La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliPolitica

Caso Jolanda, frasi choc di Bonaccini: 'Se vinco io non mi cercate più'

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Alla fine è risultato chiaro il senso di quella telefonata, tendente a farmi convincere Elisa a non candidarsi con nessuno se non volevo avere ritorsioni'


Caso Jolanda, frasi choc di Bonaccini: 'Se vinco io non mi cercate più'
L'audio, per il momento, non esce, ma il sindaco del Comune ferrarese di Jolanda di Savoia, Paolo Pezzolato, ora diffonde, su Facebook, il testo della telefonata ricevuta il 20 dicembre dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini. Una telefonata la cui registrazione è stata allegata all'esposto presentato dallo stesso primo cittadino ai carabinieri di Bologna, nel quale si lamentano presunte pressioni fatte da Bonaccini affinchè tre Comuni limitrofi rifiutassero di condividere con Jolanda di Savoia alcuni dipendenti, dopo la decisione della vicesindaco Elisa Trombin di appoggiare la candidata di centrodestra Lucia Borgonzoni alle imminenti elezioni regionali.
Nel suo post, Pezzolato spiega di voler 'puntualizzare alcune circostanze, in attesa che la magistratura si attivi' (sul caso la Procura di Bologna ha aperto oggi un fascicolo senza indagati nè ipotesi di reato, e ora lo trasmetterà a Ferrara per competenza territoriale), perchè 'da uomo, da sindaco e a tutela dei miei cittadini non posso permettere che escano informazioni come quelle che ho letto fra ieri ed oggi sulla stampa'. Bonaccini, scrive il sindaco, 'senza alcuna ragione istituzionale mi telefonò alle 9.44 del 20 dicembre, dicendomi, fra l'altro, queste testuali parole: 'io ieri sera ho parlato con Elisa... dalla telefonata non mi ha detto che si candida con la civica della Borgonzoni... se la scelta è quella è chiaro che poi succede qualcosa nei rapporti con voi...''. Inoltre, il presidente della Regione, stando a quanto riporta Pezzolato, aggiunse di avergli detto quelle parole 'perchè se è così, se per caso vinco io come è probabile, dopo però non mi cercate più...'

Infine, nel testo della telefonata diffuso dal sindaco di Jolanda si legge che Bonaccini, in quell'occasione, avrebbe detto, riferendosi alla scelta di Trombin di candidarsi con il centrodestra, 'io non ho detto che deve candidarsi con me... diceva di 'no', punto... sto dicendo che se me la ritrovo candidata di là', chiedendo poi a Pezzolato di 'parlarne con lei e dirle che ti ho chiamato... la cosa che dico solo è che dal candidarsi con me al trovarmela di là... chiaro che dopo allora c'è un giudizio'. A quel punto, afferma il primo cittadino, 'mi sentivo messo nelle condizioni di rispondere che le avrei parlato'. E pur avendo 'ribadito più volte che non c'entravo nulla in quella discussione politica legata alla scelta della Trombin - tira dritto il sindaco - alla fine è risultato chiaro il senso di quella telefonata, tendente a farmi convincere Elisa a non candidarsi con nessuno se non volevo avere ritorsioni come sindaco di un piccolo Comune di 3.000 abitanti (come il governatore lo ha definito recentemente) di certo bisognoso di supporto dalla Regione'. E dopo pochi giorni, ricostruisce Pezzolato, quando Trombin 'ufficializza la sua candidatura con la civica della Lega, mi vedo in poco tempo sottrarre in maniera anomala risorse di personale importantissime per il mio Comune, che mi erano state appena concesse' (la decisione, relativa ad una funzionaria, viene avallata anche dalla Lega in seno all'Unione dei Comuni). Da lì la decisione di 'chiamare il sindaco di Riva del Po, nonchè presidente dell'Unione Terre e Fiumi, Andrea Zamboni, e chiedergli spiegazioni per avermi tolto due persone autorizzate 10 giorni prima'. Telefonata registrata da Pezzolato, 'in ragione di quella sensazione che avevo tratto dalla telefonata di Bonaccini', e di cui il sindaco di Jolanda riporta alcuni passaggi.

