Parco Pertini sarà riqualificato, centro destra all'attacco: 'Sparata elettorale'
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
articoliPolitica

Parco Pertini sarà riqualificato, centro destra all'attacco: 'Sparata elettorale'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Intervento da 280 mila euro annunciato dal Comune per l'area verde lungo i viali da Largo Garibaldi. Negrini: 'Nostre denunce sul degrado mai ascoltate'. Giacobazzi: 'L'amministrazione arriva tardi, male e conferma il fallimento su degrado e spaccio'


Parco Pertini sarà riqualificato, centro destra all'attacco: 'Sparata elettorale'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

“Ri-vivere in sicurezza il Parco S. Pertini” è l’obiettivo del progetto di riqualificazione integrata dell’area a ridosso del centro cittadino di Modena, predisposto dall’Amministrazione comunale e cofinanziato dalla Regione Emilia-Romagna. Il progetto prevede un intervento complessivo di prevenzione e riqualificazione del parco attraverso la riprogettazione degli spazi individuando nuove funzioni, il potenziamento dell’illuminazione pubblica e della videosorveglianza cittadina. Saranno inoltre, attuate misure di accompagnamento sociale che coinvolgano soggetti del terzo settore, associazioni culturali e artistiche, esercenti pubblici dell’area per sperimentare nuove collaborazioni volte a favorire l’animazione, il presidio informale e quindi la vivibilità della zona migliorandone la frequentazione'

Così, con una nota, il Comune lancia il progetto da 278.900 euro complessivi di cui 170 mila euro finanziati dalla Regione nell'ambito dell’accordo di programma siglato da Amministrazione comunale e Regione in attuazione degli obiettivi previsti dalla legge 24 del 2003 per la promozione di un sistema integrato di sicurezza.


Gli interventi strutturali previsti, tutti finalizzati a migliorare la sicurezza e la vivibilità del parco, individuano tre zone: una prima area tra via Contri, viale Fabrizi e il camminamento interno del parco, una seconda costituita dall’area giochi e la terza più vasta porzione del parco che va fino al Teatro Storchi.

La prima, di 1.800 mq, comprende a sua volta i circa 700 mq in concessione al Lido Park, e un’area di circa 1250 mq attualmente ricoperta in buona parte da asfalto che si intende eliminare. 
Per l’area giochi di circa 1.350 mq, è già in corso a cura del Settore Lavori pubblici un intervento di riqualificazione specifico, finanziato con risorse comunali, per rendere l’area più accessibile, inclusiva e aperta alla città attraverso nuovi percorsi e la posa di nuovi arredi ludici, affinché diventi uno spazio di gioco ma anche un luogo dedicato all’Outdoor education, l’apprendimento all’aperto.

 
Infine, nella terza e più ampia zona individuata, gli oltre 8mila metri di parco che si estendono sino al Teatro Storchi caratterizzati dalla presenza di numerosi esemplari arborei, si ritiene necessario intervenire con opere funzionali al potenziamento di illuminazione e videosorveglianza, con il rifacimento di camminamenti e viabilità interna, l’installazione di arredo urbano, oltre che indagini e manutenzione delle alberature.
L’intervento dovrà essere realizzato entro l’anno con possibilità di prorogare i lavori per ulteriori otto mesi.

All'annuncio del progetto non si sono fatte attendere le reazioni del centro destra. Critico non tanto nel merito ma nella tempistica e nell'opportunità. Parte il candidato a sindaco Luca Negrini: 'Sono anni che denunciamo la necessità di un intervento serio che serva a ripristinare gli spazi verdi. Le nostre istanze sono rimaste inascoltate a tal punto da indurci a decidere di farle diventare parte di un progetto specifico del nostro programma elettorale, ovvero il ‘progetto parchi’, con cui vogliamo riconsegnare alcuni spazi pubblici alla cittadinanza. 
Era l’8 febbraio 2023 l’ultima volta in cui mi sono occupato nello specifico del parco Pertini e in quella denuncia, riportata anche dalla stampa locale, evidenziavo la necessità di dare risposte alle tante famiglie che, oltre ad essere state private dei servizi per i bambini, tutto d’un tratto rimossi dal parco, lamentavano un problema significativo di sicurezza dettato dalla presenza di sbandati nell’area. Annunciare la modifica dell’area in questione, ad una settimana dalle elezioni, è un atteggiamento, da parte dell’Amministrazione uscente, che evidenzia come si poteva intervenire prima e con più celerità, mentre di fatto si è scelto di girare le spalle alle tante istanze dei modenesi della zona.

'L'Amministrazione arriva tardi, male e conferma il proprio fallimento con sparata elettorale' - tuona il capolista di Forza Italia Piergiulio Giacobazzi. 'Dimostra esattamente il fallimento di una giunta e di un sindaco che in dieci anni non sono riuscite nemmeno ad affrontare un problema ormai cronico di quell'area e di quella zona.
Senza considerare che il problema non si risolverebbe comunque con interventi spot come quello, se prima non si risolve il vero problema legato alla presenza di troppi stranieri irregolari che gestiscono il parco come se fosse casa loro e terreno di spaccio e delle Baby Gang. 
I cittadini ormai hanno capito che non è con sparate  pre-elettorali che questa giunta potrà recuperare una credibilità perduta, soprattutto sul terreno del degrado, del decoro urbano e, su tutto, della sicurezza. Con la giunta Muzzarelli i parchi, come parco Pertini, sono diventati e rimasti luoghi da evitare, con Forza Italia e il centro-destra torneranno luoghi da vivere' - chiude Giacobazzi.


Gianni Galeotti
Gianni Galeotti

Nato a Modena nel 1969, svolge la professione di giornalista dal 1995. E’ stato direttore di Telemodena, giornalista radiofonico (Modena Radio City, corrispondente Radio 24) e consiglie..   Continua >>


 


e-work Spa
Politica - Articoli Recenti
Europee a Modena, il valzer preferenze: male Fdi e Cavedagna incassa meno del previsto
A Modena prende solo poco più della metà delle preferenze che Bignami avrebbe chiesto a ..
10 Giugno 2024 - 11:52
In Emilia-Romagna cresce il centro sinistra, centro destra al palo, nonostante FDI
Sulla base dei dati alle elezioni europee, il divario tra centro-destra e centro-sinistra in..
10 Giugno 2024 - 10:23
Record di affluenza a Fiumalbo per il candidato unico Alessio Nizzi
Eletto per la prima volta nel 2019, sostenuto in primis dalla Lega, Nizzi ha ottenuto così ..
10 Giugno 2024 - 08:08
Europee a Carpi: vola il Pd, doppiata Fdi. Righi punta a vincere al primo turno
Con questi numeri Riccardo Righi vede la vittoria al primo turno, ma molto dipenderà dai ..
10 Giugno 2024 - 08:02
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58