Aiutaci a mantenere gratuita La Pressa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliParola d'Autore

La tragedia dell'11 settembre: Bologna smemorata

La Pressa
Logo LaPressa.it

La timidezza celebrativa di Bologna fa riferimento quindi ad una collocazione politica contraddistinta da una pietà umana selettiva


La tragedia dell'11 settembre: Bologna smemorata

Pochi giorni fa, l’11 settembre, tutto l’Occidente ha ricordato la tragedia che ha colpito gli Stati Uniti nel 2001: l’attacco terroristico al World Trade Center e al Pentagono. Anche Bologna ha compiuto il suo gesto di cordoglio con una corona di fiori. L’ha deposta il presidente del quartiere Porto Saragozza, Lorenzo Cipriani, nel parco che ricorda la tragedia. Nessun consigliere o assessore, per non parlare del sindaco uscente. Nessuno. E la commemorazione ha avuto una tale risonanza, che a Bologna non lo sapeva nessuno. Onore a Cipriani per la civiltà e sensibilità.

Persino Modena, poco distante da Bologna e città che dal dopoguerra ad oggi non ha mai sostanzialmente cambiato il colore dell’Amministrazione, ha proposto un evento importante per ricordare i morti di quel giorno. Si è svolto nel Cortile d’Onore del Palazzo Ducale, sede dell’Accademia Militare, alla presenza del sindaco Giancarlo Muzzarelli e di tante autorità cittadine. È stato proiettato un video messaggio di ringraziamento da parte del Console Generale Americano di Firenze, la dottoressa Ragini Gupta, e lo spettacolo ha regalato momenti gradevoli sul piano musicale, ma soprattutto emozionanti. Occorre darne merito all’Amministrazione modenese al contrario di Bologna che ha deposto una corona di fiori in un assordante silenzio.

Eppure, il capoluogo emiliano è storicamente conosciuto e apprezzato per essere da sempre una città dal cuore generoso, accogliente, sensibile alle tragedie umane. Perché questa scelta così sotto traccia? Oltretutto, Bologna è in campagna elettorale per le prossime amministrative e, come è risaputo, la politica di qualsiasi colore è sempre a caccia d’occasioni per tagliare un nastro, pronunciare discorsi, creare eventi che possano rimbalzare sui giornali, sulle televisioni e, soprattutto, sui social, luogo nel quale si è spostato il dibattito politico.

La commemorazione dell’11 settembre 2001 a Bologna, invece, è scivolata via, non degna neppure di uno di quei soliti discorsi inutili e retorici. Perché? Si deve pensare che il candidato sindaco, Matteo Lepore, avrebbe perso una parte di consenso della sua base se avesse da responsabile della cultura imitato la scelta modenese?

La questione “11 settembre” è stata liquidata così su Tweet dall’ex Assessore: “ L’11 Settembre ha segnato la storia per sempre: il golpe che portò alla morte del presidente socialista cileno Allende, e l’attentato alle Torri Gemelle di New York” Fine. Prima Allende e poi l’attentato senza dilungarsi molto. A seguire nei commenti, naturalmente, vesti stracciate per il politico marxista e un sostanziale “chissenefrega” per i morti degli attentati.

La timidezza celebrativa di Bologna fa riferimento quindi ad una collocazione politica contraddistinta da una pietà umana selettiva: morti da ricordare e altri non degni d’attenzione ed è sicuramente collegata ad un commento che nel 2001 circolava in certi ambienti ancora in attesa della Rivoluzione: “Se la sono andata a cercare! Nessuno ha incaricato l’America di essere il poliziotto del mondo! Se i marines restavano nelle loro caserme, tutto questo non sarebbe mai accaduto”.
Una seconda risposta ha ritrovato consenso nelle parole odierne dei Talebani: “Bin Laden non c’entra nulla con le Torri Gemelle! È stata la CIA a minare e far implodere i due grattacieli, per trovare la scusa di un’azione militare in Afghanistan e in Iraq. L’aereo che si è schiantato in Pennsylvania era per un normalissimo guasto, che è passato quale gesto eroico dei passeggeri per evitare che si abbattesse su Washington. Nessuno ha visto il volo AA77 colpire il Pentagono!”.

