Società Dolce: fare insieme
Consulente ADR
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Società Dolce: fare insieme
notiziarioLettere al Direttore

'Cara dottoressa, a Modena mancano i dati sui focolai scolastici'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Priorità alla scuola: 'Siamo andati nel vicino Veneto, dove nelle scuole medie e superiori le classi con casi secondari rappresentano il 2% del totale'


'Cara dottoressa, a Modena mancano i dati sui focolai scolastici'
Spettabile Direttore La Pressa
Vogliamo dare seguito alle ultime due lettere (qui e qui) della dottoressa Scalera da voi pubblicate, visto che nell’ultima delle quali ci è sembrato di essere stati chiamati in causa.
La premessa è che Priorità alla scuola Modena non si è mai occupata dell’evidenza clinica, ovvero quella che i pediatri e i mdls, così come gli operatori sanitari di Ps o Ti o reparti Covid sono intitolati a riferire, evidenze e pareri che ovviamente rispettiamo. E siamo molto grati del lavoro e del sacrificio che medici e operatori sanitari hanno profuso in questo anno di stato d’emergenza.

Ciò invece ci siamo occupati è dell’analisi statistico-epidemiologica.
In data 27 marzo, pubblicavate una lettera di una mamma preoccupata dalla “folle decisione di riaprire le scuole” dati i “numerosi focolai nelle scuole”, con la quale la dottoressa Scalera – alle dipendenze della Asl Modena – in data 29 solidarizzava invitando le mamme (come se i papà fossero fuori gioco...) ad applicare il buon senso che manca “da parte di chi si occupa della res pubblica”, responsabile di aver riaperto le scuole scriteriatamente.
Non ci aspettavamo invero che una Pediatra si occupasse di evidenza epidemiologica, giacché in data 29 marzo, la dottoressa Scalera – a rinforzo della narrazione costruita da ASL Modena e Direzione Sanitaria Regionale e Presidenza RER – snocciolava dati provenienti dai report prodotti dalla stessa ASL Modena, sostenendo che “Quando leggo un articolo la prima cosa che valuto sono materiali e metodi dello studio” salvo poi riferire non già la sua analisi dei dati originari, ma il suo commento di Report prodotti dalla ASL (ovvero elaborati da altri “per farli parlare”) e arriva – con la sua autorevolezza di bio statistica ed epidemiologa quale non è – a tacciare di “faziosità” il nostro studio prodotto dai dottor Di Finizio e professor Gandini, che bio statistici ed epidemiologi invero sono. E che questo Studio lo hanno fatto non già leggendo i report elaborati e prodotti dalla ASL, ma lavorando a partire dal singolo dato per singolo comune, fresco di estrazione dal sistema gestionale della ASL stessa.
La relazione presentata dal Comitato Priorità alla Scuola ha mostrato – inequivocabilmente - che:
- Durante la terza ondata a Modena l’incremento del tasso di positività è imputabile prevalentemente alla popolazione sopra i 19 anni – al contrario di quanto indicato da ASL Modena e RER che in Ordinanza 3 marzo hanno giustificato il provvedimento di chiusura scuole adducendo “un incremento dei contagi in particolare nella popolazione in età scolastica”
- Che “i numerosi focolai scolastici” citati nelle suddette lettere sono forse presi da un report della ASL che però ha dichiarato di non aver mai svolto una analisi circa il numero di classi con casi secondari emersi dallo screening dopo un primo caso indice, e giacché in epidemiologia un focolaio è ciò, tutti i report ASL che parlano di “focolai scolastici” sono pura suggestione sensazionalistica.
- Che giacché a Modena i veri focolai scolastici non possiamo contarli, siamo andati nel vicino Veneto, dove nelle scuole medie e superiori le classi con casi secondari rappresentano il 2% del totale, mentre nelle infanzia ed elementari il 10%. E nella vicina Bologna, dove la percentuale dei cosiddetti focolai scolastici erano il 3% sul totale.
Poco rileva – nei termini delle suddette conclusioni – che da luglio 2020 (a scuole chiuse e regole di screening ben diverse) a marzo 2021 il tasso di positività nei bambini sia cresciuto: è vero, lo confermiamo, e tra l’altro nessuno ha mai messo in dubbio che nella scuola 0-6 i contatti che avvengono sono stretti e pertanto vanno applicati i protocolli di massima cautela (cosa che avviene da sempre).
Molto rileva invece, che dal 6 aprile – per via della nuova Ordinanza e senza alcuna evidenza statistico epidemiologica – gli studenti 6-18 si vedono chiusi in quarantena obbligatoria per 14 giorni senza, e questo è gravissimo, un tampone all’ingresso, con buona pace di qualsivoglia best practices (incluse quelle ISS e MinSalute) per il tracing e per la verificabilità della tenuta dei protocolli di sicurezza negli ambienti scolastici. Ci sorprendiamo che non ci sia unanime attenzione e indignazione su ciò, da parte dei pediatri e dei mdls.
La dottoressa Scalera può naturalmente richiedere immediatamente i dati raw al suo datore di lavoro ed analizzarli, noi li abbiamo chiesti con Accesso Civico Generalizzato e attesi 38 giorni.
Comitato Priorità alla scuola Modena

Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Consulente ADR
Articoli Correlati
'Altro che Tachipirina, ecco come bisogna curare a casa il Covid'
Parola d'Autore
31 Gennaio 2021 - 14:37- Visite:211053
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:161091
Morti nelle Rsa per Covid, in Emilia Romagna dati peggiori d'Italia
Societa'
19 Aprile 2020 - 18:05- Visite:134906
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:107199
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:68976
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:62154
Lettere al Direttore - Articoli Recenti
Silk-Faw, quello stabilimento rischia..
Si tratta di 320.000 metri quadrati, una porzione di territorio pari a 30 campi di calcio, ..
08 Maggio 2021 - 23:50- Visite:162
Schwa (e rovesciata), così ..
Solo ammettendo le nostre intrinseche diversità, potremmo creare un mondo in cui non ..
08 Maggio 2021 - 16:14- Visite:435
'Nonostante la malattia autoimmune mi..
E i cinquantenni sono dirottati, da giovedì, sui medici di famiglia, sui quali graverebbe ..
08 Maggio 2021 - 10:44- Visite:2699
'Giusto vaccinare i bambini per ..
Ma i bambini e i genitori di oggi accetteranno una vaccinazione senza la presenza di questi ..
07 Maggio 2021 - 06:57- Visite:893

Contattaci

Lettere al Direttore - Articoli più letti


Ex primario Ps Modena: 'Covid, ecco ..
Daniele Giovanardi entra nel dettaglio dei farmaci da adottare. Clorochina (Plaquenil) al ..
06 Novembre 2020 - 20:51- Visite:43609
Covid, allarme dal pronto soccorso di..
Purtroppo in questo momento non sono i posti in terapia intensiva a scarseggiare, ma quelli ..
29 Ottobre 2020 - 06:04- Visite:40105
Basta cazzeggio? Caro Venturi per ..
Quel basta cazzeggio... avremmo potuto dirlo noi al dottor Venturi quando fino al 21 ..
19 Marzo 2020 - 11:32- Visite:21314
Corsette e bici sì, passeggiate no: ..
La risposta a una nostra lettrice: Venturi ovviamente sa perfettamente cosa dice e sta ..
17 Marzo 2020 - 19:01- Visite:19645