La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliPolitica

Ospedale Mirandola, DG Ausl risponde su ODG Forza Italia: il testo della lettera

La Pressa
Logo LaPressa.it

Commissionata dal Presidente della Provincia e funzionale alla risposta data al documento del Consigliere FI Platis sul potenziamento ospedale di Mirandola


Ospedale Mirandola, DG Ausl risponde su ODG Forza Italia: il testo della lettera
Oggi, in consiglio provinciale svolto ancora in modalità a distanza, la maggioranza di centro sinistra ha bocciato un Ordine del Giorno con cui il Consigliere provinciale di Forza Italia Antonio Platis chiedeva l'impegno della provincia a sostenere con interventi specifici il potenziamento dell'ospedale di Mirandola, anche in linea con il recente indirizzo espresso dalla Conferenza Territoriale Sociale Sanitaria sull'equiparazione del livello dell'ospedale di Mirandola con quello di Carpi. Un documento politico che il presidente della Provincia ed il Consigliere Muzzarelli hanno bocciato sulla base delle considerazioni tecniche emerse in una lettera che loro stessi hanno dichiaratamente commissionato al Direttore Generale dell'Ausl Antonio Brambilla. Una lettera di cui ufficialmente i consiglieri chiamati a votare il documento non erano a conoscenza e avuta soltanto della Presidenza della provincia e del Presidente della Conferenza territoriale sanitaria Giancarlo Muzzarelli. Una lettera distribuita ai consiglieri non prima bensì dopo la discussione ed il voto e che riportiamo qui in forma integrale


Al Presidente della Provincia di Modena

OGGETTO: ordine del giorno per il ripristino delle funzionalità di Mirandola e il suo
potenziamento proposto dai Consiglieri provinciali Platis-Magnani-
Rubbiani del Gruppo Consiliare “Unione Modena Civica – UNIAMOCI”

In relazione alla proposta di ordine del giorno promosso dal Gruppo Consiliare “Unione Modena Civica – UNIAMOCI” si ritiene opportuno condividere le seguenti premesse:

L’ Unità Operativa di Pediatria è pienamente attiva e non ha mai sospeso la sua attività durante l’emergenza Covid. Attualmente, oltre alle attività ambulatoriali, assicura il supporto al Punto Nascita e l’accesso in fast track (presa in carico diretta dello specialista dopo triage) per la casistica pediatrica che si presenta al Pronto Soccorso.
E’ altresì già disponibile il servizio di OBI pediatrico nella fascia oraria 8 – 20 (12) oltre alla dotazione di 1PL ordinario dedicato a neonati che necessitino di ricovero entro i 30 gg dalla nascita.

L’ Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia di Mirandola e il Punto Nascita godono di tutti i requisiti e rispettano tutti gli standard operativi, di sicurezza e tecnologici previsti dalle normative di riferimento (allegato 18 dell’Accordo Stato-Regioni del 16/12/2010 e protocollo metodologico - art. 1 D.M. 11/11/2015). Si sottolinea altresì il buon andamento relativo al volume di parti effettuati presso l'ospedale di Mirandola (dati primi 6 mesi: 164 parti nel 2019 vs 193 parti nel 2020).

Non sono attualmente attivi posti letto di terapia semi-intensiva a Mirandola. Sono invece disponibili 4 PL monitorati che afferiscono all’U.O. di Cardiologia e che possono ospitare oltre ai pazienti cardiologici, anche pazienti internistici e pneumologici con condizioni cliniche di instabilità e che necessitino di monitoraggio costante dei parametri (sepsi, insufficienze respiratorie acute etc.). Tali PL sono collocati presso la stecca cardiologica attualmente utilizzata come area di degenza filtro/casi sospetti Covid. In questo contesto vengono ricoverati in stanze di isolamento, tutti i pazienti
(sospetti Covid e non) in attesa di referto del tampone.

Riguardo all’ attività chirurgica, durante l’emergenza Covid parimenti agli altri stabilimenti ospedalieri aziendali, sono state sospese le attività programmate chirurgiche, di specialistica ambulatoriale a far data dal 9 marzo 2020, ma sono state assicurate tutte le attività urgenti o inerenti l’ambito oncologico. Tali attività sono tutte gradualmente ripartite da maggio scorso. Per procedere all’implementazione delle aree Covid, si è reso necessario il trasferimento della U.O. di Cardiologia, le cui degenze sono state temporaneamente collocate presso l’Ospedale Ramazzini di Carpi.
Al Santa Maria Bianca è rimasta comunque assicurata la presenza del cardiologo H24 per consulenze a vantaggio dei ricoverati e dei pazienti che accedono al PS in particolare per indirizzare i pz con sintomatologia cardiologica verso il ricovero nel setting più appropriato. In quella fase si è proceduto altresì al trasferimento di tutta l'attività operatoria in urgenza, sia chirurgica che ortopedica, dall'Ospedale di Mirandola, all'Ospedale di Carpi.

