La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliSocieta'

Così, nei testi dei bambini, il virus viene sempre sconfitto

La Pressa
Logo LaPressa.it

Nel frattempo il villaggio di Dolcevita tornò piano piano alla sua normalità e i suoi abitanti poterono ricominciare a vivere con serenità...


Così, nei testi dei bambini, il virus viene sempre sconfitto
Nuova storia scritta da un alunno della classe Terza A della scuola Elementare di Villanova guidata dalla maestra Paola. A firmare la sua favola oggi è Viola.

Nei testi dei bambini il virus viene sempre sconfitto. Ci auguriamo di tornare presto, come scrive Viola, alla nostra 'Dolcevita'.
Paola

CORONCELLO, UN VIRUS MONELLO

C’era una volta un villaggio chiamato Dolcevita dove le persone vivevano serene, lavoravano, i bambini andavano a scuola, gli anziani andavano a giocare a carte e a leggere il giornale al bar, tutti potevano praticare il proprio sport preferito e tutti potevano andare a fare la spesa e divertirsi con i propri amici.
Però tutto questo un giorno si fermò con l’arrivo di un ospite poco gradito: Coroncello, un virus che veniva dal pianeta Malatticus.
Coroncello era giallo e aveva una forma strana, era tale quale a una stella però non sempre si vedeva, perchè la maggior parte delle volte a Dolcevita si accendevano un sacco di luci per la felicità di quel paese.
Le sue braccia erano tante e invisibili che gli servivano per riuscire ad abbracciare più persone possibili e infettarle.
Infatti Coroncello in quei giorni iniziò a girare tra le strade, nelle case, nei negozi, nelle scuole, nelle palestre e a toccare tutte le persone (bambini, anziani e adulti).
Alcune di queste persone, soprattutto gli anziani, dopo essere stati toccati da Coroncello iniziarono a stare male e ad avere bisogno di cure speciali nell’ospedale di Dolcevita.
Mentre i dottori e gli scienziati cercavano la cura per guarire tutte queste persone, gli abitanti del villaggio dovettero restare in casa per tanto tempo. I bambini non andarono più nè a scuola nè a fare sport.
Le famiglie per ringraziare tutti i medici che si stavano impegnando tanto per salvare tutte quelle vite appesero ai balconi e alle finestre degli striscioni, teli e lenzuola con disegnato un arcobaleno come simbolo di pace e speranza con la scritta ANDRA’ TUTTO BENE.
I dottori un giorno finalmente trovarono la pozione magica per trasformare Coroncello da virus maligno a virus buono.
Nella pozione c’era 1 litro di succo di felicità, un pezzo di frutto di Dolcevita e infine tanto tanto tanto zucchero per addolcire Coroncello.
Infatti questa pozione riuscì a trasformarlo in un virus buono che contribuì ad aiutare per far star meglio le persone che erano state infettate.
Coroncello cominciò a sentire nostalgia di casa sua e così decise di tornare dalla sua mamma e dal suo papà nel pianeta Malatticus, però prima di andarsene salutò i suoi nuovi amici dottori.
Nel frattempo il villaggio di Dolcevita tornò piano piano alla sua normalità e i suoi abitanti poterono ricominciare a vivere con serenità le loro abitudini e a riabbracciarsi con tanto amore.

VIOLA L.



Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:141865
Morti nelle Rsa per Covid, in Emilia Romagna dati peggiori d'Italia
Societa'
19 Aprile 2020 - 18:05- Visite:117531
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:101853
Modena in zona rossa: cosa prevede la bozza del decreto
Societa'
07 Marzo 2020 - 21:45- Visite:66095
La pandemia globale di Coronavirus? Simulata nel 2019
Oltre Modena
03 Marzo 2020 - 09:43- Visite:62272
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:53391
Societa' - Articoli Recenti
La mamma è bloccata nell'ascensore: ..
E' successo a Carpi. La piccola Beatrice è stata riportata a casa dai militari
02 Luglio 2020 - 11:28- Visite:97
Barcaiuolo attacca 'totem' Avis: 'Non..
'Si creano assembramenti e l’utenza può recarsi presso le strutture della provincia senza..
02 Luglio 2020 - 10:20- Visite:193
Decessi Covid nelle Cra: 15 esposti a..
Il 10 luglio il Comitato modenese sarà ricevuto in Regione. Gli esposti in procura a Modena..
02 Luglio 2020 - 06:22- Visite:275
Coronavirus, 16 nuovi casi e 4 ..
A Modena si registrano tre nuovi casi a Maranello, Guiglia e Castelfranco Emilia. Nessun ..
01 Luglio 2020 - 17:46- Visite:4103


Societa' - Articoli più letti


Morti nelle Rsa per Covid, in Emilia ..
Lo riporta l'Istituto superiore di sanità nell'ultimo report del 14 aprile sul contagio da ..
19 Aprile 2020 - 18:05- Visite:117531
Modena in zona rossa: cosa prevede la..
Spostamenti bloccati, permessi solo per emergenza. Chiuse palestre, piscine e centri ..
07 Marzo 2020 - 21:45- Visite:66095
La pandemia globale di Coronavirus? ..
E' tutto ancora on line. Il John Hopkins Center for Health Security con il World Economic ..
03 Marzo 2020 - 09:43- Visite:62272
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare..
In questo periodo solo il marito si recherà a fare al spesa, avendo al seguito ..
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:50215