Modenamoremio
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
articoliSocieta'

Covid, le nuove linee guida per la gestione delle infezioni a scuola non convincono i presidi

La Pressa
Logo LaPressa.it

All'emanazione delle linee guida per la gestione delle positività a scuola ha risposto l'associazione nazionale presidi. 'Le enunciazioni devono considerare la realtà e la difficoltà nelle applicarle'


Covid, le nuove linee guida per la gestione delle infezioni a scuola non convincono i presidi

È stata inviata oggi alle scuole la nota tecnica con le nuove 'Indicazioni per l'individuazione e la gestione dei contatti di casi di infezione da SARS-CoV-2 in ambito scolastico'. La nota è stata elaborata con il contributo dell'Istituto Superiore di Sanità, del ministero della Salute, delle Regioni e del ministero dell'Istruzione. Le misure introdotte dal documento, attraverso la collaborazione tra le scuole e le autorità sanitarie locali, favoriscono l'erogazione del servizio scolastico in presenza, supportano il dirigente scolastico nelle iniziative da assumere in presenza di casi positivi Covid-19 e permettono di rendere il più possibile omogenee, a livello nazionale, le misure di prevenzione da attuare a cura dei dipartimenti di prevenzione. 'In presenza di un caso positivo in ambito scolastico, le azioni di sanità pubblica ricadono nell'ambito delle competenze dei Dipartimenti di Prevenzione (DdP) che risultano incaricati della disposizione delle misure sanitarie da intraprendere, inclusi l'isolamento dei casi, la quarantena dei contatti e le tempistiche per il rientro a scuola degli alunni/studenti/operatori scolastici', si legge nella circolare.




'Fino all'intervento dell'autorità sanitaria, nell'immediatezza della conoscenza del caso positivo, l'Istituto scolastico- si legge ancora- attiva la seguente procedura già definita e standardizzata, che non comporta alcuna valutazione discrezionale di carattere sanitario. Il dirigente scolastico, o un suo delegato informa il DdP della presenza del caso positivo a scuola; individua i 'contatti scolastici'; sospende temporaneamente le attività didattiche in presenza per i 'contatti scolastici'; trasmette ai 'contatti scolastici' le indicazioni standardizzate preventivamente predisposte dal DdP; segnala al DdP i 'contatti scolastici' individuati'.

'Il dirigente scolastico individua come 'contatti scolastici' i bambini appartenenti alla stessa sezione/gruppo del caso positivo per i servizi educativi per l'infanzia e le scuole dell'infanzia; i compagni di classe del caso positivo (per la scuola primaria e secondaria); il personale scolastico (educatori/operatori/insegnanti) che ha svolto attività in presenza per almeno 4 ore nello stesso ambiente del caso positivo- specifica la circolare- Sono comunque presi in considerazione i contatti intervenuti nelle 48 ore prima dell'insorgenza dei sintomi del caso oppure nelle 48 ore antecedenti la data dell'esecuzione del test risultato positivo (se il caso è asintomatico). Con riferimento a tali soggetti, fino all'intervento dell'autorità sanitaria, il dirigente scolastico (o suo delegato) è autorizzato a sospendere temporaneamente le attività didattiche in presenza e trasmette loro le disposizioni standardizzate, preventivamente predisposte dalle autorità sanitarie, contenenti le indicazioni da seguire'. 'La principale novità è rappresentata dal fatto che i 'contatti scolastici'- si legge ancora- sono sottoposti, secondo tali indicazioni, a sorveglianza con testing e devono, dunque, effettuare test diagnostici con le tempistiche indicate nel documento tecnico e predisposte dal DdP: se il risultato è negativo possono rientrare a scuola; se invece è positivo, non possono rientrare a scuola e devono informare il DdP e il MMG/PLS. Il DdP informa tempestivamente il dirigente scolastico/referente scolastico Covid-19 in caso di ulteriori casi positivi. Il dirigente scolastico/referente scolastico Covid-19 sarà informato secondo le procedure adottate localmente per i casi positivi occorsi tra gli studenti e gli operatori scolastici'.

