La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliPolitica

Centri estivi, lettera insegnati a Muzzarelli: 'Rispetti l'accordo'

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Nonostante il periodo, una Amministrazione che vuole valorizzare il proprio personale e i propri servizi non improvvisa scelte, non naviga a vista'


Centri estivi, lettera insegnati a Muzzarelli: 'Rispetti l'accordo'

Oggi 12 giugno si è svolta l'assemblea convocata dai sindacati Fp Cgil e Cisl Fp in modalità videoconferenza di tutto il personale dei servizi educativi 0/6 del Comune di Modena. Erano presenti i collettivi di tutti i nidi, le scuole d'infanzia e i servizi integrativi a gestione comunale, con oltre 210 tra educatrici, insegnanti, collaboratrici e cuoche per discutere della decisione presa unilateralamente (qui il link della lettera pubblicata in anteprima da La Pressa) da parte dell'Amministrazione comunale di Modena di recedere dal protocollo in essere sulla gestione delle attività estive per il mese di luglio. L'assemblea delle lavoratrici ha approvato un ordine del giorno dove chiede al Comune di rispettare l'accordo siglato, e di rivedere la decisione presa rispetto alla disdetta, per fornire i servizi ai bambini e alle bambine del Comune con il proprio personale fino al 17 luglio 2020.

Ecco la lettera integrale del personale dei servizi educativi indirizzata al sindaco di Modena.

Egregio signor sindaco Comune di Modena,

siamo educatrici, insegnanti, cuoche e collaboratrici impegnate nei servizi 0/6 della città. Come tutti abbiamo vissuto un lungo periodo di timori, disorientamento ed, a volte, anche dolore portato da questa improvvisa pandemia che ha colpito duro in questa nostra Regione. Nonostante ciò abbiamo lavorato, reinventandoci un ruolo, imparando ad utilizzare una strumentazione a noi non consueta per continuare a stare vicine ai bambini e alle loro famiglie.

Siamo diventate esperte di web, perdendo tutta la parte fisica della nostra identità e forse anche altre parti che non riusciamo ad elencare. Abbiamo lavorato senza guardare l’orologio, il tempo diventava dilatato e ci suggeriva nuovi apprendimenti educativi, aprendo la via di un’autoformazione approfondita che ci fa sperare che al nostro ritorno tutto cambi in meglio. Ci sbagliavamo.

E’ partita la fase 2 e rientrate in sede, ci colpisce un fulmine, la decisione dell’Amministrazione di esternalizzare due nidi d’infanzia. I dubbi, le incertezze sono tante, per quale vero motivo l’Amministrazione ha preso questa decisione e l’ha portata a termine in tempi brevissimi, quasi convulsi, senza un dibattito, un confronto e neppure un’informazione ai lavoratori coinvolti? Crede ancora, questa Amministrazione, nella gestione pubblica e alla condivisione degli obiettivi, nonché nell’alleanza di intenti con il personale? Siamo ancora elementi generatori dei servizi di qualità di questa città?

Sempre più preoccupate, per l’oggi ed il domani, abbiamo continuato il nostro lavoro, districandoci tra direttive mutanti di ora in ora, indicazioni discordanti e senza una meta finale precisa, poiché sempre in attesa di protocolli, arrivati infine, solo relativamente alla fascia di bambini 3-6 anni.

In questo clima destabilizzante, già di grande incertezza, è arrivato per noi il secondo fulmine, anzi il meteorite. Abbiamo appreso dal Comune che la gestione dell’attività estiva del mese di luglio sarebbe stata affidata al privato, causa indisponibilità del personale comunale ad effettuarlo. Ci siamo trovate colpevoli, additate sui giornali senza essere mai state consultate, senza avere mai espresso un parere, anzi, con molte di noi che avevano già dato la loro disponibilità ad effettuare le prime due settimane, fin dal luglio 2019.

Se per indisponibilità si intende cercare di difendere i propri diritti, i servizi pubblici dalle esternalizzazioni, un dialogo tra le parti per trovare delle soluzioni ottimali per le famiglie e per i bambini, ci sembra un termine non appropriato.

