La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliParola d'Autore

S.F. Neri, Biblioteche, Sant'Agostino: talloni d'Achille di Muzzarelli

La Pressa
Logo LaPressa.it

Resta però in casa il poster di Vasco Rossi che il sindaco ha inviato ai modenesi. Basterà anche agli elettori?


S.F. Neri, Biblioteche, Sant'Agostino: talloni d'Achille di Muzzarelli

Quello che si sta materializzando sotto i nostri occhi é una gran brutto finale per questa amministrazione. Un fallimento che certamente non potrà essere contrastato coi 'daimò' dell'imminente motor show o del ricordo del concertone del Kom, che proprio in questi giorni tende a sbiadire sempre più di fronte alle nuove strabilianti imprese del rocker, che non cessa gli sforzi per superarsi di volta in volta e che, per il suo tour di quest'anno, addirittura si è 'preso a disposizione' una intera nave vera e propria, dipinta con le sue cifre. Proprio lui che, per dare più rilievo a Modena Park, forse per accontentare la richiesta del sindaco, aveva dichiarato che il concerto modenese sarebbe stato l'ultimo della sua lunga carriera. Qualche  malalingua di quei momenti aveva già 'profetizzato' che molto probabilmente non sarebbe bastato vantarsi di quell'evento (in campagna elettorale)  per scongiurare l'evidenza dell'inglorioso tramonto di un'amministrazione che, oltre a quello, non avrebbe potuto riportare a bilancio nessun altro elemento positivo di reale cambiamento nelle vite (sociali, culturali, economiche, sanitarie etc.) della nostra comunità.

La tutela dell'ambiente e la sua salvaguardia, anche per quel poco che un'amministrazione locale avrebbe potuto curare, sono state assai poca cosa. Ad esempio, dapprima un assoluto silenzio, cui é seguito un netto 'no', essendo Modena il comune più grande fra quelli coinvolti, hanno accompagnato la morte del progetto del Parco fluviale del Secchia, che, oltre a mettere in sicurezza uno degli ultimi territori verdi di cui potremmo godere,  avrebbe condizionato, fino ad evitare la stessa realizzazione della contestata bretella Campogalliano - Sassuolo.

L'ultimo 'pratone' cittadino, quello di Vaciglio, é stato sacrificato sull'altare. degli interessi economici di chi vi costruirà sopra tante palazzine, che, con ogni probabilità, resteranno di seguito invendute. Sul trasporto pubblico e sull'inefficiente impegno che l'amministrazione ha mantenuto nei confronti di aMO perché quest'ultima potesse sentirsi pienamente legittimata ad esercitare maggiormente il suo ruolo 'di promozione e controllo' sulle politiche gestionali dell'Azienda concessionaria (Seta)... non mi sembra possibile far altro che stendere un velo pietoso.

Le politiche scolastiche, tranne che per 'il pasticciaccio' degli istituti comprensivi e la dismessa  gestione di alcune strutture scolastiche comunali... hanno potuto registrare ben poco, anzi nulla di positivo.

Ma oltre che ad elencare, uno per uno, i dettagli dei tanti insuccessi che si sono susseguiti nel tempo, come la mancata rinascita del Centro Storico, come l'incapacità di programmare un'adeguata rete di distribuzione alimentare che, invece, ha vissuto di un incredibile proliferazione di ipermercati, che hanno messo in crisi tanti negozi,  oppure come la mancata diminuzione del traffico automobilistico privato, come la mancata manutenzione all'arredo urbano... credo che saranno almeno altri tre, in particolare, gli elementi che condizioneranno maggiormente la decisione di voto di tanti cittadini modenesi, sempre ammesso che i prossimi giorni che mancano al 26 maggio non ci riservino ulteriori sorprese.

Il primo. Il riaprirsi del 'caso San Filippo Neri, che credo proprio che il Pd e Muzzarelli, all'epoca anche presidente della Provincia, desiderassero fosse stato archiviato definitivamente. Così non é stato ed infatti, nei giorni scorsi si é appreso che la Guardia di Finanza ha effettuato un'ispezione presso la sede di quella Fondazione. Non volendo né potendo anticipare alcuna valutazione sugli esiti che avrà l'indagine, ciò che oggi si può osservare é che, ammesso che non si creda che la Finanza si attivi e  'proceda a casaccio', qualche elemento di dubbio, da approfondire, certamente ci deve essere stato nelle denunce proposte alla Corte dei Conti ed alle intelligenze di taluni cittadini.

Il secondo. Il vespaio, certamente inatteso, che si è creato attorno all'aggiudicazione dell'appalto per la gestione dei servizi bibliotecari comunali alla Cooperativa Macchine Celibi, che ha vinto la gara con la peggior proposta dal punto di vista tecnico ma la migliore da quello economico. Il ribasso che ha effettuato é risultato dell'ordine del 14% che, a parere degli stessi operatori, dei sindacati nonchè di tanti 'esperti' del settore è risultato tanto eccessivo da essere ritenuto incredibile, nel vero senso della parola. Al di là delle considerazioni che hanno coinvolto nella querelle le 'più alte sfere' del Pd, costretto a difendere ad oltranza, ma con sempre più flebili motivazioni la decisione della sua giunta, la lezione che si é tratta, ancora una volta, è quella di un'Amministrazione sempre più intenzionata ad alienare i suoi servizi, anche se quest'ultimi sono restati gli ultimi gioielli di famiglia. E disattenta al tema dei diritti dei lavoratori.