'In merito alle condizioni di rientro a scuola per i soggetti sottoposti a misure di salute pubblica, è previsto- precisa la circolare- il rientro a scuola dei soggetti sottoposti a sorveglianza con testing può avvenire solo se questi sono in possesso di attestazione rilasciata dai Servizi di Igiene e Sanità Pubblica in merito all'effettuazione del tampone e all'avvenuto rilascio del relativo risultato ovvero in seguito ad una comunicazione da parte del DdP; le condizioni per il rientro a scuola dei soggetti posti in quarantena sono verificate da parte dei DdP in applicazione della Circolare del Ministero della Salute n. 36254 del 11 agosto 2021 che prevede misure differenti in funzione dello stato vaccinale o dell'esito del test diagnostico; tali dati non sono nella disponibilità della scuola e quindi non vanno trattati'. 'I DdP- conclude la nota- provvederanno ad individuare, per ciascun Istituto, figure istituzionali che possano, in qualità di referenti, intervenire tempestivamente e in ogni fase della procedura a supporto del dirigente scolastico/referente scolastico Covid-19'.

A stretto giro è arrivata, su questo punto, la valutazione dell'associazione nazionale presidi per voce del presidente Antonello Giannelli. 'Il senso dello Stato dei colleghi è fuori discussione, come anche il loro senso di responsabilità, e forse è proprio per questo che si continuano ad attribuire loro adempimenti che spetterebbero ad altri- Continua Giannelli- Se il Paese non si è fermato e si sta rilanciando lo si deve anche al loro impegno. Per questo, oggi più che mai, l'Anp pretende che questo impegno, dimostrato con i fatti, sia parimenti riconosciuto con dei fatti'. 'Prendiamo atto del supporto operativo fornito oggi dal ministero dell'istruzione per facilitare l'attuazione di adempimenti che, ribadiamo, non rientrano nelle prerogative dei dirigenti- rilancia il presidente dell'Anp- Lo stesso ministero, tuttavia, non può limitarsi a fornire indicazioni e continuare a non avere consapevolezza della gravità della situazione. I dirigenti scolastici continuano a garantire l'esercizio del diritto allo studio nonostante dispongano di risorse umane inadeguate nel numero e, spesso, nella preparazione professionale. Lo ripeto da mesi: molte sono le segreterie prive di DSGA e, talora, con assistenti amministrativi non effettivamente qualificati e mai come in questi momenti risalta la necessità di figure che possano supportare il dirigente scolastico nell'organizzazione delle attività (middle management)'.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Modenamoremio
Articoli Correlati
Boom di contagi, Bonaccini: 'Pronto ad altre ordinanze restrittive'
Societa'
27 Febbraio 2021 - 17:17- Visite:32110
'Sanitari, crollo anticorpi a 3 mesi dalla vaccinazione, perché ..
Societa'
27 Settembre 2021 - 07:48- Visite:29137
Percentuale positivi su tamponi fatti oggi dieci volte inferiore a ..
Il Punto
17 Ottobre 2020 - 16:16- Visite:19038
Covid, record di 639 casi a Modena. Muore una 58enne di Sassuolo
La Provincia
08 Novembre 2020 - 18:12- Visite:16198
La dottoressa: 'Riaperture scuole Modena, manca il buonsenso'
Lettere al Direttore
29 Marzo 2021 - 16:24- Visite:13168
Primo giorno di scuola
Le Vignette di Paride
15 Settembre 2017 - 10:48- Visite:12351

Societa' - Articoli Recenti
Modena accende il Natale
Accensione delle luminarie e degli alberi in quattro piazze del centro storico per dare il ..
26 Novembre 2021 - 21:37- Visite:93
Covid a scuola, rientra allarme a ..
Nella scuola primaria Andreoli di San Possidonio si sono registrati 29 contagi
26 Novembre 2021 - 21:21- Visite:216
Connessione internet senza linea ..
Per dotarsi di una connessione web senza telefono fisso, occorre scegliere un abbonamento ..
26 Novembre 2021 - 18:41- Visite:177
Covid, in Emilia Romagna al via la ..
Donini: 'Vogliamo procedere speditamente con il richiamo per tutti e non abbassare la ..
26 Novembre 2021 - 18:03- Visite:441
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto ..
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40- Visite:365833
'Altro che Tachipirina, ecco come ..
L'ex primario del Pronto soccorso di Modena: 'Antinfiammatori ai primi sintomi e poi, se il ..
31 Gennaio 2021 - 14:37- Visite:291627
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:183065
Il sindacato dei carabinieri: ..
‘Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39- Visite:180721