Confessiamo che ci è servito un po’ di tempo per ricostruire l’accaduto, mai nessuno ci aveva comunicato la volontà di mantenere il servizio aperto per tutto il mese di luglio, e per il nido nemmeno avevamo appreso che sarebbe stato possibile. Ma ancora una volta in modo convulso, immediatamente dopo un incontro con sindacati ed RSU l’Amministrazione sospende per un anno l’accordo sindacale, faticosamente siglato alcuni anni fa, sul prolungamento estivo. In quell’incontro il sindacato ha assunto una posizione troppo rigida? Non eravamo presenti e non possiamo giudicare, ma davvero l’Amministrazione pensava che il sindacato potesse modificare un accordo, seduta stante, senza consultare i lavoratori? Incontro martedì pomeriggio, assemblea con i lavoratori venerdì, ma già mercoledì mattina l’amministrazione aveva sospeso l’accordo precedente. Non è che non si è potuto, l’Amministrazione non ha voluto fare diversamente.

Nonostante il periodo, una Amministrazione che vuole valorizzare il proprio personale e i propri servizi non improvvisa scelte, non naviga a vista, non lascia nell’incertezza, o peggio nella paura, i propri dipendenti, ma li sostiene con il dialogo, il confronto, direttive chiare ed univoche e si avvale di professionalità specifiche se necessario.

Questo quadro ci ha lasciato esterrefatte, ma non ha smussato la nostra identità. Chi siamo noi non esce da nostre dichiarazioni pubbliche, ma da un lavoro che ha coinvolto famiglie e cittadinanza in 50 anni di esperienza educativa.

Siamo rientrate nei servizi con la voglia di ritornare alla normalità, con il desiderio di rimettere in gioco le nostre competenze pedagogiche e relazionali, la nostra creatività per immaginare e progettare le scuole del domani. Invece chiuderemo la gestione comunale a fine giugno, senza mai avere affrontato il tema della riapertura dei servizi a settembre, senza avere mai ragionato sull’organizzazione degli spazi, sulla suddivisione dei gruppi di bambini, senza un confronto reale su un servizio che dovrà essere necessariamente diverso ma di uguale, elevato, profilo pedagogico.

Il buon dirigente è colui che si prende cura dei propri dipendenti (Luigina Mortari).

Educatrici, insegnanti, cuoche e collaboratrici dei servizi 0-6 anni Comune di Modena


Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:144800
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:103195
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:55540
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:51185
'Festa Unità: è il vuoto totale, a Modena non esiste centrosinistra'
Parola d'Autore
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:43867
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo punto nella nuova legislatura'
Pressa Tube
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:43274
Politica - Articoli Recenti
Popolo della Famiglia: Adinolfi resta..
'Elisa Rossini ha portato al congresso la testimonianza del suo impegno al servizio della ..
14 Settembre 2020 - 10:54- Visite:89
Modena, riaprono le scuole: esplode ..
In centinaia davanti ai cancelli: 'Non ci hanno mai spiegato perché noi dovremmo cedere ..
14 Settembre 2020 - 09:49- Visite:413
Zingaretti, attacco alla destra e ..
Il segretario nazionale del PD Nicola Zingaretti chiude la festa nazionale dell'Unità di ..
13 Settembre 2020 - 22:45- Visite:347
'La scuola apre domani, ma nessuno è..
Bernagozzi (Forza Italia): 'La mancanza di spazi è stata evidentemente gestita in maniera ..
13 Settembre 2020 - 18:35- Visite:438


Politica - Articoli più letti


'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:144800
Segretario Pd: ‘Votare Lega ..
Gianluca Fanti, segretario Pd Madonnina si lancia in ardite affermazioni
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:103195
'Commissione Bibbiano, M5S inizia ..
Il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli critica la richiesta di soggetti da ..
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:76535
Autostrade, la concessione resta: la ..
La neo ministro De Micheli, è stata una delle principali animatrici del laboratorio di ..
08 Settembre 2019 - 11:50- Visite:71271