La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliPolitica

'Consiglio poco preparato? Modena ha bisogno di pragmatismo'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Questo pressappochismo imperante e spalmato in ogni dove, dalla politica agli elettori, ai giovani: è una situazione pericolosa per la democrazia


'Consiglio poco preparato? Modena ha bisogno di pragmatismo'

Ho letto con stupore su “La Pressa” l’articolo a firma Giovanni Finali, dedicato ai nuovi eletti e dal titolo: “Ma è necessario che Checco Zalone salga in cattedra in Consiglio?”. Il “pezzo” racconta un’accasciante disinformazione sulle procedure che, a quanto pare, è ben rappresentata in tutti i partiti, dall’opposizione a quelli della maggioranza.

Non è certamente una bella notizia che i nostri eletti non abbiano avvertito l’esigenza di prepararsi “sugli strumenti e sui modelli organizzativi comunali. Sulle 'differenze', sempre ad esempio, fra un'interrogazione ed un'interpellanza, su una delibera ed una determina, su una richiesta d'accesso agli atti ed un ordine del giorno, sul modello organizzativo del Comune, etc.”, come scrive Giovanni Finali. Questa mancanza significa non poter svolgere il proprio impegno con efficacia, soprattutto nell’opera di controllo affidato alle opposizioni. In alcuni casi, significa anche non aver compreso il proprio ruolo: “Talvolta, in odore di megalomania, dibattono (come fossero all'ONU) su questioni politiche internazionali – prosegue Finali – sulle quali, oltre all'espressione di solidarietà o condanna, un Consiglio comunale può fare ben poco … E in questi sforzi verbali si impegnano per tempi interminabili ...”.

Viviamo nell’era della velocità a tutti i costi che, quando si tratta di conoscenza, significa non aver pienamente compreso soggetti e ruoli, significa superficialità, spesso accompagnata da presunzione. Una presunzione che paga, a dispetto di chi vuole ancora approfondire le tematiche sui testi: la testimonianza più eclatante di questi giorni è l’attivazione di corsi universitari per diventare “Influencer”!

Anche la politica non ha voluto essere da meno: si ciba di slogan, dà forza alla pochezza delle idee con l’urlo e l’insulto, crea il nemico da abbattere a qualsiasi costo facendogli indossare l’abito più vile e perfido, promuove lo scontro e coinvolge le masse in un tifo da stadio, trasforma la politica e il dibattito in uno show hollywoodiano, utilizza massicciamente i social, dove il linguaggio comunicativo è fatto di estrema sintesi e, quindi, banalità: una immagine con didascalia, un videoclip con il soggetto ripreso che pronuncia una frase roboante quanto inutile, un testo che non deve superare le due righe perché, statisticamente, il pubblico non ama pensieri più lunghi, passa oltre e neppure inizia la lettura del post.

E questo approccio non è esclusiva di un partito, sia ben chiaro. Le sciocchezze abbondano ovunque. Ascoltavo in questi giorni certe dichiarazioni del Presidente Conte: “Vogliono indebolirmi perché ho troppo consenso”; “Nel governo bisogna fare squadra: chi non è d’accordo è fuori”. Posso intuire i concetti, ma di quale consenso parla il Presidente? Non rappresenta alcun partito e neppure si è mai presentato ad una elezione. Il suo può essere un consenso popolare, che conta un cappero, se non è tradotto in elettorale. In quanto al “chi non è d’accordo è fuori” può dirlo Di Maio, ma non Conte: l’automobile che gli hanno dato, non è sua; lui è stato chiamato dall’anonimato a rivestire un incarico di mediazione e non decide chi siede accanto o scende, per il semplice motivo che dietro lui c’è il nulla.

Per fare un altro esempio, cito Grillo con il suo “togliamo il voto agli anziani, perché il futuro non è loro”. Il livello del pensiero grillesco è questo, che emerge dal semplice fatto che oggi tutti hanno una platea pronta ad ascoltare le cose più assurde. Ora mi si dirà che non vedo di buon occhio i Cinque Stelle; sbagliato: non vedo di buon occhio l’ignoranza e la presunzione, ovunque alberghi e che sempre camminano a braccetto.

Questo pressappochismo imperante e spalmato in ogni dove, dalla politica agli elettori, ai giovani: è una situazione pericolosa per la democrazia, molto più dei fascisti che alcuni scoprono ad ogni angolo. L’unica arma che ha un popolo per difendersi dalla tirannia, anche camuffata, è la cultura. Mortificare la cultura o assoggettarla ad una sola voce, significa sottrarre la libertà di pensiero, di analisi e critica: le due minacce del potere, che rifiuta sempre il confronto con opinioni diverse sostenute dalla conoscenza.

Quindi, cari eletti di fresca nomina, mettersi subito a studiare e, se posso azzardare un consiglio, utopie e sciocchezze varie, lasciamole ad altri. La città ha bisogno di un sano pragmatismo alla Ralph Waldo Emerson e di progetti che, di solito, non hanno colore, se risultano realmente utili a tutti.

Massimo Carpegna



Massimo Carpegna
Massimo Carpegna

Docente di Formazione Corale e del master in Musica e Cinema presso Istituto Superiore di Studi Musicali Vecchi Tonelli di Modena e Carpi. Direttore d'orchestra compositore con partitu..   Continua >>


Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:129801
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:95053
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:44286
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo punto nella nuova legislatura'
Pressa Tube
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:40950
'Festa Unità: è il vuoto totale, a Modena non esiste centrosinistra'
Parola d'Autore
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:40735
Grandinata devastante su Modena: danni alle auto e alberi abbattuti
La Nera
22 Giugno 2019 - 15:59- Visite:34910
Politica - Articoli Recenti
Ministro De Micheli: 'Vorrei il bacio..
La ministro all'assemblea Alis: 'Farò di tutto affinchè  Bonaccini resti governatore'
12 Novembre 2019 - 14:40- Visite:94
'Caro Bonaccini, 95% interventi ..
La Lega: 'I numeri parlano chiaro: i cittadini non devono cadere nella trappola dei proclami..
12 Novembre 2019 - 14:37- Visite:100
'Assistenti sociali minacciati, piena..
Andrea Galli e Fabio Callori presentano una Risoluzione a doppia firma: 'Il Pd sottoscriva ..
12 Novembre 2019 - 13:52- Visite:149
Bonaccini: 'Borgonzoni non ha idee, ..
'Lei dice che vogliono vincere solo per mandare a casa il Governo nazionale, ma noi parliamo..
11 Novembre 2019 - 18:13- Visite:420


Politica - Articoli più letti


'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:129801
Segretario Pd: ‘Votare Lega ..
Gianluca Fanti, segretario Pd Madonnina si lancia in ardite affermazioni
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:95053
'Commissione Bibbiano, M5S inizia ..
Il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli critica la richiesta di soggetti da ..
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:71856
Autostrade, la concessione resta: la ..
La neo ministro De Micheli, è stata una delle principali animatrici del laboratorio di ..
08 Settembre 2019 - 11:50- Visite:65957