Curioso è il fatto che molti di costoro, appartenenti ai cosiddetti “complottisti”, sono gli stessi che non credono alla missione Apollo 11, al “piccolo passo per l’uomo, ma un grande passo per l’Umanità”. L’America non può aver vinto questa sfida. Ha barato. Tutto è stato girato a Hollywood, da Stanley Kubrick.
E ci può stare, considerata la corsa allo spazio di Stati Uniti e URSS, che Kennedy si fosse protetto le spalle, facendo confezionare dal regista di “2001: Odissea nello spazio” un filmato pronto in caso d’insuccesso. Ma la domanda resta sempre la stessa, giustificando la ritorsione dei terroristi, prestando fede ad un mortale stratagemma organizzato dalla CIA per andare in Afghanistan e far ammazzare altre tremila persone, per poi tornarsene a casa pochi giorni fa.
Che colpa avevano i piloti e il personale dei quattro aerei usati come proiettili contro i simboli dell’America? Che colpa avevano i passeggeri? Che colpa avevano gli impiegati del World Trade Center, i visitatori e i bambini in gita scolastica. Che colpa avevano i 343 Vigili del Fuoco, i 72 poliziotti, i 55 soldati accorsi per tentare di salvare delle vite da quella catastrofe. Che colpa avevano le 4600 persone - tra pompieri, medici e infermieri delle autoambulanze, agenti di polizia e semplici cittadini – decedute nei mesi successivi per patologie correlabili all’attentato?
Per il capoluogo emiliano e la sua Amministrazione, costoro hanno meritato una corona di fiori deposta dal presidente di un consiglio di quartiere e nulla più. E ciò non è da “bolognese”, certamente delude, rattrista e preoccupa.

Massimo Carpegna


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Massimo Carpegna
Massimo Carpegna

Visiting Professor London Performing Academy of Music di Londra. Docente di Formazione Corale e del master in Musica e Cinema presso Istituto Superiore di Studi Musicali Vecchi Tonelli..   Continua >>


Articoli Correlati
Lgbt, la legge è stata approvata dopo 51 ore di dibattito: asse ..
Politica
27 Luglio 2019 - 06:19- Visite:50437
Boom di contagi, Bonaccini: 'Pronto ad altre ordinanze restrittive'
Societa'
27 Febbraio 2021 - 17:17- Visite:31959
Crisi Coop Alleanza 3.0, ex leader Legacoop: 'Colpa di manager ..
Parola d'Autore
13 Gennaio 2019 - 18:31- Visite:24745
Bologna arancione scuro, situazione grave. Bonaccini: 'E' terzo picco'
Societa'
25 Febbraio 2021 - 18:10- Visite:21771
Hera, compenso dell'ad Venier quasi raddoppia in un anno: ora guadagna..
Economia
30 Aprile 2020 - 11:21- Visite:17835
Coronavirus, 52 contagi in Emilia Romagna. Sette casi a Modena
Societa'
20 Agosto 2020 - 16:51- Visite:16320

Parola d'Autore - Articoli Recenti
Scuola e Covid, uscite didattiche: ..
Chi effettua le verifiche del GreenPass non è la Scuola, ma gli addetti preposti per legge,..
04 Ottobre 2021 - 20:52- Visite:312
A Pavullo il 'viva l'Italia' di ..
Verso mezzanotte, il senatore Stefania Craxi ha voluto concludere il suo discorso come tante..
01 Ottobre 2021 - 10:39- Visite:1174
'Chi di voi è vaccinato?': dalla ..
Non si pensa neppure che dietro tutte le mani, sia quelle alzate sia quelle abbassate, ci ..
27 Settembre 2021 - 07:45- Visite:2168
Parola d'Autore - Articoli più letti
'Altro che Tachipirina, ecco come ..
L'ex primario del Pronto soccorso di Modena: 'Antinfiammatori ai primi sintomi e poi, se il ..
31 Gennaio 2021 - 14:37- Visite:274915
'Festa Unità: è il vuoto totale, a ..
Il Psi: 'Da Muzzarelli lettera piena di dignità e di passione ma anche di un inascoltato ..
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:46750
Lettera all'essere umano: parole di ..
Prima di diventare quella che voi definite 'no vax' mi chiamavo Camilla, avevo 19 anni e ..
29 Agosto 2021 - 19:51- Visite:28706
E dopo il Modena calcio toccherà al ..
In difesa di Stoytchev. Ngapeth non è un bell’esempio per i giovani della pallavolo che ..
18 Aprile 2018 - 14:41- Visite:27516