La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliPolitica

Sant'Agostino, Architetti entusiasti ma a firmare il parere è Allesina che siede in Fondazione Crmo

La Pressa
Logo LaPressa.it

Da sottolineare come Anna Allesina sia nel Consiglio di Indirizzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena. L'ente appaltante e che ha progettato, insieme al Comune di Modena, il restauro da 110 milioni di euro (prima tranche dei lavori assegnati alla CCC il cui presidente Domenico Trombone è anche presidente di Carimonte, la cassaforte della Fondazione)


Sant'Agostino, Architetti entusiasti ma a firmare il parere è Allesina che siede in Fondazione Crmo

Pubblichiamo in modo integrale il parere dell'Ordine degli architetti sul progetto Sant'Agostino, firmato dalla presidente Anna Allesina, espresso durante la Conferenza dei Servizi.

Un parere largamente positivo ed entusiasta. Da sottolineare come Anna Allesina sia nel Consiglio di Indirizzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena (foto in alto). L'ente appaltante e che ha progettato, insieme al Comune di Modena, il restauro da 110 milioni di euro (prima tranche dei lavori assegnati alla CCC il cui presidente Domenico Trombone è anche presidente di Carimonte, la cassaforte della Fondazione). Difficile immaginare che un membro del vertice della Fondazione potesse dare parere difforme. Ricordiamo invece che in Conferenza dei Servizi non sono stati accolti Amici del Sant'Agostino e Italia Nostra (i cui pareri sono stati auditi in forma segreta, scelta che l'assessore all'urbanistica del Comune di Modena Anna Maria Vandelli proprio oggi rivendica bocciando le critiche del M5S).

Ma ecco - per dovere di cronaca - l'intervento integrale.

L'Ordine degli Architetti della provincia di Modena ritiene senza dubbio che “Il progetto di restauro e riuso
dell'ex ospedale di Sant'Agostino” ‐ rappresenti ‐ “una valenza strategica per la città” l'avvio di un più vasto processo di rigenerazione che dovrebbe essere in grado di scrivere un progetto per il futuro prossimo, caratterizzato da pragmatismo e visione, scegliendo al contempo alcune priorità̀sulle quali investire le nostre energie e risorse.  
Riteniamo sia di fondamentale importanza puntare ad opere di architettura che contribuiscano a creare beni comuni poiché ciò non produce solo specifici oggetti, ma anche una cultura che propone un modo diverso di socialità. Promuovere un’architettura bella e utile, che favorisce processi di identificazione e di promozione culturale: il bene comune diventa così anche fattore di connessione tra l’azione del pubblico e quella del privato.  
Riteniamo che sia necessaria un’azione politica che renda concretamente realizzabile l’opera in tempi certi e possibilmente brevi, dopo il necessario processo di concertazione con la comunità, enti e associazioni, ma che al contempo la concertazione stessa non “prenda in ostaggio” l’opera pregiudicandone temporalmente le ricadute in termini di benefici per la città.

