La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliPolitica

'Sovrattassa per trasporto su gomma? Proposta ideologica e sbagliata'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Oggi gli autotrasportatori italiani sono già i più tassati d'Europa e un ulteriore balzello non farebbe altro che aumentare il gap di competitività


'Sovrattassa per trasporto su gomma? Proposta ideologica e sbagliata'
Proporre, come fatto dal candidato dell'Altra Emilia Romagna alla presidenza della Regione Stefano Lugli, una sovrattassa per il trasporto merci su gomma è semplicemente irrazionale, oltre che inutile rispetto all'obiettivo nobile per cui questa misura sarebbe pensata e cioè rendere i viaggi su gomma meno competitivi rispetto ad altre forme di mobilità.
La riconversione ecologica del trasporto è un tema aperto da decenni, ma per affrontarlo non servono ideologie giacobine bensì concrete misure economiche e investimenti pubblici.
Vorrei offrire a Lugli, che peraltro stimo per la sua scelta di non accodarsi supinamente al Pd di Bonaccini, innanzitutto alcuni dati.
 
In Emilia Romagna, numeri del 2018, viaggiano 339mila autocarri, 16mila trattori stradali e 23mila rimorchi e semirimorchi. Il 92% di questi mezzi si muove a gasolio, meno dell'1% è a motore elettrico o ibrido. In Italia il 60% degli autocarri sono vecchi Euro 3 o inferiori e la merce percentualmente più trasportata è rappresentata col 17% da prodotti alimentari, bevande e tabacchi.

Se i dati sono questi è comprensibile a chiunque come una sovrattassa sul trasporto su gomma oggi non produrrebbe nessuna riconversione nell'immediato, ma comporterebbe semplicemente la necessità delle aziende di trasporti di aumentare il costo del servizio con un aggravio della spesa per gli utenti finali e cioè le famiglie e i cittadini. Una tassa peraltro uguale per tutti, ricchi e poveri. E, dunque, nemmeno lontanamente vicina agli ideali di sinistra professati da Lugli. O peggio ancora, visto lo scarso potere contrattuale di una categoria endemicamente debole, gli autotrasportatori farebbero da cuscinetto rispetto a una parte degli aumenti, causando la chiusura di nuove aziende già oggi sotto strozzo. Non vanno infatti dimenticate le conseguenze che una simile stangata causerebbe su un settore cardine dell'economia italiana. Oggi gli autotrasportatori italiani sono già i più tassati d'Europa e un ulteriore balzello non farebbe altro che aumentare il gap di competitività rispetto all'estero con conseguenze ovviamente nefaste, anche in termini di rispetto della legalità.

Su una cosa Lugli ha ragione. Servono scelte coraggiose e drastiche per la riconversione del modo in cui si intende il trasporto nel nostro Paese, senza dimenticare che comunque questo settore è responsabile solo in parte dell'inquinamento delle nostre città (9% tutto il parco veicolare fonti Ispra), inquinamento causato in primis da impianti di riscaldamento (38%) e allevamenti intensivi (15%). E senza neppure dimenticare che i motori alternativi, a partire dal gas o dall'elettrico (con l'energia che va comunque prodotta in centrali a gasolio), hanno un loro impatto ambientale, a volte addirittura superiore al diesel.

In ogni caso l'obiettivo della riconversione si raggiunge non con le tasse, ma con una seria politica di innovazione. Gli autotrasportatori sono i primi a chiedere venga praticata una seria cura del ferro che consenta ai mezzi su gomma di concentrarsi sulle tratte brevi, quelle peraltro più redditizie. Sono i primi a chiedere di poter svecchiare il loro parco mezzi attraverso incentivi strutturali alla rottamazione.
Il punto è che non possiamo chiedere a una categoria già piegata dalle tasse e dalla concorrenza estera di pagare i ritardi di anni di assenza di pianficazione della politica. Una sovrattassa, nonostante io non voglia mettere in dubbio le buone intenzioni di chi la propone, non farebbe che questo e avrebbe conseguenze pessime.

Cinzia Franchini


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Soffiatori a motore e foglie cadenti: si moltiplica l'inquinamento
Lettere al Direttore
03 Novembre 2017 - 17:42- Visite:16829
Libera, le consulenze di Enza Rando
Quelli di Prima
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:13835
Pianura Padana, ecco le mappe del disastro smog
Politica
02 Novembre 2017 - 13:15- Visite:13382
Dossier inceneritore, l'inquinamento e l'acquario
Dossier Inceneritore
01 Novembre 2017 - 07:30- Visite:13150
Dossier inceneritore parte 2: la fotografia di quello che esce dal ..
Dossier Inceneritore
18 Agosto 2017 - 15:44- Visite:12704
Alleanze, i bersaniani ora gelano il Pd
Politica
31 Ottobre 2017 - 19:50- Visite:11845
Politica - Articoli Recenti
La Maletti e il neo piddino Rebecchi ..
Evidente il tentativo del commercialista ex 5 Stelle di recuperare consensi rispetto al suo ..
16 Dicembre 2019 - 10:59- Visite:148
Scuola Serra: sindacati e sindaco, è..
Da martedì le scuole dell'infanzia saranno riaperte, CGIL: 'Hanno vinto gli insegnanti'. Il..
16 Dicembre 2019 - 05:16- Visite:169
'Castelfranco è nella Bassa? ..
Bonaccini infierisce: 'Se sbagli i confini della regione in cui vivi può apparire ..
15 Dicembre 2019 - 22:20- Visite:1144
Tajani a Modena: 'Qui sistema ..
Il Vicepresidente di Forza Italia e del PPE a Modena per la candidatura del Consigliere di ..
15 Dicembre 2019 - 00:23- Visite:704


Politica - Articoli più letti


'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:130739
Segretario Pd: ‘Votare Lega ..
Gianluca Fanti, segretario Pd Madonnina si lancia in ardite affermazioni
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:96213
'Commissione Bibbiano, M5S inizia ..
Il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli critica la richiesta di soggetti da ..
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:72649
Autostrade, la concessione resta: la ..
La neo ministro De Micheli, è stata una delle principali animatrici del laboratorio di ..
08 Settembre 2019 - 11:50- Visite:67251