19, ma le scelte più importanti ed ..
22 Giugno 2020 - 11:56- Visite:734
Imu, il Comune di Modena tira dritto:..
Modena non ha posticipato la scadenza e nemmeno sospeso gli interessi per il pagamento a ..
15 Giugno 2020 - 10:02- Visite:1447


Il Punto - Articoli più letti


Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:60567
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:53322
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:30991
Decreto antivirus demolito in 12 ore:..
Nessun limite agli spostamenti, treni regolari in ingresso e uscita, deroga dopo le 18 per i..
08 Marzo 2020 - 22:41- Visite:28295