La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliIl Punto

Covid a Modena, sindaco Muzzarelli da presenzialista a uomo invisibile

La Pressa
Logo LaPressa.it

In silenzio lui e in silenzio la sua giunta di comprimari, assessore al welfare Roberta Pinelli compreso, anche davanti alla apocalisse nelle cra


Covid a Modena, sindaco Muzzarelli da presenzialista a uomo invisibile
Sembra passata un'era geologica, eppure solo pochi mesi fa, prima della catastrofe rappresentata dal coronavirus, a Modena imperversava un unico grande volto: quello del sindaco Giancarlo Muzzarelli. Il suo presenzialismo, specie nella campagna elettorale di un anno fa, aveva toccato punte di levatura assoluta. C'era da inaugurare una strada? Muzzarelli era lì. C'era da fare un video per festeggiare la promozione della squadra di boccette del circolo? Muzzarelli era lì, con occhiali e cravatta d'ordinanza. C'era da aprire la festa del gnocco fritto, presentare il bilancio di una megacoop, chiudere una serata di beneficienza per tartarughe abbandonate (dramma sempre troppo sottovalutato), gettare la prima pietra su un cantiere da qualche milione di euro? Per Muzzarelli nulla era impossibile. C'era sempre. Ubiquità da santone dei nostri tempi.
Maggioranza e opposizione di se stesso, alfa e omega, luce e buio, perchè di opposizione vera a Modena nemmeno l'ombra dal tempo del Duca, quello vero con baffetti e capelli impiastrati.

E' forse per questo che il silenzio assoluto del sindaco, ora nella emergenza delle emergenze, rimbomba ancora di più nel vuoto pneumatico della politica modenese.
Muzzarelli da quando è scoppiata l'emergenza coronavirus è sparito. Pochissime apparizioni pubbliche solo per accettare qualche dono o deporre qualche corona (e fin qui è normale), e zero interventi social. Da presenzialista a uomo invisibile nel giro di 8 settimane. Che nemmeno le diete più ardite promettono cambiamenti tanto repentini.
Eppure di guide, o anche di semplici parole di conforto, a Modena città in questo tempo funesto ce ne sarebbe stato bisogno. Modena flagellata dal virus (783 casi e 89 decessi sui 3449 casi totali e 363 vittime) come nessun altro Comune della provincia (solo Carpi con 50 decessi proporzionalmente al numero di abitanti è stata più colpita), non ha udito in queste settimane una sola parola del suo sindaco attraverso il nuovo pulpito laico: le dirette Facebook.

Mentre il sindaco Bellelli a Carpi compariva sui social a ogni alito di vento, mentre a Castelfranco il sindaco Gargano organizzava anche un vero e proprio palinsesto sulla pagina Facebook del Comune con tanto di favole della buonanotte e consigli di cucina, mentre anche il sindaco Mirandola Greco armato di foglio bianco leggeva notizie come nei Tg anni '60, a Modena Muzzarelli, sindaco e presidente della Ctss (la Conferenza territoriale sanitaria, sì sì sanitaria...) stava zitto e coperto. Magari attivismo, preparatissimo, efficientissimo nelle riunioni private, ma agli occhi dei cittadini come di nebbia.
In silenzio lui e in silenzio la sua giunta di comprimari, assessore al welfare Roberta Pinelli compreso, anche davanti alla apocalisse vergognosa e inaccettabile che si stava e si sta consumando nelle case di riposo cittadine.
Un dramma che fa rabbia e repulsione, di fronte al quale quasi nulla si sente dire, se non patetiche e inutili frasi di circostanza abbinate a simpatiche donazioni di saturimetri proprio ora, che in alcune strutture si sono malate anche le maniglie delle porte.  E i decessi fanno piangere e urlare.
A Villa Margherita 10 anziani e una operatrice 36enne morti, 35 ospiti e 10 operatori positivi, alla San Giovanni Bosco 18 morti, 51 ospiti e 16 operatori positivi, al Guicciardini 11 morti, 12 ospiti e 6 operatori positivi. Alla faccia dei saturimetri giunti a emergenza (per ora) pressochè finita.
Eppure zitti zitti, che forse, con l'opposizione impegnata nel sonno dei giusti, nessuno si accorge del sindaco invisibile.

Il problema è che questa invisibilità non ha impedito a Muzzarelli di continuare a fare quello che ha sempre fatto. Scegliere e dirigere, cioè, in perfetta autonomia e solitudine.
Congelato l'affare Cavazza, col vicesindaco reo di avere detto una assoluta banalità costretto a fare le valigie a emergenza finita a favore del sempre pronto Boschini, promosso proprio oggi il fidato Gabriele Giacobazzi alla vicepresidenza di Hera, l'invisibile Muzzarelli ha proceduto con la stangata Irpef da 1,8 milioni (grottesca in tempi di emergenza nazionale) e con il rinnovo dei contratti con i gestori delle Cra da 10,5 milioni. Solo per il 2021 parliamo di 785.000 euro in favore di Gulliver cooperativa sociale per i contratti di servizio relativi alla gestione delle cra Guicciardini (sì, quella con 11 decessi per Covid) e Cialdini, 395.000 euro in favore di Consorzio Sociale Città di Modena Società Cooperativa Sociale, per il contratto di servizio della cra IX Gennaio, 120.000 euro in favore di Domus Assistenza società cooperativa sociale per il contratto di servizio della cra Ramazzini.
Proprio ora, proprio adesso. Perchè all'uomo invisibile tutto è concesso. Ancor più che al presenzialista.

Giuseppe Leonelli


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:138341
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:100874
Morti nelle Rsa per Covid, in Emilia Romagna dati peggiori d'Italia
Societa'
19 Aprile 2020 - 18:05- Visite:98029
Modena in zona rossa: cosa prevede la bozza del decreto
Societa'
07 Marzo 2020 - 21:45- Visite:64955
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla speranza che i soci non chiudano i ..
Economia
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:60010
La pandemia globale di Coronavirus? Simulata nel 2019
Oltre Modena
03 Marzo 2020 - 09:43- Visite:58354
Il Punto - Articoli Recenti
Ora Di Matteo è scomodo e Modena ..
La retorica e le frasi di rito, che tanto piacciono al Sistema di potere che da sempre ..
10 Maggio 2020 - 09:28- Visite:3032
Fase 2, per Modena già occasione ..
La ripresa dopo l'epocale emergenza rende ancora più evidente il vuoto di visione, e ..
09 Maggio 2020 - 14:19- Visite:1513
Coronavirus e Messe, a Modena la ..
Una chiesa che sull'acqua della paura del virus non cammina, ma nemmeno affoga per non ..
28 Aprile 2020 - 16:03- Visite:2992
Se la locomotiva di Guccini si ..
Guccini si scaglia contro l'opposizione brandendo l'arma più subdola, la bandiera di ..
27 Aprile 2020 - 10:59- Visite:17131


Il Punto - Articoli più letti


Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:60010
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:51826
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:30525
Decreto antivirus demolito in 12 ore:..
Nessun limite agli spostamenti, treni regolari in ingresso e uscita, deroga dopo le 18 per i..
08 Marzo 2020 - 22:41- Visite:28052