Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Onoranze funebri Gibellini
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Lunedì 26 luglio ore 17,30 Modena
articoliPolitica

Immigrazione irregolare e insicurezza, Modena maglia nera, opposizioni all'attacco

La Pressa
Logo LaPressa.it

Sit-in FDI e Lega al Novi-Sad e viale Gramsci. Pulitanò: 'Rimprendiamo la città'. Corti: 'Stop mafia nigeriana'. E FI denuncia: 'In carcere il 60% è straniero'


Immigrazione irregolare e insicurezza, Modena maglia nera, opposizioni all'attacco

Quaranta agenti della questura destinati all'ufficio immigrazione e circa 7 al narcotraffico e all'anticrimine, la grande maggioranza degli arrestati per spaccio droga ed aggressioni (anche nell'ultima settimana), identificati come stranieri, irregolari, senza fissa dimora che oggi costituiscono anche la maggioranza assoluta (circa il 60%), dei detenuti nel carcere di Modena; saldo, quest'ultimo, al netto di coloro che i giudici, dopo gli arresti delle forze dell'ordine, decidono di lasciare liberi, con solo in mano il divieto di dimora. Dati diffusi ieri e nei giorni scorsi rispettivamente dal Siulp (ripresi da Fratelli d'Italia), dai Carabinieri nella cronaca quotidiana (ripresi dalla Lega) e dall'amministrazione penitenziaria (ripresi da Forza Italia). Dati oggettivi che mantengono alto, a Modena e provincia, l'allarme sicurezza ed in particolare il suo collegamento con l'alto tasso di immigrazione irregolare che troppo spesso sfocia, per leggi troppo permissive o per mancate ed inadeguate risposte sul fronte dell'accoglienza, in delinquenza e criminalità diffusa. 

Un problema, che al di là dei dettami e dei linguaggi del politicamente corretto, è oggettivo e di sistema ma che come tale continua a dividere le forze politiche. Di centro-sinistra e di un centro destra che ieri è ritornato ad attaccare le forze di governo PD e di centro sinistra a livello nazionale e locale

I tricolore di Fratelli d'Italia hanno sventolato al parco Novi Sad all'appuntamento organizzato dal coordinamento provinciale del partito guidato da Ferdinando Pulitanò, alla presenza del vicecoordinatore regionale, Alessandro Aragona, dal Presidente Provinciale del movimento giovanile (Gioventù Nazionale), Lorenzo Rizzo, i rappresentanti dei sindacati SULPL, SAP, Orsa e l'onorevole Galeazzo Bignami, responsabile nazionale del dipartimento di sicurezza di Fratelli d'Italia.

'Secondo i dati de 'Il Sole 24 ore' Modena è tra le 10 province più insicure d'Italia. Anche tra i cittadini c'è la voglia di riprendersi la città. I temi della sicurezza e del degrado sono non solo d'attualità ma anche molto sentiti dai modenesi' - spiega Pulitanò. 'E' emerso con forza che il vero tema che deve essere al centro dell'aazione dell'amministrazione è la lotta a questi fenomeni sotto ogni profilo: l'implementazione del posto integrato di polizia, l'implementazione della Questura affinchè venga classificata 'classe A' con tutto quello che comporta in risorse economiche e personale da usare sul territorio'. 'Speriamo' - ha concluso il coordinatore provinciale 'che il Sindaco Muzzarelli che si è tenuto la delega alla sicurezza ascolti la voce dei cittadini che erano presenti al Novi Sad'.

Punta sul contrasto alla mafia nigeriana il flash-mob Lega in viale Gramsci alla presenza anche del Senatore Stefano Corti. Sullo sfondo l'R-Nord, teatro anche della recente maxi operazione dei Carabinieri che ha portato allo smantellamento di una rete di nigeriani, quasi tutti senza fissa dimora ed irregolari, dediti allo spaccio di droga'.

'L’arresto di 32 'pusher' nigeriani avvenuto in questo mese e la loro pressoché immediata scarcerazione (con applicazione del solo divieto di dimora nella provincia di Modena da parte del Giudice) - spiegano gli esponenti leghisti - rischiano di vanificare anni di indagini dei Carabinieri, che grazie alle intercettazioni telefoniche e agli appostamenti avevano potuto identificare parte degli spacciatori che da anni infestano il Parco XXII Aprile e il quartiere di Viale Gramsci.

Si tratta di soggetti senza fissa dimora e quindi irreperibili, sbarcati in Italia sui barconi mandati dalla mafia nigeriana che controlla parte rilevante il mercato della droga (hashish, cocaina, marijuana e il nuovo potentissimo stupefacente sintetico “shaboo”), con un business di miliardi di euro'.