Riteniamo che investire sulla qualità della rigenerazione delle grandi emergenze storico‐monumentali della città, anche con il supporto delle grandi firme dell’architettura contemporanea, sia un’operazione di intelligente “marketing urbano” che rilancia l’attrattività del capoluogo e del suo territorio nei circuiti del turismo culturale delle città europee di medie dimensioni (si pensi al noto caso della città di Bilbao e gli effetti indotti dal progetto di F.O. Gehry).
Dobbiamo considerarla un'occasione innovativa anche per acquisire il coraggio di immaginare e disegnare una visione della città, una vocazione, un progetto di largo respiro che possa indicare cosa potrà diventare la nostra realtà non tra cinque, ma almeno tra venti anni, “allungando” il respiro della politica, troppo spesso    prigioniera della necessità di individuare obiettivi da raggiungere nell’arco di un mandato amministrativo, bensì trovare soluzioni a certe problematiche strategiche.
Siamo del parere che serva promuovere una nuova politica di tutela dei monumenti, dei beni architettonici e paesaggistici che tenga conto di nuovi paradigmi anche volti al miglior uso del suolo e di rigenerazione delle aree urbane, perseguendo l'obbiettivo non solo del confort abitativo ma anche dell'innovazione tecnologica e della necessità, improrogabile, del risparmio energetico e della sostenibilità ambientale. Così come cambiano l'urbanistica e l'architettura, deve cambiare anche l'approccio alla tutela, valorizzando i principi di riuso dell'esistente e coniugando la tutela di edifici e paesaggi con le nuove esigenze della vita contemporanea.
Riteniamo imprescindibile che un progetto di recupero urbano ed architettonico di tale entità debba essere condotto in modo trasparente e condiviso, coinvolgendo la maggior parte dei portatori di interesse (pubblici e privati) sia nelle fasi di progettazione che di gestione, in grado di assolvere al meglio le aspettative della comunità; anche mediante un processo di progettazione aperta e partecipata in grado di rispondere    alle esigenze culturali della città, in una visione che superi, nel contempo, i confini territoriali. In merito allo sviluppo del progetto si auspica che venga risolta la contrapposizione ideologica tra i “demolitori” e coloro che considerano intoccabile qualunque preesistenza: è tempo, invece, di una discussione aperta e senza pregiudizi culturali, nella quale gli architetti debbono impegnarsi in prima linea anche per dare impulso ad un approccio ad un restauro più “selettivo” che possa consentire anche l'inserimento del nuovo.  
L'intervento di rigenerazione del Polo Sant'Agostino, che comprenderà anche il Palazzo dei Musei, del quale sono state recentemente avviate le opere di consolidamento e miglioramento sismico, oltre alla Chiesa, interessata da un imminente intervento di restauro, non potrà tralasciare la riqualificazione degli spazi di connessione, con particolare riferimento alla Piazza, che, si auspica, potrà essere oggetto di specifico Concorso di Progettazione aperto. Inoltre si ritiene di fondamentale importanza che il progetto nel suo insieme segua le linee del restauro
sostenibile applicando un protocollo di qualità (LEED‐ GBC italia Historic Buildiling) in tutte le sue fasi.  

Abbiamo bisogno di elaborare nuove visioni, strategie e strumenti: dobbiamo farlo velocemente perché l’accelerazione del tempo della contemporaneità̀ fa sì che i fenomeni e i problemi si sviluppino molto rapidamente.  
Come Baudelaire aveva previsto: “la forma d’una città cambia, ahimè, più in fretta del cuore di un mortale” Auspicando la positiva valutazione della presente memoria, si porgono cordiali saluti.

Anna Allesina



Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.
Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazion..   Continua >>


Profilo Facebook di Redazione La Pressa Profilo Google+ di Redazione La Pressa Profilo Twitter di Redazione La Pressa Profilo Linkedin di Redazione La Pressa Profilo Instagram di Redazione La Pressa Indirizzo Email di Redazione La Pressa 


Articoli Correlati


'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:128444
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:90008
'Commissione Bibbiano, M5S inizia opera di insabbiamento'
Politica
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:60270
Sanità, svolta in Emilia-Romagna: la regione apre ai privati
Politica
10 Luglio 2018 - 14:14- Visite:46875
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:43443
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo punto nella nuova legislatura'
Pressa Tube
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:39864
Politica - Articoli Recenti
Punti nascita, Bonaccini a Roma per ..
Incontro oggi del governatore della Emilia Romagna con il ministro ..
18 Settembre 2019 - 16:55- Visite:255
'Cerchi casa? La Regione aiuta i nomadi ..
Marchetti (Lega): 'Ma nemmeno un euro ai cittadini emiliano-romagnoli'
18 Settembre 2019 - 12:57- Visite:1028
Precari della Regione, ecco una nuova ..
A fine giugno, i lavoratori a termine di viale Aldo Moro si presentarono ..
18 Settembre 2019 - 12:12- Visite:173
'Sanità così il Pd fa finta di ..
Corti (Lega): 'Massima fiducia e massimo sostegno a Lucia Borgonzoni, che ..
18 Settembre 2019 - 11:17- Visite:378


Politica - Articoli più letti


'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:128444
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa ..
Gianluca Fanti, segretario Pd Madonnina si lancia in ardite affermazioni
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:90008
'Commissione Bibbiano, M5S inizia opera ..
Il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli critica la richiesta ..
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:60270
Orrore Bibbiano, la Bolognini e gli ..
Ed ecco il video integrale del convegno, patrocinato dalla Regione, 'Quando..
29 Luglio 2019 - 07:00- Visite:52357

Feed RSS La Pressa


Contattaci

Feed RSS La Pressa