Mivebo
Onoranze funebri Gibellini
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Mivebo
articoliPolitica

Sicurezza, tra sorrisi e 'patti' dimenticati

La Pressa
Logo LaPressa.it

Cambiano i governi ma dall'esecutivo Prodi i volti non cambiano. Dal Ministro Minniti al Viceministro all'Interno Bubbico. Con loro dieci anni di 'patti' e accordi di programma per la sicurezza firmati a Modena sui quali, dopo il lancio mediatico, si sono sempre spenti i riflettori


Sicurezza, tra sorrisi e 'patti' dimenticati

La storia si ripete, tra patti firmati, rinnovati e...dimenticati. Forse anche da chi quei 'patti' li ha sottoscritti. Fatto sta che ogni volta che il Sindaco di Modena (comprendendo Muzzarelli e chi lo ha preceduto), lancia appelli, o scrive lettere a Ministri, Viceministri e governatori, sembra sempre di essere all'anno zero. E non è così. Anche perché i protagonisti della scena, così come mittenti e destinatari delle infinite lettere, sono da anni, sempre gli stessi.

Perché Minniti, a cui nel 2007, 2009 e oltre ripetutamente scriveva per chiedere più sicurezza l'ex Sindaco Giorgio Pighi, era già Viceministro dell'Interno del governo Prodi.  Con lui, nel marzo del 2007, Pighi firmò anche il primo accordo di programma sulla sicurezza, e sempre con lui, nel luglio successivo, Pighi firmò il patto per 'Modena Sicura'. Bella sigle. Tutto in pompa magna, con incontri ufficiali che trasformarono, in quell'occasione, il baluardo della cittadella in un baluardo della sicurezza, targato PD.

Patti e accordi di programma che una volta annunciati non hanno però mai avuto uno stesso lancio comunicativo nel momento in cui si sarebbe stato quantomeno opportuno valutarne, politicamente e tecnicamente, i risultati. La loro reale efficacia.
Forse semplicemente perché sotto il profilo politico, paga di più annunciarne di nuovi, insieme a nuovi appelli e scudi levati per la sicurezza. Muzzarelli, da politico di esperienza, lo sa. E allora anche lui prende carta e penna per scrivere a Minniti, che con i governi PD diventa Ministro. Gli scrive per chiedere una migliore distribuzione degli immigrati, poi gli chiede un incontro urgente perché l'illegalità e la criminalità a Modena dilagano (siamo allo scorso gennaio), poi lo abbraccia fraternamente alla festa dell'Unità e poi, arrivando a ieri, come se da quella Festa dell'Unità fossero passati due anni, sente il nuovo impulso di scrivergli per ricordargli ciò che Minniti stesso aveva firmato dieci anni fa, con il compagno Pighi (prima che la parola compagno diventasse tabù nelle feste del PD di Renzi), sempre in Comune: 'Maggiore collaborazione tra le forze dell’ordine, con scambio di informazioni e accesso alle banche dati, e la candidatura della città a sperimentare con la propria Polizia locale, nell’ambito delle attribuzioni di polizia giudiziaria, l’inserimento diretto dei dati relativi alle denunce raccolte, alleviando la Polizia di Stato da quell’incombenza burocratica. E, come direbbe Bersani 'quella roba li'.

Quella roba lì, che riguarda anche gli organici di Polizia, sui quali lo stesso Muzzarelli ha richiamato proprio in questi giorni l'attenzione Viceministro Bubbico, un'altra figura meno da copertina ma sempre presente, nel medesimo ruolo, nei governi PD, al ministero dell'Interno.