Da qui l'appello Lega a pena più severe anche contro il cosiddetto “spaccio da strada”. La Lega ha presentato in Parlamento un disegno di legge , per far sì che il giudice penale possa applicare immediatamente anche ai “piccoli spacciatori” o “pusher” socialmente pericolosi la custodia cautelare in carcere e non solo la misura blanda del divieto di dimora. 

Ma non è tutto. Il decreto-legge pubblicato il 21 ottobre scorso su decisione del governo Conte-bis ha come obiettivo di smantellare di fatto i “decreti sicurezza” voluti dall’ex Ministro degli Interni Salvini e quindi di reincentivare gli sbarchi di “migranti” africani sulle nostre coste (nel 2019 calati dell’80% grazie all’azione del governo giallo-verde e nel 2020 già triplicati)'

'A livello istituzionale modenese il gruppo consiliare della Lega è inoltre in attesa che dal luglio di quest’anno venga trattato in Consiglio comunale una mozione con cui l’intero centro-destra chiede l’istituzione di una commissione speciale “sulla sicurezza integrata e urbana” per verificare, dati alla mano, le tematiche sulla sicurezza della città di Modena, secondo un’indagine del Sole24ore pubblicata nei giorni scorsi salita nella “top ten” per numeri di reati.

Del tutto inutili sono i progetti di “rigenerazione” della zona “Errenord” e il “dialogo” dell’amministrazione comunale con i cittadini del quartiere se poi si eludono i problemi essenziali a monte'

Il rapporto tra insicurezza ed immigrazione irregolare confermato dal dato della popolazione carceraria, sottolineato in una nota da Forza Italia Modena: “Gli ultimi dati aggiornati al 30 settembre dicono che più del 58% dei detenuti alla casa circondariale di S.Anna è straniero. Un dato che conferma le conseguenze nefaste di una presenza enorme di stranieri irregolari sul nostro territorio, pronti ad essere arruolati nelle fila della criminalità, generando più spaccio, più reati e, conseguentemente, più soggetti in carcere. Un dato che smentisce la propaganda e la politica pro-clandestini di una sinistra che pur di fronte all’evidenza dei dati continua, come ha dimostrato in queste ore il Ministro Lamorgese, a non ammettere i propri errori, arrivando addirittura ad affermarli come modello' - afferma il Capogruppo Piergiulio Giacobazzi e commissario provinciale, che conclude: 'Forza Italia sarà sempre in prima linea per contrastare questa politica che, in nome di un malinteso principio di accoglienza e di integrazione, sta creando l’esatto contrario: sacche di degrado, emarginazione sociale e delinquenza”.

Gi.Ga.


 



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Onoranze funebri Gibellini
Articoli Correlati
Modena, decreto Sicurezza, allontanate 3 prostitute nigeriane alla ..
Politica
06 Ottobre 2017 - 19:11- Visite:16419
Caso-vigili Vignola, il Sulpl: 'Non abbiamo alcun orientamento ..
La Provincia
09 Ottobre 2017 - 18:57- Visite:12794
Boom di furti in abitazione, Modena è la terza provincia italiana ..
La Nera
09 Ottobre 2017 - 15:28- Visite:12595
Pavullo, pausa pranzo blindata, in zona arcate tre furti in due ore
La Nera
25 Maggio 2017 - 19:56- Visite:12208
Caro sindaco, lei lo sapeva? E ora risponda alla domanda!
Il Punto
14 Giugno 2017 - 22:25- Visite:11987
Sicurezza, la raccolta firme del M5S Carpi, Soliera e Campogalliano
La Provincia
14 Ottobre 2017 - 14:02- Visite:11954

Politica - Articoli Recenti
'R-Nord e Periferie, propaganda ..
Il Capogruppo Forza Italia in Consiglio Comunale: 'La riqualificazione sociale promessa non ..
25 Luglio 2021 - 09:27- Visite:260
E il grido 'libertà' risuona in ..
Sono stati circa un’ottantina i comuni italiani in cui gruppi organizzati si sono dati ..
24 Luglio 2021 - 22:44- Visite:574
No al Green pass, anche a Modena in ..
'Altro che no vax, questa è la piazza free vax che dice no al green pass, un attacco alla ..
24 Luglio 2021 - 21:20- Visite:1066
Aperta la rotatoria tra via Emilia ..
Dopo quasi 5 mesi di chiusura al traffico e di grandi disagi, la circolazione non è più a ..
24 Luglio 2021 - 19:05- Visite:457
Politica - Articoli più letti
'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:168112
Segretario Pd: ‘Votare Lega ..
Gianluca Fanti, segretario Pd Madonnina si lancia in ardite affermazioni
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:108041
'Commissione Bibbiano, M5S inizia ..
Il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli critica la richiesta di soggetti da ..
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:78744
Autostrade, la concessione resta: la ..
La neo ministro De Micheli, è stata una delle principali animatrici del laboratorio di ..
08 Settembre 2019 - 11:50- Visite:73646