'Carpi, pubblicità onoranze funebri davanti all'ospedale: spostatele'
Società Dolce: fare insieme
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Società Dolce: fare insieme
notiziarioLa Provincia

'Carpi, pubblicità onoranze funebri davanti all'ospedale: spostatele'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Una anomalia rilevata da diversi cittadini secondo i quali l'ingresso delle camere ardenti appare come l'accesso di una casa funeraria privata


'Carpi, pubblicità onoranze funebri davanti all'ospedale: spostatele'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Alcuni nostri associati ci rappresentano una situazione “particolare” nelle adiacenze dell’Ospedale di Carpi e della relativa camera ardente a fini di sponsorizzazione di alcune imprese funebri locali. In particolare, ci si riferisce a quelle installazioni pubblicitarie poste in prossimità dell’entrata della camera ardente, nel viale di accesso e nel parcheggio dell’ospedale'. A sollevare il caso con una lettera inviata al sindaco di Carpi e alla direzione sanitaria dell'ospedale di Carpi è il presidente dell'associazione Eccellenza Funeraria Italiana (Efi), Ugo Borghi.
Una anomalia rilevata da diversi cittadini secondo i quali l'ingresso delle camere ardenti appare come l'accesso di una casa funeraria privata. A sottoscrivere la critica è appunto l'Efi che solleva una questione quantomeno di opportunità.

'Riteniamo che la presenza indiscriminata di pubblicità da parte di alcune agenzie funebri leda l’immagine dell’ospedale stesso, luogo dove le persone si recano per ricevere cure e non per scegliere l’Impresa funebre a cui rivolgersi nel caso le cose vadano male.

Ciò comporta, agli occhi del cittadino medio, l’apparenza di una privatizzazione di un servizio pubblico ad opera di una sola impresa. Un ospedale pubblico deve garantire la piena concorrenzialità e non può agevolare in tale maniera la visibilità di un singolo privato a danno della concorrenza. Questo per la ragione che una struttura sanitaria pubblica è punto di riferimento e di fiducia per la cittadinanza, pertanto l’agevolazione di privati, che peraltro offrono servizi di rilievo sociale, costituisce una sleale concorrenza tra imprese, che dovrebbe essere invece garantita e tutelata da un pubblico servizio, quale un ospedale e la relativa camera ardente. Chiediamo che entro 15 giorni dal ricevimento della presente si possa, in accordo con il Comune, decidere di eliminare o semplicemente oscurare la pubblicità sulle bacheche in questione, al fine di ripristinare il dovuto decoro ad un Istituto di cura pubblico'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo

Onoranze funebri Gibellini
La Provincia - Articoli Recenti
Rotary club di Carpi, Maurizio Bigi nuovo presidente
Maurizio Bigi è stato eletto presidente del Club per il prossimo anno sociale al termine ..
18 Luglio 2024 - 19:41
Irregolare e spacciatore fermato dalla Polizia: sarà espulso
Un 28enne marocchino fermato dalla Polizia di Stato durante un controllo nell'area della ..
18 Luglio 2024 - 18:03
Formigine, minacce di morte alla moglie: in carcere 51enne
Continue violenze fisiche e verbali, pressoché quotidiane, nonché minacce di morte ..
18 Luglio 2024 - 17:16
Terre d'Argine, entrano in funzione 4 autovelox fissi
Due sulla provinciale Motta 468 e due sulla provinciale Carpi-Ravarino
18 Luglio 2024 - 16:34
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Nonantola, sfrattata e con una gamba rotta vive in auto
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43
'Bonaccini si lamenta di Figliuolo, ma a Nonantola dopo 4 anni ricostruzione ferma alla metà'
I consiglieri comunali di Forza Italia Platis e Casano: 'Lasciate senza rimborsi le famiglie..
15 Agosto 2023 - 09:36
Vignola, il coronavirus ha ucciso titolare Bar Italia. Aveva 64 anni
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48