Stando alla trascrizione di Pezzolato, Zamboni gli disse che 'in campagna elettorale purtroppo la situazione è questa', aggiungendo di avergli 'dato dei messaggi, deve passare la campagna elettorale... Io capisco la tua situazione - si sarebbe giustificato Zamboni - ma tu capisci anche la mia che avevo il coltello puntato nella schiena...'. Da lì la proposta di 'rimandare di due settimane, poi andrà come andrà... saranno 15 giorni di inferno' da parte del presidente dell'Unione, che avrebbe affermato di avere 'il fiato puntato sul collo di chi, diciamo, governa più in alto'. Infine, il primo cittadino di Jolanda riporta uno stralcio di una seconda telefonata con Zamboni, anche questa registrata. In quel caso, scrive, 'riferivo apertamente a Zamboni che avevo capito trattarsi di ritorsioni comandate da Bonaccini e lo invitavo a chiamarlo e farmi contattare per farlo ragionare', e Zamboni 'mi diceva 'te l'ho già detto, devono passare questi 15 giorni... vedrò se riesco a muovere in quel senso lì... dico che provo, sicuramente, certo'. E concludendo il suo post, Pezzolato rinnova l'invito a Bonaccini e Zamboni a 'dare l'assenso a rendere pubbliche quelle conversazioni, messe a disposizione della magistratura'. Da parte sua, il sindaco manda a dire di essere pronto a farlo e di 'non avere remore di sorta, nell'interesse unico della legalità, oltre che dell'imparzialità e del buon andamento della Pubblica amministrazione'. 

Il commento

'Pazzesco. Leggete la denuncia di questo sindaco di un piccolo Comune emiliano, ormai di 'democratico' al Pd non è rimasto nulla. Attendiamo che la magistratura faccia chiarezza su questa vicenda di violenza e arroganza'. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, rilancia e commenta il post su Facebook in cui il sindaco di Jolanda di Savoia, in provincia di Ferrara, Paolo Pezzolato, trascrive la telefonata ricevuta il 20 dicembre dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini.

 Sulla vicenda lo stesso primo cittadino ha presentato un esposto, e oggi la Procura di Bologna ha aperto un fascicolo senza indagati nè ipotesi di reato, che verrà trasmesso a Ferrara per competenza territoriale. Sul caso interviene nuovamente anche Borgonzoni, che definisce 'gravissimo' quanto accaduto a Jolanda. 'Per ora - afferma la candidata presidente di centrodestra - i dati certi sono la denuncia del sindaco, che parla di ritorsioni di Bonaccini, e lo stesso Bonaccini che prima dell'esposto smentisce, e poi non vuol dare l'autorizzazione a diffondere l'audio'. A questo punto, chiosa l'esponente leghista, 'per fugare ogni dubbio il mio avversario del Pd dovrebbe dare l'autorizzazione per diffondere la registrazione della telefonata. Di che cosa ha paura?'. 

Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Morti nelle Rsa per Covid, in Emilia Romagna dati peggiori d'Italia
Societa'
19 Aprile 2020 - 18:05- Visite:124093
Coronavirus, scuole tutte chiuse in Emilia Romagna per altri 8 giorni
Societa'
29 Febbraio 2020 - 08:00- Visite:48053
Critiche raccolta fondi, Bonaccini minaccia: 'Ci vediamo in tribunale'
Politica
05 Gennaio 2020 - 06:26- Visite:43955
'Crisi Coop Alleanza 3.0: il modello degli ipermercati ha fallito'
Politica
01 Febbraio 2019 - 13:33- Visite:42151
La mappa dei contagi nel modenese: a Prignano muore donna di 50 anni
Societa'
28 Marzo 2020 - 18:20- Visite:36879
Coronavirus, il Governo chiude anche la provincia di Modena
Societa'
07 Marzo 2020 - 20:36- Visite:36873
Politica - Articoli Recenti
Modena in parlamento rappresentata ..
Federconsumatori ha misurato quantità e merito del lavoro dei parlamentari eletti a Modena ..
24 Ottobre 2020 - 18:46- Visite:472
Autostrade per l'Italia: 'Intervento ..
'All’impresa esterna esecutrice dei lavori di maggio è stata immediatamente inviata una ..
23 Ottobre 2020 - 18:11- Visite:741
Sostegno e vicinanza dal mondo ..
Messaggi di conforto e di sostegno al Consigliere e Coordinatore regionale di Fratelli ..
23 Ottobre 2020 - 16:17- Visite:457
'Consigliere regionale colpito da un ..
Cinzia Franchini (Ruote Libere): 'Spesso a fare le spese di una incuria indecente delle ..
23 Ottobre 2020 - 15:40- Visite:782


Politica - Articoli più letti


'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:146372
Segretario Pd: ‘Votare Lega ..
Gianluca Fanti, segretario Pd Madonnina si lancia in ardite affermazioni
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:103867
'Commissione Bibbiano, M5S inizia ..
Il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli critica la richiesta di soggetti da ..
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:76839
Autostrade, la concessione resta: la ..
La neo ministro De Micheli, è stata una delle principali animatrici del laboratorio di ..
08 Settembre 2019 - 11:50- Visite:71701