Lo ricordiamo anche il 14 febbraio del 2014, a  Modena, in una sorridente immagine con l'ex Sindaco Pighi, in Comune. Con l'immancabile penna in mano. L'occasione? Il rinnovo, a 7 anni di distanza da quello firmato con Minniti, del 'Patto per Modena sicura'. Sono passati tre anni e il cerchio si richiude. Senza un rapporto di ciò che di quella serie di 'patti' inseriti negli 'accordi' e nei 'programmi' per la sicurezza, abbia funzionato o meno. Perché politicamente, appunto, paga di più rilanciare e ripromettere anche, anzi soprattutto, ciò che non si è fatto. E si ritorna al futuro, ai giorni nostri nostri, con Muzzarelli scrivano che si rivolge nuovamente a Minniti per chiedere nuovo impulso proprio a quei 'patti' sottoscritti e rilanciati negli ultimi 10 anni.  Dimenticati in cassetto. In un eterno ritorno, che manca troppo spesso di affrontare i veri nodi della questione. Uno di questi, lo lanciò l'avvocato e Sindaco Giorgjo Pighi, proprio in occasione della firma (foto) con il Viceministro Bubbico, nel 2014. 'I patti - disse - rappresentano uno sforzo importante ma devono essere inseriti all'interno di un quadro normatico che ancora non c'è'. E ricordando la propria esperienza come delegato nazionale Anci per Sicurezza, Immigrazione e Legalità, Pighi aveva evidenziato la necessità di adeguare il quadro normativo anche su aspetti specifici come le ludopatie (“un sindaco oggi non ha un potere effettivo di impedire l’apertura di strutture per il gioco d’azzardo”), gli stupefacenti (“bisogna migliorare il raccordo tra i diversi livelli sia sulla prevenzione che sulla riabilitazione”) e il sovraffollamento delle carceri dove manca il coordinamento con gli enti locali “per attivare progetti di riabilitazione con forme alternative alla detenzione”. 'Quella roba li', appunto, che ancora non c'è.

Gianni Galeotti

 



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Onoranze funebri Gibellini
Articoli Correlati
Modena, decreto Sicurezza, allontanate 3 prostitute nigeriane alla ..
Politica
06 Ottobre 2017 - 19:11- Visite:16232
Caso-vigili Vignola, il Sulpl: 'Non abbiamo alcun orientamento ..
La Provincia
09 Ottobre 2017 - 18:57- Visite:12707
Boom di furti in abitazione, Modena è la terza provincia italiana ..
La Nera
09 Ottobre 2017 - 15:28- Visite:12526
Minniti, Renzi e Richetti: ecco gli eredi di Berlinguer
Il Galeotto
30 Ottobre 2017 - 23:00- Visite:12484
Pavullo, pausa pranzo blindata, in zona arcate tre furti in due ore
La Nera
25 Maggio 2017 - 19:56- Visite:12183
Caro sindaco, lei lo sapeva? E ora risponda alla domanda!
Il Punto
14 Giugno 2017 - 22:25- Visite:11965

Ram service
Politica - Articoli Recenti
'Plasma iperimmune inutilizzato, ..
Il caso delle sacche di plasma destinate alla cura dei pazienti covid non utilizzate arriva ..
15 Giugno 2021 - 16:44- Visite:158
Astrazeneca, caos senza fine. Per Ema..
Nonostante il parere perentorio del Cts espresso appena tre giorni fa e le parole di ..
14 Giugno 2021 - 19:49- Visite:538
Viale Gramsci: nei due soliti negozi ..
L’assessore Ferrari ha risposto a due interrogazioni del consigliere Giacobazzi (Forza ..
14 Giugno 2021 - 18:19- Visite:707
Guccini compie 81 anni: quando cantò..
Un anno fa cantava: 'Ho trovato gli invasor: c'era Salvini con Berlusconi o Bella Ciao... ..
14 Giugno 2021 - 17:25- Visite:745
Politica - Articoli più letti
'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:164763
Segretario Pd: ‘Votare Lega ..
Gianluca Fanti, segretario Pd Madonnina si lancia in ardite affermazioni
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:107563
'Commissione Bibbiano, M5S inizia ..
Il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli critica la richiesta di soggetti da ..
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:78481
Autostrade, la concessione resta: la ..
La neo ministro De Micheli, è stata una delle principali animatrici del laboratorio di ..
08 Settembre 2019 - 11:50- Visite:73378