Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Punti Incrociati
articoliPolitica

Polo Conad, Muzzarelli cede alle proteste: 'Cambieremo radicalmente il progetto'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il Pd: 'Siamo sicuri che Conad e Parmareggio saranno in grado presto di presentare alla città un nuovo progetto per l’area Ex Civ&Civ radicalmente diverso'


Polo Conad, Muzzarelli cede alle proteste: 'Cambieremo radicalmente il progetto'

'Abbiamo raccolto spunti e sollecitazioni da proporre alle imprese per apportare modifiche al progetto. Mi aspetto modifiche significative. Quel progetto deve cambiare, ma sia chiaro che la riqualificazione dell’area ex Civ & Civ deve essere realizzata. L’intervento deve essere più sostenibile sia rispetto alla mobilità sia per quello che riguarda l’impatto visivo degli edifici. In Conferenza dei servizi alcuni punti sono stati indicati, ma credo ci siano le condizioni per andare oltre e cambiare radicalmente il progetto presentato, praticamente diventerà un nuovo progetto. La mobilità dovrà concentrarsi su via Finzi, come è già ora, riducendo al minimo, o azzerando, il coinvolgimento del fronte di via Canaletto. E l’aumento dei mezzi pesanti deve essere più contenuto rispetto alle previsioni. Insomma, non si dovranno superare i flussi e i numeri che il quartiere aveva in passato.
Abbiamo sollecitato le imprese a trovare soluzioni che consentano di evitare altezze eccessive (senza deroghe a ciò che sarebbe già possibile oggi), soprattutto se a ridosso delle abitazioni'. Con queste parole pronunciate in una intervista al Resto del Carlino di Modena, il sindaco Giancarlo Muzzarelli ha annunciato un cambio radicale del contestatissimo progetto del polo logistico alla Sacca. Il sindaco accoglie dunque alle richieste del Comitato locale e apre in modo netto a un cambio di rotta, peraltro sollecitato nei giorni scorsi anche dall'alleato di sinistra Articolo 1.

E oggi le parole del sindaco trovano il plauso del Pd.
'Solo il dialogo, franco e civile, può contribuire a cambiare in positivo il progetto che riguarda il quartiere Sacca. Lo confermano le dichiarazioni del sindaco che vanno nella direzione giusta, quella da sempre richiesta dal Partito Democratico - affermano in una nota la segretaria cittadina Federica Venturelli, il capogruppo in Consiglio comunale Pd Antonio Carpentieri e il Responsabile ambiente e territorio Diego Lenzini -. Siamo sempre stati disponibili al confronto democratico, lontano dalle esasperazioni e dalle violenze che si sono verificate nelle ultime settimane per mano di qualche singolo irresponsabile e auspichiamo che il clima torni disteso e sereno. Nei mesi scorsi abbiamo chiesto al sindaco e all’amministrazione, anche tramite un ordine del giorno in Consiglio Comunale, di imporre miglioramenti al progetto in merito alla viabilità,  evitando che il flusso di mezzi pesanti attraversi il quartiere, riducendolo per quanto possibile e passando a mezzi sostenibili per ridurre l'inquinamento. Abbiamo chiesto di rivedere il progetto e se necessario di abbassare edifici per non alterare l'attuale impatto visivo dell'area residenziale. Infine abbiamo chiesto il miglioramento della rete ciclabile e delle dotazioni ambientali a servizio del quartiere. Crediamo e speriamo che nel nuovo progetto che presto verrà presentato sia rispondente a quanto da noi e dal sindaco richiesto. Siamo coerenti con quanto abbiamo dichiarato e fatto dal settembre scorso, dentro e fuori il Consiglio Comunale e siamo soddisfatti che anche i nostri alleati abbiano espresso una posizione analoga'.

'Per primi, grazie ai consiglieri eletti e ai Circoli Pd, ci siamo confrontati con i residenti e con il Comitato per capire quali fossero le preoccupazioni maggiori e i nodi da sciogliere o i punti da migliorare. Il Pd ha recepito molte delle loro proposte e le ha fatte sue, sempre grazie al dialogo con i cittadini, che non è mai venuto meno. Da sempre sosteniamo che la rigenerazione urbana dei lotti industriali dismessi e delle aree private siano elementi dai quali tutta la città può trarre beneficio e che debbano andare avanti seguendo le regole pubbliche e ascoltando le istanze che pervengono dai cittadini e dalle istituzioni. Grazie a questo approccio tutta l’area nord della città si sta evolvendo e i cantieri previsti cambieranno in meglio i quartieri Sacca e Crocetta, oltre che l’intera fascia ferroviaria. Se le imprese investono è un fatto positivo per il lavoro e l’economia della città, il tutto senza nuovo consumo di suolo - aggiungono gli esponenti Pd -. Il movimento cooperativo è da sempre un valore per il nostro territorio e il fatto che grandi e storiche imprese continuino ad investire qui e non altrove rappresenta un elemento strategico da difendere e rafforzare.  Come Pd ne siamo convinti e ci auguriamo la compattezza della maggioranza. Siamo sicuri che Conad e Parmareggio saranno in grado presto di presentare alla città un nuovo progetto per l’area Ex Civ&Civ radicalmente diverso dalla prima ipotesi depositata in conferenza dei servizi. Non appena l’iter tecnico e amministrativo sarà terminato, saremo i primi a valutare politicamente la nuova proposta progettuale, auspicando che il nuovo progetto possa essere il miglior punto di equilibrio fra cittadini, quartiere e imprese che devono creare lavoro di qualità per il nostro territorio e per i cittadini modenesi. Nel frattempo, continuiamo con il metodo del confronto con tutti i residenti del quartiere e con tutta la città'.



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo

Politica - Articoli Recenti
Emergenza siccità, ma in Emilia ..
A Modena addirittura il 34% della risorsa idrica va persa nella rete di distribuzione che ..
21 Giugno 2022 - 19:21
Di Maio verso addio, M5s disciolto. ..
'Movimento non ha alcun diritto di governare con tutti per portare a casa comode poltrone. ..
21 Giugno 2022 - 17:15
Ius Soli alla bolognese: il sindaco ..
Non è previsto dalla costituzione ma il diritto alla cittadinanza per chi nasce in Italia ..
21 Giugno 2022 - 09:59
Da Ben Stiller a Bonomi di ..
Ben Stiller: 'Lei è il mio eroe, ha lasciato una grande carriera da attore per questo'
21 Giugno 2022 - 09:15
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58