In relazione quindi agli impegni richiesti dal Gruppo Consiliare “Unione Modena Civica
– UNIAMOCI” alla Giunta Provinciale preme specificare che:

E’ ripresa l’attività chirurgica programmata presso l’ospedale di Mirandola, con le
seguenti tempistiche:
• dal 4 maggio: attività chirurgica ambulatoriale di Oculistica, Dermatologia, Urologia.
• dal 18 maggio: attività di Endoscopia digestiva, Broncoscopia, Chirurgia Generale e Ortopedia.
• dal 3 giugno: attività chirurgica ambulatoriale di ORL, Chirurgia vascolare e ordinaria (con supporto anestesiologico) di Chirurgia Generale, Ortopedia e Ginecologia.

E’ prevista la riattivazione dell’attività operatoria urgente e delle degenze cardiologiche, solo dal momento che si provvederà al totale superamento delle aree filtro/sospetti Covid. Questo sarà possibile solo se la pressione epidemiologica dell’infezione dovesse permanere quella attuale e se si implementerà un sistema di processazione dei tamponi che assicuri una risposta rapida per i pazienti in attesa di ricovero. 

Relativamente a questo ultimo aspetto, l’Azienda si sta impegnando nell’installazione di un’apparecchiatura capace di rispondere alle esigenze di entrambi gli Ospedali di area nord (Carpi e Mirandola).

Riguardo ai PL di semintensiva, nell’ambito dei finanziamenti Ministeriali del D.L n. 34 del 19 maggio 2020 che definisce gli standard per le dotazioni e le riqualificazioni dei posti letto ospedalieri necessarie per affrontare l’emergenza Covid e di quanto disposto dalla DGR-ER n.677 del 15/06/2020 “Emergenza pandemica, Covid-19 – disposizioni in ordine al piano di riorganizzazione ospedaliera”, l’azienda AUSL è attivamente impegnata nella richiesta di un finanziamento funzionale alla realizzazione di 4 PL di UTIIR (Unità di Terapia Intensiva Intermedia Respiratoria) dedicabili al
trattamento e alla stabilizzazione di pazienti affetti da insufficienza respiratoria acuta di
gravità e complessità medio-alta.

Relativamente alla paventata necessità di rimodulare l’offerta chirurgica e ortopedica si specifica come l’attuale offerta, in relazione alla consistenza delle liste chirurgiche e malgrado le difficoltà causate dalla sospensione temporanea dell’attività chirurgica programmata durante l’emergenza Covid, assicuri presso Mirandola una performance eccellente, consentendo l’esecuzione di una quota di interventi chirurgici programmati entro le classi di priorità definite per ciascuna casistica, superiore al 90%.

In relazione alla richiesta di estensione dell’attività pediatrica, l’obiettivo aziendale è quello di potenziare l’OBI pediatrico, garantendo la presenza medica ed infermieristica dedicata h24, così da usufruire di professionalità specifiche, ambienti idonei e strumentazione adeguata all'età pediatrica 7 giorni su 7. Questo potenziamento garantirà alla popolazione pediatrica del Distretto mirandolese la possibilità di osservazione/trattamento di sintomatologie/patologie minori, che richiedano terapia o
stabilizzazione delle condizioni cliniche nel breve periodo (alcune ore), evitando l'invio presso il P.S. Pediatrico di Carpi o AOU Policlinico in particolare nell’orario notturno.

Antonio Brambilla
(firmato digitalmente)

Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Basta cazzeggio? Caro Venturi per favore non ci offenda
Lettere al Direttore
19 Marzo 2020 - 11:32- Visite:20457
La nostra famiglia per giorni con febbre e tosse: ma nessun tampone
Societa'
07 Marzo 2020 - 12:08- Visite:12004
Neonato morto: la chiamata al 118 alle 5.47, bimbo nato alle 7.21
La Nera
31 Ottobre 2017 - 13:10- Visite:11824
Dossier inceneritore parte 9: le indagini (a raggio variabile) sugli ..
Dossier Inceneritore
13 Settembre 2017 - 08:30- Visite:11709
Politica - Articoli Recenti
Modena, la Polizia ricorda il ..
Questa mattina il questore Agricola lo ha ricordato con una cerimonia presso il cimitero di ..
26 Settembre 2020 - 16:49- Visite:65
Il voto è storia, ma Bonaccini ..
La strategia è sempre la stessa: passare come il Governatore che ha sconfitto a mani nude e..
26 Settembre 2020 - 15:23- Visite:188
'Caro Bonaccini, ora che la scalata ..
'Che ne dice di andare a vedere cosa succede al Policlinico di Modena? E magari chiedere ..
26 Settembre 2020 - 14:58- Visite:373
Bretella CS: Bonaccini rilancia le ..
Il Presidente Bonaccini nell'incontro a Confindustria ceramica: 'Su Cispadana la Regione ha ..
26 Settembre 2020 - 14:51- Visite:103


Politica - Articoli più letti


'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:145205
Segretario Pd: ‘Votare Lega ..
Gianluca Fanti, segretario Pd Madonnina si lancia in ardite affermazioni
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:103389
'Commissione Bibbiano, M5S inizia ..
Il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli critica la richiesta di soggetti da ..
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:76672
Autostrade, la concessione resta: la ..
La neo ministro De Micheli, è stata una delle principali animatrici del laboratorio di ..
08 Settembre 2019 - 11:50- Visite:71424