Il terzo. Una cessione dei suoi servizi che ha trovato la sua massima espressione quando si é trattato di 'mollare alla guazza' quelli culturali. Evidentemente incapace di elaborare autonomamente un progetto culturale adeguato alle necessità ed ai tempi, il nostro Comune ha 'regalato' ad una Fondazione privata un patrimonio com'erano la Galleria Civica ed il Museo della Figurina. Ma la 'cosa' più grave è che, invece di promuovere sinergie e collaborazioni, ha ceduto a quel 'soggetto', tuttora solo fumosamente definito, anche giuridicamente, la loro intera progettazione e programmazione. Dapprima affidandone la direzione a Baldon, che immaginava di poterlo fare da qualche migliaio di chilometri di distanza. Poi, allontanata lei, affidandola a Felicori, che da l'impressione di non aver ancora ben inteso dove é capitato. Tant'è che, sempre nei giorni scorsi, attraverso dichiarazioni pubbliche, egli ha definito 'esili giustificazioni' tutte le ragioni che la Sovrintendenza ha ritenuto di muovere per 'affossare' e bocciare definitivamente quel progetto Sant'Agostino (Ago per gli addetti al marketing)  che avrebbe dovuto essere 'la casa' di tutto ciò di cui sopra.

Di ció Felicori stesso dovrà occuparsi ora... non come non é dato sapere, visto che non c'é più 'il luogo'. Che poi, per un 'normale' come me, vorrebbe dire.. pensare, decidere e comprare la cucina, il salotto, la camera da letto ed i sanitari del bagno ancor prima di avere in mente neppure embrionalmente come sarà l'appartamento che li dovrà ospitare.

La bocciatura del progetto sul quale tanto aveva puntato il nostro sindaco, che certamente, cinque  anni fa immaginava oggi giunto al punto di dover almeno cominciare a far vedere qualcosa di sè e che, invece, sempre oggi non può mostrare altro che un portone aperto, una corsia di moquette blu e, di tanto in tanto, quei  gioielli del passato che sono il Teatro Anatomico e la Farmacia... sarà a mio avviso, quel terzo motivo che condizionerà più degli altri l'esito del voto.

Concludendo come già scritto 'quella volta scorsa', ci resta però in casa  il poster di Vasco Rossi che il sindaco ci ha inviato. Adesso deve necessariamente farselo bastare, Basterà anche ai Modenesi elettori?

Giovanni Finali



Giovanni Finali
Giovanni Finali

Educatore e Formatore, poi Coordinatore degli Educatori professionali del Comune di Modena, ha terminato la carriera presso la stessa Amministrazione in qualità di Istruttore Diret..   Continua >>


 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:129079
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:90598
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:43929
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo punto nella nuova legislatura'
Pressa Tube
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:40669
'Festa Unità: è il vuoto totale, a Modena non esiste centrosinistra'
Parola d'Autore
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:40401
Censura Lorenzin: 'Il Sindaco blocchi la proiezione del film Vaxxed'
Politica
14 Febbraio 2018 - 17:23- Visite:39568
Parola d'Autore - Articoli Recenti
Banca Etica: il socialismo reale del ..
Aldilà del dibattito sull'utilità di giocare o meno al piccolo lobbista padano, quello di ..
02 Ottobre 2019 - 00:02- Visite:2295
Climate Action Summit, pianeta Terra:..
La responsabilità di Donald Trump, Jair Bolsonaro, Xi Jinping, Narendra Damodardas Modi, ..
23 Settembre 2019 - 16:10- Visite:270
Bretella Campogalliano-Sassuolo la ..
Bretella e PRIT sono in evidente contraddizione: il gioco di forza supera le leggi e i ..
21 Settembre 2019 - 14:36- Visite:626
Fuga da Forza Italia: gli ex An ..
Berlusconi, che prima di tutti ha capito il gioco e il problema, non ha però nessuna arma ..
17 Settembre 2019 - 20:25- Visite:1058


Parola d'Autore - Articoli più letti


'Festa Unità: è il vuoto totale, a ..
Il Psi: 'Da Muzzarelli lettera piena di dignità e di passione ma anche di un inascoltato ..
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:40401
E dopo il Modena calcio toccherà al ..
In difesa di Stoytchev. Ngapeth non è un bell’esempio per i giovani della pallavolo che ..
18 Aprile 2018 - 14:41- Visite:24547
Crisi Coop Alleanza 3.0, ex leader ..
Vezzelli: 'Ricordiamo che Alleanza 3.0 ha la proprietà della più grande rete televisiva ..
13 Gennaio 2019 - 18:31- Visite:20843
'Neonato morto: col punto nascite di ..
Parla il ginecologo Locatelli (Forza Italia): 'La paziente con distacco di placenta ha ..
02 Novembre 2017 - 20:41- Visite:16190