Acof onoranze funebri
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliPolitica

Modena, via Tignale del Garda: 'Siamo ancora in attesa del progetto'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il progetto di ristrutturazione e adeguamento antisismico che prevederebbe anche la demolizione di 80 garage ora a raso ed il loro interramento


Guarda i nostri video in anteprima, Iscriviti al nostro canale YouTube !
Continua la protesta dei residenti del grande complesso da 81 appartamenti di via Tignale del Garda di Modena della proprietà della cooperativa Unicapi, oggetto di un progetto di ristrutturazione e adeguamento antisismico che prevederebbe anche la demolizione di 80 garage ora a raso ed il loro interramento oltre alla realizzazione di alcune strutture comunali a scopi sociali nell'area dell'adiacente parco. Un intervento nettamente criticato dai residenti-soci della cooperativa. I residenti, rappresentati dall'avvocato Canio Iungano, chiedono di poter avere il progetto definitivo di riqualificazione, una richiesta che però sinora è rimasta inascoltata. Ricordiamo anche che il progetto da decine di migliaia di euro commissionato dal cda della cooperativa presieduta da Loris Bertacchini è andato avanti con i garage interrati come unica soluzione, trasformando una proposta in quella che i residenti hanno iniziato a percepire come una imposizione.



La richiesta dei residenti è un netto no all'interramento dei garage (dai 14 ai 30 verrebbero impattati dalle scale esterne antisismiche), con richiesta di ipotesi alternative a raso.
Oggi al fianco dei residente del complesso di via Tignale vi erano il capogruppo di Forza Italia Piergiulio Giacobazzi e la consigliera Lega Beatrice De Maio (video sopra).

'Da quando il Comune si prende la libertà di stravolgere un intero comparto senza interpellare i diretti interessati? - afferma Beatrice De Maio -. Stiamo parlando di quasi un centinaio di cittadini che non solo, sono i proprietari degli immobili ma anche soci della Cooperativa costruttrice Unicapi, la quale – con l’approvazione della sola Amministrazione – vuole dar via ad un restyling tutt’altro che gradito'.
Se tutte le parti erano d’accordo sulla necessità di un adeguamento sismico ed energetico del complesso, i residenti invece sono contrari alla seconda fase del progetto che cambierà completamente il volto dell’area: ottanta garage, oggi in superficie, verrebbero interrati e il polmone verde del quartiere sarebbe sacrificato per dare spazio a nuove scale esterne e a nuovi fabbricati comunali in cui ospitare ragazzi in difficoltà.

'È lodevole costruire strutture per ragazzi in difficoltà ma bisogna tenere conto della realtà in cui si opera che è già fortemente degradata. Non tolleriamo questa mancanza d’ascolto da parte del Comune: siamo vicini ai residenti che si sentono ignorati e delusi. Abbiamo deciso di unirci a Forza Italia nel presentare un’interrogazione in consiglio per ottenere risposte sulla vicenda. L'amministrazione e Unicapi non hanno chiesto l’approvazione di chi ci vive, anzi comunicando le modifiche a giochi fatti. Non si capisce per quale motivo costruire altre strutture togliendo spazio al verde? Come mai si afferma che non ci sono soluzioni alternative? - chiude la De Maio a nome di tutto il gruppo Lega Modena -. Non solo crediamo che il restyling non sia di vitale importanza, ma anzi riteniamo che alla fine la riqualificazione creerebbe più conseguenze negative che vantaggi'.Continua la protesta dei residenti del grande complesso da 81 appartamenti di via Tignale del Garda di Modena della proprietà della cooperativa Unicapi, oggetto di un progetto di ristrutturazione e adeguamento antisismico che prevederebbe anche la demolizione di 80 garage ora a raso ed il loro interramento oltre alla realizzazione di alcune strutture comunali a scopi sociali nell'area dell'adiacente parco. Un intervento nettamente criticato dai residenti-soci della cooperativa. I residenti, rappresentati dall'avvocato Canio Iungano, chiedono di poter avere il progetto definitivo di riqualificazione, una richiesta che però sinora è rimasta inascoltata. Ricordiamo anche che il progetto da decine di migliaia di euro commissionato dal cda della cooperativa presieduta da Loris Bertacchini è andato avanti con i garage interrati come unica soluzione, trasformando una proposta in quella che i residenti hanno iniziato a percepire come una imposizione.



La richiesta dei residenti è un netto no all'interramento dei garage (dai 14 ai 30 verrebbero impattati dalle scale esterne antisismiche), con richiesta di ipotesi alternative a raso.
Oggi al fianco dei residente del complesso di via Tignale vi erano il capogruppo di Forza Italia Piergiulio Giacobazzi e la consigliera Lega Beatrice De Maio (video sopra).

'Da quando il Comune si prende la libertà di stravolgere un intero comparto senza interpellare i diretti interessati? - afferma Beatrice De Maio -. Stiamo parlando di quasi un centinaio di cittadini che non solo, sono i proprietari degli immobili ma anche soci della Cooperativa costruttrice Unicapi, la quale – con l’approvazione della sola Amministrazione – vuole dar via ad un restyling tutt’altro che gradito'.
Se tutte le parti erano d’accordo sulla necessità di un adeguamento sismico ed energetico del complesso, i residenti invece sono contrari alla seconda fase del progetto che cambierà completamente il volto dell’area: ottanta garage, oggi in superficie, verrebbero interrati e il polmone verde del quartiere sarebbe sacrificato per dare spazio a nuove scale esterne e a nuovi fabbricati comunali in cui ospitare ragazzi in difficoltà.

'È lodevole costruire strutture per ragazzi in difficoltà ma bisogna tenere conto della realtà in cui si opera che è già fortemente degradata. Non tolleriamo questa mancanza d’ascolto da parte del Comune: siamo vicini ai residenti che si sentono ignorati e delusi. Abbiamo deciso di unirci a Forza Italia nel presentare un’interrogazione in consiglio per ottenere risposte sulla vicenda. L'amministrazione e Unicapi non hanno chiesto l’approvazione di chi ci vive, anzi comunicando le modifiche a giochi fatti. Non si capisce per quale motivo costruire altre strutture togliendo spazio al verde? Come mai si afferma che non ci sono soluzioni alternative? - chiude la De Maio a nome di tutto il gruppo Lega Modena -. Non solo crediamo che il restyling non sia di vitale importanza, ma anzi riteniamo che alla fine la riqualificazione creerebbe più conseguenze negative che vantaggi'.



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Acof onoranze funebri

Politica - Articoli Recenti
Sassuolo deroga alla ordinanza ..
Il sindaco: 'Bollette energetiche quadruplicate rispetto al passato, giusto poter usare ..
04 Ottobre 2022 - 16:12
'Modena, così Dogali viene ..
Rossini (Fdi): 'Nonostante tali interventi la piscina è chiusa e la sostenibilità ..
04 Ottobre 2022 - 12:43
Riappare Gianfranco Fini e parla bene..
L'ex leader di An assicura: 'La Fiamma non c’entra col fascismo. Noi abbiamo chiuso i ..
04 Ottobre 2022 - 12:20
'Aborti in consultorio, non ..
Intervento di Valentina Castaldini: 'La circolare che introduce nei centri la RU486 è di ..
04 Ottobre 2022 - 11:57
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58